0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

pellegrinofrc

Capire alcuni punti di presentazione di un brano
Gennaio 16, 2014, 02:24:27 pm
Salve a tutti,
di nuovo qui a chiedere lumi a chi ha voglia di aiutare un umile principiante come me. Ho studiato parecchia teoria: le note, i semitoni, altezza, durata delle note, pause, il pentagramma in generale, chiave di violino, di fa, legature, punti dopo le note, timbro, metronomo, cosa sono gli accordi, gli arpeggi (per lo meno da un punto di vista teorico introduttivo) insomma ho fatto un percorso di base.

Però, quando prendo uno spartito e c'è scritto, ad esempio: "Il brano è in MI minore, perciò ha in chiave solo il FA diesis" oppure "E' un brano scritto in RE maggiore, quindi..." che vuol dire? Cosa indicano queste frasi, da cosa capisco che un brano è in MI minore o altra nota? Da cosa lo deduco? E cosa significa questo per me che devo suonarlo?

Grazie a tutti anticipatamente,
Francesco.
«In principio era il Verbo (Logos), il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.» Gv 1:1

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
dal punto di vista pratico che sia in una tonalità o in un altra non ti cambia granchè ti cambia praticamente solo l'armatura di chiave in realtà

come vedi in che tonalità è scritto un brano? semplice prendi l'ultima battuta conclusiva del brano che di norma è un accordo secco o arpeggiato e quello ti indica la tonalità d'impianto per esempio prendi il primo preludio del preludi e fughette che sto registrando termina con un bell'accordo secco che occupa tutta la battuta in do maggiore quindi la tonalità del brano è do maggiore non avrà di conseguenza nessuna alterazione in chiave e se vedi le prime battute l'accordo di tonica (do maggiore) viene presentato almeno 1 o 2 volte come accordo o arpeggio.

bada che durante un brano di media lunga durata ()anche corti) potresti ritrovarti tonicizzazioni o modulazioni varie che portano il brano temporaneamente in una tonialità diversa per poi in ogni caso tornare prima del termine alla tonalità di impianto originale
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

pellegrinofrc

Vi ringrazio, adesso ho capito meglio il significato di quelle informazioni sul brano.

@zxxz
Grazie anche per il testo in PDF in allegato!  :)
«In principio era il Verbo (Logos), il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.» Gv 1:1