0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

c64

  • Virtuoso
  • Mostra profilo
  • *
  • 136
  • Mit der Dummheit kämpfen Götter selbst vergebens.
https://www.christiansalerno.com/ti-svelo-i-segreti-per-suonare-il-pianoforte-da-dio/
Ho visto il video di Christian e l'ho trovato molto interesante. Però qualche cosa non mi torna.
Di sicuro se uno non studia a casa non ottiene risultati. Però il guaio grosso è il come ed il cosa si studia.
Purtroppo all'università nessuno mi ha mai detto come studiare e ci ho messo qualche anno a capire come organizzarsi.
Da quel momento ho iniziato ad andare avanti con profitto. Ma ho scoperto che il metodo per imparare a fare gli integrali non è lo stesso di quello per imparare a programmare in un nuovo linguaggio di programmazione, ed ancor meno è efficiente con lo studiare il pianoforte.

Il pianoforte, la musica in generale, sono fortemente sincrone, mentre studiare un argomento tencico o risolvere un problema sono attività asincrone, puoi iniziare a rallentare quanto vuoi e tornare indietro ed alla fine hai l'illuminazione.
Il risultato è che io vado avanti ma molto lentamente, diciamo un Beyer/mese stando al pianoforte tra mezzora ed un'ora al giorno. Sicuramente sto sbagliando qualche cosa, ma non riesco a capire che cosa.
Vivendo poi da solo, non ho problemi a starmene da solo, visto che l'alternativa ad esercitarmi al pianoforte sarebbe di ad esempio ascoltare un disco o guardare la televisione, o leggere un libro, ma da solo. Per di più come amante della lettura fin da bambino sono abituato a stare in compagnia di me stesso e di carta stampata.

Secondo me il problema dello studio del pianoforte è un metaproblema ovvero di imparare a studiare una cosa che deve essere sincrona.

*

Paola

La lentezza in genere nell'apprendimento della musica è un fattore del tutto soggettivo, qualcosa che dipende sì dal metodo, ma anche anche dalla quantità di tempo passata allo strumento, dalle attitudini personali, dalla volontà anche in parte.
In ogni caso non è mai un handicap, anzi, non sono d'accordo con te sui concetti di sincronia e asincronia. Anche nello studio del pianoforte uno stesso esercizio dopo averci passato molto tempo frustrandosi e credendo di non progredire alla fine magicamente riesce!
Gli inizi poi sono il momento in cui davvero si va lentissimi, perché bisogna lasciar stratificare abilità e conoscenze, farle sedimentare nel tempo in noi e solo dopo un po' verranno fuori e potremo usarle per risolvere gli esercizi successivi. Non è un caso se per gli studi di parla di progressività.
Un consiglio: se pensi che ci sia qualcosa che non va nel tuo modo di studiare, fatti un paio di lezioni con un maestro in carne ed ossa, così, solo per avviarti allo studio.  :)

*

c64

  • Virtuoso
  • Mostra profilo
  • *
  • 136
  • Mit der Dummheit kämpfen Götter selbst vergebens.
La lentezza in genere nell'apprendimento della musica è un fattore del tutto soggettivo, qualcosa che dipende sì dal metodo, ma anche anche dalla quantità di tempo passata allo strumento, dalle attitudini personali, dalla volontà anche in parte.
Mi sembra ovvio che se uno studia poco a casa non riesce ad avere i risultati, e questo vale per tutto. Ma secondo me è anche molto importante trovare un metodo efficiente per accorgersi degli errori, capire quale sia l'esecuzione corretta e quindi modificare ed ottenere il risultato voluto.

Citazione

Un consiglio: se pensi che ci sia qualcosa che non va nel tuo modo di studiare, fatti un paio di lezioni con un maestro in carne ed ossa, così, solo per avviarti allo studio.  :)

Devo solo trovare un buon maestro, cosa più facile a dirsi che a farsi. Anche perché le caratteristiche di isegnamento ad un bambino, piuttosto che ad un adulto principiante, piuttosto che un adulto esperto son diversi.
Poi, a dire la verità io ho preso lezioni,ed ho avuto due diversi insegnanti, e con uno mi son trovato non bene. Ci stavo pensando a cercare un altro insegnante, se ne trovo uno che spiega bene e mi da una mano a scoprire il "segreto" che poi sarebbe trovare un prorio metodo di studio efficiente, sarei a posto.