0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
arpeggi spezzati e altro
Aprile 18, 2011, 01:46:15 pm
Nell'anno passato a ristudiare e suonare giornalmente lo Hanon per togliere la ruggine dalle articolazioni ho trascurato i 3 esercizi seguenti
n. 57 - arpeggi spezzati di ottave che trovo veramente difficile.
n. 40 - scale cromatiche nelle varianti alla terza e sesta minore, alla sesta maggiore e per moto contrario.
n. 60 - il tremolo
Le domande sono:
Sono veramente indispensabili questi esercizi e c'è qualche trucco per eseguire il 57 senza sbagliare nell'atterraggio sulla tastiera? perché è gia difficile fare salti con una sola mano ma con due contemporaneamente sembra quasi impossibile.
 :o
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:arpeggi spezzati e altro
Aprile 19, 2011, 12:31:55 pm
Ciao Paride, beh l'esercizio n.57 è indubbiamente molto complicato. Suonare quelli arpeggi spezzati con doppie ottave senza sbagliare è difficile, gli unici consiglio che ti posso dare sono:
  • Studia molto a mani separate
  • Impara il passaggio a memoria
  • Studia le quartine separatamente ed eventualmente dividile ancora in due parti

Il n.60 non riesco ancora a suonarlo tutto senza affaticarmi, ma come c'è scritto ne "i fondamenti dello studio del pianoforte", l'unico modo per migliorare il tremolo è quello di suonare il tutto molto "piano".

Per quanto riguarda il n.40 non ci vedo grandi difficoltà. Basta conoscere bene la scala cromatica per ogni singola mano ed il gioco è fatto ;)

Spero di esserti stato d'aiuto! ;)
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:arpeggi spezzati e altro
Aprile 20, 2011, 11:57:45 am
Ciao Christian,
incoraggiato dalla tua risposta, ho cominciato a prendere in considerazione il tremolo n. 60, ma non ti sarà sicuramente sfuggito, visto che lo stai praticando, che le battute 2,10,11,14,15 e altre più avanti prevedono per la mano sinistra una nota di un sedicesimo tenuta col 5° dito per la durata dei 2 trentaduesimi delle note eseguite col 1° e 2° dito, il che è praticamente impossibile anche alla minima velocità suggerita (8 note a 48 di metronomo corrispondono a 4 note a 96, che non è propriamente lento!).
Devo considerare, secondo te, questa stampa dell'edizione Ricordi un errore o «un vezzo editoriale» ?
   :o  :o
Ultima modifica: Aprile 20, 2011, 12:16:04 pm da Paride
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

maurizio 62

Re:arpeggi spezzati e altro
Aprile 21, 2011, 01:56:49 am
LISZT : 3 libri di tecnica pianistica . L'Hanon con tutto il rispetto è dedicato a chi inizia.