0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

mistir

Lettura doppio pentagramma
Aprile 21, 2014, 02:15:47 am
Ciao a chiunque.
Quasi di sicuro infrango mezza dozzina di punti regolamento, essendo questo il mio primo post nel forum. Sono stato "obbligato" da un problema per cui vi chiedo aiuto. Quindi mettetemi sui ceci coi cubetti di ghiaccio sul collo, fatemi ascoltare tutto ulderico garzanti bontallevi featuring Canto armonico sardo, però vi prego rispondetemi.

Il mio problema è nella lettura del doppio pentagramma.

Mi spiego meglio: apro il Beyer. Scelgo l'esercizio X.
Studio prima la chiave di violino, poi la chiave di basso. Fin qui tutto bene. Quello che faccio di solito, mentre suono, è solfeggiare a mente, cioè ripetere mentalmente che nota sto leggendo/suonando per un tempo pari al suo valore.

Ora dovrei unire le due mani. Quindi, dovrei leggere contemporaneamente le note delle due righe. Sì, certo, prima in verticale e poi in orizzontale.

Ecco, io non ci riesco.
Nei primi esercizi del Bayer, la distanza fra le note delle due chiavi si mantiene la stessa, quindi non ho problemi (il sopra e sotto "hanno la stessa geometria"). Poi iniziano a piovere note random, e allora eseguo quelle di violino, inventando inconsciamente quelle di basso e finendo con l'inventare pure quelle di violino.

Mi sono fermato e costretto a leggerle. Ecco che faccio una fatica tremenda. Se ho DO sopra e LA sotto, e le leggo separatamente, le riconosco (e suono) subito. Quando poi però devo leggerle insieme, comincio a fare, mentalmente:

-Eh...questo...è....dovrebbe essere MI...ah, no, è DO e quello sotto è boh, è ni, è M...S....è LA!
Ovviamente tenere il tempo è impossibile e la frustrazione sale.


Per onestà, va detto che il problema si presenta ad inizio Beyer, quindi
-posso anche essere deficiente io
-in realtà sono due chiavi di violino, ma ho detto sopra chiave di violino e chiave di basso perché mi sembrava più indicativo (e sì, anche per non sembrare una capra totale).

Vi chiedo:
- Che debbo fare?
- Se con un solo pentagramma mi ripetevo mentalmente le note, quando ne ho due mi è "concesso" non ripeterle? (Cioè: è consentito sapere che un certo pallocco nero corriponde a un certo tasto, ma non pensare a che nota rappresentino il tasto e il suo pallocco?)

Grazie infinite.

P.S.
Vado a lezione. Ho un maestro dotato, anche di pazienza, ma rimane allibito dal mio problema. Ritiene che leggere contemporaneamente le note venga naturale.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Lettura doppio pentagramma
Aprile 21, 2014, 02:50:57 am
mmmmm questo è.... insolito.....  cioè ora i primi esercizi sono doppia chiave di violino quindi non hai problemi di leggere 2 chiavi diverse ma solo su 2 righe diverse..... ora.... mi viene il dubbio che tu sia anche piuttosto lento a leggere e questo non aiuta molto....  quando leggi cerca sempre di aver già letto  le note che stai per suonare in modo da poter leggere le successive mentre suoni quelle attuali.... insomma cerca di andare avanti nella lettura rispetto all'esecuzione una battuta già basta.... ora se dici di non aver dei problemi a mani separate i problemi non dovrebbero essere esagerati anche nella lettura a mani unite almeno sui primi in cui le mani fanno più o meno le stesse cose....

cosa dirti.... insisti non abbatterteti abituati a leggere speditamente ed associare direttamente la nota scritta al tasto corrispondente, procedi lentamente molto finchè non acquisti sicurezza non preoccuparti della velocità pensa piuttosto alla sincronia e alla lettura delle note.... sul fatto di contare.... all'inizio può avere la sua utilità... magari potresti proprio cantarle..... è parecchio utile....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

sergiomusicale

Re:Lettura doppio pentagramma
Aprile 21, 2014, 10:25:43 am
Ciao mistir e benvenuto!!!  i cubetti di ghiaccio riservali per una buona bibita!!!, semmai, con calma, raccontaci di del tuo percorso musicale etc etc... nell'apposita sezione.
Veniamo quindi alla risposta.
Il tuo problema è stato anche il mio...e purtroppo lo è anche adesso...anche se molto ridimensionato.
Il mio cervello si rifiutava di leggere velocemente le note, sulla coppia dei pentagrammi, faceva le stesse tue acrobazie e poi cadeva miseramente a terra  :-[..... per superare questo problema posso solo consigliarti di leggere una marea di spartiti a prima vista, per acquisire l'opportuna velocità, e poi....rinunciare a pronunciare le note...ma eseguirle solo avendo visto il loro posizionamento, questo mi è venuto più naturale, ed ho visto che poi si riesce in qualche modo a pronunciarle anche tutte ma con il tempo e molto lentamente. Una cosa analoga mi è successa con l'endecalineo a confronto con la sola chiave di violino e gli accordi.....nel secondo caso il brano mi viene più bello e fluido, visto che basta un'occhiata alla sigla per riempire il pezzo di armonia, mentre nel caso di lettura delle due chiavi arranco parecchio.....ma anche in quesl caso la situazione, insistendo migliora....conta che l'apprendimento non avviene in modo lineare, ma procede a scatti, quindi magari un giorno ti alzi e ti accorgi che quello che ieri era difficilissimo oggi ti viene quasi naturale...miracoli della mente umana!...quindi in definitiva insisti, che la cosa con il tempo si risolverà. Buona Musica  ;)

giulio62

Re:Lettura doppio pentagramma
Aprile 21, 2014, 06:12:14 pm
Citazione
Cioè: è consentito sapere che un certo pallocco nero corriponde a un certo tasto, ma non pensare a che nota rappresentino il tasto e il suo pallocco
Si.

Citazione
Ritiene che leggere contemporaneamente le note venga naturale

All'inizio è normale, per capire che tasto premere, capire prima che nota è, ma poi, col tempo e gli esercizi, è normale capire soltanto dalla posizione della nota, quale tasto usare.

fkt

Re:Lettura doppio pentagramma
Aprile 22, 2014, 01:47:45 pm
Giusto per capirsi, ma a quale esercizio del beyer ci stiamo riferendo?

mistir

Re:Lettura doppio pentagramma
Maggio 01, 2014, 06:20:24 pm
Innanzitutto grazie a tutti e scusate tantissimo per il ritardo.
Vedo di rispondere.

antares: scusa, ma non hai afferrato il problema. A me viene proprio difficile abituarmi a scendere con l'occhio, da una nota a quella sotto, e poi riprendere dall'alto per la nota successiva. In quel passaggio, risconoscere la nota e associarla al tasto mi richiede più tempo che leggendola normalmente

sergiomusicale: grazie! Fra l'altro, la cosa del miglioramento "a scatti" è quanto di più vero abbia riscontrato

fkt: non c'è un esercizio specifico. Basta che ci sia un doppio pentagramma e le due righe non seguano la stessa geometria. Ad esempio: col 14 non ho problemi, col 16 ne avevo. Quello è stato infatti il primo degli esercizi traumatici. Ora i più miriescono veloci in quanto vado a memoria, e questo maschera ignobilmente la lentezza che avrei altrimenti.

Un caffè pagato a tutti.
Ultima modifica: Maggio 01, 2014, 06:26:05 pm da mistir