0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

luca1962

Sensibile modale e tonale
Marzo 03, 2020, 07:26:18 pm
Buon giorno a tutti !
Non mettetevi a ridere, ma mi sono arenato  :(
La sensibile modale si trova sul IV grado della scala e tende a risolvere sul un altro grado (in tonalità DO M, la sensibile modale è il Fa)
Ma la sensibile tonale, qual è ?  :-[
Grazie !

LuxMax

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 04, 2020, 01:23:55 pm
Attendo risposte da chi è più esperto di me, comunque dal basso della mia preparazione ho sempre letto della sensibile come il VII grado, con uno spiccato senso di moto a risolvere sulla tonica.

*

sergiomusicale

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 04, 2020, 03:27:36 pm
Leggi:
https://solfeggioinrete.altervista.org/Lezioni-corso-medio/lezione-09.html
al secondo punto:
"Il tritono
L'importanza dell'accordo di settima di dominante sta nel fatto che esso contiene le due note sensibili della scala: il 7° grado (sensibile tonale) e il 4° (sensibile modale)"
leggi anche:
https://it.wikipedia.org/wiki/Sensibile
Ultima modifica: Marzo 04, 2020, 03:41:42 pm da sergiomusicale

luca1962

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 04, 2020, 03:43:44 pm
Forse non mi sono spiegato bene. Fermo restando che il VII grado della scala, se dista di 1/2 tono dalla tonica successiva, si chiama sensibile (altrimenti sottotonica):


- il VII grado è detto anche sensibile tonale (perché dista dalla tonica di 1/2 tono) ?


- il IV grado è detta anche sensibile modale perché dista di 1/2 tono dal III grado, modale ?


Grazie !!

*

sergiomusicale

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 04, 2020, 04:09:08 pm
Esatto!
leggi in Wiki al secondo capoverso:"Sensibile modale"
"La sensibile modale si trova sul quarto grado e la sua risoluzione naturale è discendente sul terzo grado, da cui dista, nel modo maggiore, un semitono come la sensibile tonale dalla tonica."

luca1962

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 04, 2020, 06:16:34 pm
Chiarissimo, grazie, adesso ho capito !  :)

LuxMax

Re:Sensibile modale e tonale
Marzo 05, 2020, 12:02:46 am
Aggiungo che da quanto ne so la scala minore armonica e melodica esistono proprio per il fatto che nella scala minore naturale il VII grado dista un tono, perdendo il suo carattere di sensibile.
Nella scala minore armonica si altera il VII grado per restituire proprio la sua propensione a risolvere sulla tonica.
Questa alterazione va a creare un intervallo di seconda eccedente che viene poi "aggiustato" nella scala minore melodica innalzando anche il VI grado per eliminare gli intervalli troppo ampi, e solo in direzione ascendente perché solo in quel senso risolve effettivamente sulla tonica.
Spero di non aver detto troppe cavolate...