0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Un programma di studio da autodidatta
Luglio 29, 2011, 02:31:44 pm
si ma tutto assieme diventa un malloppone Bach e Duvernoy più avanti... quando sei verso la fine del Beyer direi
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

RedXIII

Re:Un programma di studio da autodidatta
Luglio 29, 2011, 05:08:53 pm
sisi. :), adesso provo a cercare qualche brano.. :)

Re:Un programma di studio da autodidatta
Luglio 30, 2011, 10:50:54 am
però i 19 pezzi facili ti consiglierei di iniziarli quando sei verso la fine del beyer e un po' più avanti col cesi.... :)
"Convincetevi di suonare bene e suonerete bene" (Fryderyk Chopin)

trx2001

Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 01, 2011, 12:02:02 pm
Scusate

Quando bisogna iniziare lo studio delle scale?

grazie

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 01, 2011, 12:06:32 pm
1 ottava quasi subito
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

trx2001

Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 01, 2011, 12:37:56 pm
Piano, Piano..scusate il gioco di parole....si sta' delieando un po' quello che potrebbe essere un piano
di studio.

Bayer e scale sulla singola ottava sino alla fine del primo. A questo punto si puo' iniziare Bache ed il Cesi Marciano I.
Nel mio caso, come dicevo, potrei ripassare i pezzi che eseguo attualmente (Rag Time, Cesi Marciano III, marcia alla Turca, Per Elisa ecc.) e che sono pero' superiori alla mia tecnica attuale. Come vi dicevo le mie pretese non sono ambiziose. Quello che vorrei e' raggiungere un grado maggiore di sicurezza durante l'esecuzione.

Sarebbe ottimo trovare una scuola o un mestro che mi possa seguire, almeno all'inizio per l'impostazione

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 01, 2011, 07:08:42 pm
Aggiungerei a questo programma, dei brani semplici da accompagnare allo studio:

Lilla: di remo vinciguerra (si può trovare nella raccolta "I preludi colorati")

Preludio op.28 n.4: di Chopin (si può trovare nella raccolta "Il mio primo Chopin")
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

trx2001

Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 03, 2011, 08:59:01 am
Grazie Christian

Scaricati! Comincero' questa sera con lo studio. Una domanda. Lo Czerny o la Czerniana possono essere testi utili all'inizio o e' meglio iniziarli piu' avanti. Diciamo che ho appena iniziato lo studio partendo dal beyer e da alcuni esercizi giornalieri trovati sul sito.

Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 03, 2011, 09:16:14 am
nono... il czerny più avanti....  :)
"Convincetevi di suonare bene e suonerete bene" (Fryderyk Chopin)

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Un programma di studio da autodidatta
Agosto 03, 2011, 09:50:49 am
Come dice Davide, più avanti! :) Il primo fascicolo del Czerniana lo puoi comprare dopo 1 anno o 1 anno e mezzo di studi ;)
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/