0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Johnny

Si parte sempre dal primo grado di una scala?
Ottobre 12, 2019, 04:04:16 am
Ciao ragazzi! Ho una domanda che mi tormenta..non voglio essere criticato e spero che capirete le mie lacune.. In fondo sono qui per imparare..
Se io faccio una composizione devo iniziare sempre dal primo grado? Per esempio in do minore inizio sempre col do minore? Eventualmente mi potreste spiegare le eccezioni o eventuali regole?

*

Pianoth

Si può iniziare una composizione assolutamente con qualunque cosa, non esistono eccezioni né regole. Ad esempio, la prima ballata di Chopin, in SOL minore, inizia con un arpeggio con le note DO MIb LAb SIb, quindi sin dalle prime battute usa addirittura note al di fuori della tonalità di SOL minore. Oppure ancora, la quarta ballata, in FA minore, inizia con una serie di SOL ribattuti che aprono a una introduzione completamente in DO maggiore, utilizzando persino il suo quarto grado, che è FA maggiore, mentre il FA minore appare per la prima volta solo nell’ottava battuta.


Ovviamente però, fintanto che parliamo di musica tonale, bisogna farsi guidare dal buon gusto, e diciamo che se intendi scrivere un brano in DO minore, se non intendi cominciarlo in DO minore, dovresti cominciare con qualcosa che non è troppo lontano da tale tonalità. Ad esempio, eviterei di iniziare con in armonia di FA# maggiore. Il che, ovviamente, non implica che sia impossibile farlo, diciamo solo che è un po’ inelegante.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

Johnny

Quindi fammi capire, se io produco un beat Trap (adesso é un genere che ha molto seguito) posso partire da qualsiasi grado? Se é minore la scala deve essere sempre minore anche il primo? Avevo visto un disegno circolare della tonica, dominante e sottodominante.. E pensavo che intendevano che si può partire dal 6 grado..

*

Pianoth

Allora, dato che in questo caso parliamo di musica commerciale, più è bassa la complessità armonica meglio è. Quindi in tal caso sarebbe più preferibile cominciare dal primo grado, a meno che hai particolari esigenze compositive. In ogni caso dato che intendi comporre in un preciso stile la cosa migliore da fare è sempre ascoltare e analizzare dettagliatamente il proprio modello di riferimento, per poi provare ad imitarlo in maniera molto vicina, e solo poi provare a distaccarsi senza uscire dallo stile. Questa è la via più veloce per imparare a comporre. Sennò, se vuoi fare le cose fatte per bene, ci vogliono anni di studio.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo