0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sul Czerny
Settembre 07, 2010, 10:52:05 am
Scusate se apro topic con una certa frequenza, ma sono agli inizi e i dubbi sono tanti come a volte anche lo scoraggiamento.
Ieri ho iniziato i primi due esercizi del Czerny op. 599. Ho gia' cominciato il Beyer op.101 e l'impostazione delle dita e' prevalentemente sulle 5 note a partire da DO e poi ho fatto gli esercizi con il SOL. Quando son passato a eseguire il secondo eserc. del Czerny ho trovato grandi difficolta'. Nonostante le note siano semplici i passaggi delle dita li trovo difficoltosi. La domanda e': e' normale che dopo averlo eseguito per almeno 50 volte ancora non sia capace a farlo con fluidita'? C'e' qualcosa che sbaglio? Vi prego consigliatemi (se al secondo esercizio trovo queste difficolta' non oso immaginare cosa mi aspetta). Devo ripetere l'esercizio di continuo o tralascio per riprenderlo in seguito ? Grazie a tutti

l.golinelli

Re:Sul Czerny
Settembre 09, 2010, 03:29:34 pm
Per me è normale, anche se ti sembra facile all'inizio non lo è. Da quanto suoni? Pochissimo presumo... E' ovvio che mano a mano che aumenta la difficoltà degli esercizi aumenterà anche la tua abilità quindi non preoccuparti per il futuro...
E cmq non credere di dover fare gli esercizi alla perfezione, falli come meglio puoi... ;)

Laura Scotch

  • Visitatore
Re:Sul Czerny
Settembre 09, 2010, 04:55:30 pm
E cmq non credere di dover fare gli esercizi alla perfezione, falli come meglio puoi... ;)

Ok, sono d'accordo, però bisogna sempre impegnarsi al massimo, anche se sono esercizi!
Comunque Domenico, vedrai che andando avanti riuscirai a farli senza difficoltà ;)

l.golinelli

Re:Sul Czerny
Settembre 09, 2010, 05:39:55 pm
Ok, sono d'accordo, però bisogna sempre impegnarsi al massimo, anche se sono esercizi!
Comunque Domenico, vedrai che andando avanti riuscirai a farli senza difficoltà ;)

Esatto, ma all'inizio ci  si sbaglia, si fa qualche imprecisione, è inutile negarlo... :)

Re:Sul Czerny
Settembre 09, 2010, 05:42:09 pm
Scusa Galinelli, qui non si tratta di imperfezione ma del fatto che lo svolgo molto ma molto lentamente, perche' mi confondo a prendere note diverse con le due mani. Ho provato a farlo a mani separate ancora nulla.

l.golinelli

Re:Sul Czerny
Settembre 10, 2010, 08:47:09 am
Non demordere... vedrai che ce la farai... All'inizio è dura... ;)

Vale182

Re:Sul Czerny
Settembre 10, 2010, 10:04:35 am
è naturale sbagliare!
nn ti preoccupare se fai qualche difficoltà...l'importante è non lasciar andare lo studio!
se nn ce la fai con un tempo più veloce insisti a mani separate fino a che non fai l'esercizio senza imprecisioni, poi inizialo a fare unito ma con un tempo molto più lento in modo che ti abitui...(non ti preoccupare se è un tempo da lumaca con l'artrosi)  ;) in principio è così per tutti, ma è fondamentale non arrendersi!

Re:Sul Czerny
Settembre 10, 2010, 01:49:59 pm
Grazie Vale

Vale182

Re:Sul Czerny
Settembre 10, 2010, 06:26:15 pm
de nada  ;)

*

rosy1066

Re:Sul Czerny
Settembre 11, 2010, 03:40:33 pm
un ulteriore consiglio che ha i suoi frutti e' questo : scomponi il pezzo. dividilo in tante parti e studia una parte per volta finche' ti riesce bene. poi passa alla parte successiva e quando ti riesce bene aggiungial alla precedente. un pezzo per volta e vedrai che ti riuscira' bene. ci vuole tempo e pazienza ma e' così che si studia :)   buon lavoro
non maneggio le note meglio di tanti altri pianisti,ma le pause tra le note....ah ecco dove sta' l' arte

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Sul Czerny
Settembre 12, 2010, 07:19:42 am
Ciao Domenico!

Guarda, studia tanto a mani separate con una certa lentezza senza fermarti mai, dall'inizio alla fine.

Quando incontri delle difficoltà particolare su una data battuta, a fine esecuzione completa, prendi quella sezione del brano da parte e la scomponi. In pratica studi quella battuta cercando di entrare in essa con tutto te stesso. Nulla è impossibile, sono note, e come tali si possono suonare. Divide anche questa battuta in più parti e alla fine uniscile. Scomponi in questo modo anche tutte le altre battute che ti hanno dato difficoltà.

Segana a matita sullo spartito,  per esempio disegnando uno smile sui passaggi più complicati che hai studiato parecchio tempo. In modo tale che quel disegnino ti ricorderà che adesso arriva "la parte difficile" e ti ricorderai come eseguirla dato che le hai dedicato moèlto studio.

Se riesci a mettere una copia dell'esercizio, potrei aiutarti meglio  :)

Grazie.
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

Re:Sul Czerny
Settembre 13, 2010, 11:02:13 am
Grazie Rosy e grazie Christian. Seguiro' il consiglio e vi faro' sapere. Per quando riguarda l'esercizio da postare temo di non esserne capace. Scusami Christian. Cmq non e' niente di che (almeno alla vista). Credo che il problema nasca dal fatto che ho studiato troppo la prima parte del Beyer dove si impostano le 5 dita partendo dal Do. Insomma il problema e' di studiare bene le note che si prendono con il sol (tipo il si, il la, il re) non ho ancora automatismo.
A tal proposito (non so se aprire un altro post) volevo dirvi che ho preso il libro il primo maestro di pianoforte del Pozzoli (che ho trovato grazie a voi) e ho notato che rispetto al Czerny (pratical metod fo beginners) nei primissimi esercizi non fa cambiare dito sulla stessa nota, ma che il Pozzoli a differenza del Czerny inizia da subito a impostare la mano prendendo note lontane (es. Mano dx: sol, do, mi, sol) etc. La domanda e': posso seguire tutte e due i libri (Beyer e Pozzoli)? Grazie sempre. P.s (Non potete immaginare quanto siete importanti per chi come me  intende intraprendere da autodidatta questo viaggio, con la consapevolezza di non poter mai raggiungere grandi mete) ma che ha una forte passione dentro. Siete unici)

l.golinelli

Re:Sul Czerny
Settembre 13, 2010, 04:40:51 pm
Io, nella tua fase, imparerei un esercizio alla volta. Però puoi alternarne uno dal czerny e uno da altri libri...

Re:Sul Czerny
Settembre 14, 2010, 11:23:06 am
ok grazie

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Sul Czerny
Settembre 27, 2010, 03:29:25 pm
fallo a mani separate e molto lentamente quando sei sicuro a mani separate unisci le mani sempre lento
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so