0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

whitu

VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 06, 2012, 10:43:26 am
Ciao a tutti,
qualche giorno fa ho visto uno dei video di Christian dove diceva, durante lo studio a mani separate, di arrivare, con ciascuna mano anche al 120% della velocitÓ richiesta prima di passare ad unire le mani.
Sicuramente male non fa e se ne hanno vantaggi ma volevo sapere... Era un modo di dire o Ŕ proprio un metodo di studio utilizzato?
Grazie
Mario
Ultima modifica: Giugno 06, 2012, 11:25:26 am da whitu

pianomanvictor

Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 07, 2012, 01:36:42 pm
secondo me ha perfettamente ragione christian perchÚ portando entrambe le mani al 120% della velocitÓ di un determinato pezzo(quindi adottando le giuste proporzioni ad ogni singolo pezzo)unendo le mani esse riescono a suonare perfettamente il tempo prefissato a seconda se si suonino all'unisono o no. Personalmente Ŕ un metodo di studio che uso DA SEMPRE e ne ho sempre tratto vantaggi incredibili, quale il pi¨ importante l'indipendenza di entrambe le mani. Provaci e magari ti accorgerai della differenza :)

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 10, 2012, 02:25:26 pm
Ciao whitu.

Come dice pianomanvictor Ŕ un metodo collaudato e non Ŕ un numero sparato a caso :D . Lo stesso consiglio Ŕ stato dato dall'auto de "I fondamenti dello studio del pianoforte" e sul nostro sito ne abbiamo fatto una valida recensione: http://www.pianosolo.it/2010/10/09/i-fondamenti-dello-studio-del-pianoforte-recensione/

Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

whitu

Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 11, 2012, 02:34:16 pm
Grazie a tutti  :)
Mi sono messo a leggere la prima edizioni del libro citato da Christian e parla addirittura di portarla al 150% della velocitÓ richiesta!
"E' di solito meglio portare la velocitÓ a mani separate almeno una volta e mezzo pi¨ in alto della velocitÓ finale".
Da oggi cambio metodo, vediamo che succede... Finora ho usato il metodo che l'autore considera assolutamente sbagliato.  ;D

peppotronix

Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 15, 2012, 09:51:46 pm
Confermo anche io la tecnica del portare il pezzo ad una % maggiore della velocitÓ finale , ma prima di fare questo posso consigliarti di fare anche l'esatto opposto, suonare alla velocitÓ pi¨ lenta possibile, questo per assimilare nota per nota il brano e ti posso assicurare che andare a tempo con il metronomo a 40 all'inizio pu˛ risultare un bel p˛ complicato . Una volta interiorizzato il brano a mani separate puoi passare a mani unite procedendo gradualmente fino ad arrivare alla velocitÓ d'esecuzione richiesta :)

whitu

Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 21, 2012, 03:17:02 pm
Che dire, funziona! Da' una certa soddisfazione vedere che, una volta che si cominciano ad unire le mani, la singola mano ha la tendenza a muoversi verso i tasti giusti senza aver ancora letto le note! Formidabile!  :D

pianomanvictor

Re:VelocitÓ nello studio a mani separate
Giugno 21, 2012, 04:15:15 pm
fa piacere tantissimo che tu sia riuscito nel tuo intento :)