Pianosolo Forum - Il forum sul pianoforte

Il cuore di Pianosolo => Tecnica => Topic aperto da: galli.davide - Giugno 12, 2013, 01:33:15 pm

Titolo: Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: galli.davide - Giugno 12, 2013, 01:33:15 pm
buongiorno a tutti  :)

Ho iniziato a studiare da poco, come già scritto nell'oggetto, l'improvviso op. 90 no. 2 di Schubert e dato che il pezzo me lo sto studiando per conto mio, qualcuno che magari l'ha già studiato ha qualche consiglio da darmi?

Grazie in anticipo a tutti coloro che mi risponderanno.
 ;)
Titolo: Re:Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: AleBello - Giugno 23, 2013, 01:59:37 pm
Io ci ho combattuto per un po' (ed è mia intenzione riprenderlo per bene a fine esami). Nella prima parte stai semplicemente attento alle terzine, non dovrebbe essere particolarmente ostico. La seconda parte per me è stata un problema, l'ho studiata molto lentamente, non appena ti ingarbugli torna subito a ripetere il passaggio lentamente. Per il resto, non dovrebbero esserci particolari accorgimenti. Mi verrebbe da chiederti anche quale versione ascolti
Titolo: Re:Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: Christian - Giugno 23, 2013, 11:28:29 pm
L'ho portai all'esame del quinto! innanzi tutto è un pezzo tosto e lo portano tranquillamente anche i grandi ai concerti. C'è da dire che però Schubert disse di aver scritto l'Opera 90 per i dilettanti (alla faccia!!).

Ecco i miei consigli:

(http://2.bp.blogspot.com/-3y_I_6AxJTw/UcdneNFWQMI/AAAAAAAAGj8/Xl5FBhNNH6g/s1600/Schubert+passaggio.jpg)

La mai diteggiatura era:

321 212 312 312!! 312 312 312 312 312

Può sembrare strana ma personalmente mi rese questo passaggio semplicissimo.

Mentre per le ultime righe dell'ultima pagina... tanti auguri!! :D


Qui approfondimenti: http://www.pianosolo.it/schubert-improvviso-op-90-n-2-spartito/ (http://www.pianosolo.it/schubert-improvviso-op-90-n-2-spartito/)
Titolo: Re:Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: Pianoth - Giugno 24, 2013, 11:10:15 am
Io in quel passaggio metto la diteggiatura:
321 312 312 321 321 321 321 321 321 532 ...
Da notare la ripetizione del 3, per evidenziare più facilmente la terzina.
5 per dare un po' di importanza in più alla nota e perché 4 è il dito più debole della mano.
Personalmente la ritengo la migliore, non ho mai neanche pensato di provare a cambiarla dato che così esce perfettamente pulita. Ad essere sincero non ci ho mai neanche fatto caso, l'ho trovata automaticamente. Nei passaggi in cui si ripete una stessa tipologia di tecnica conviene ripetere le stesse dita. D'altronde anche Christian l'ha fatto, ripetendo (312). Io preferisco (321) perché mettere il pollice su un tasto nero potrebbe dare accidentalmente un accento non voluto. Dipende comunque anche dalla mano.
Titolo: Re:Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: Christian - Giugno 24, 2013, 11:12:49 am
sì è vero, il rischio dell'accento è sempre presente, ma...bisogna stare attenti!! :)
Titolo: Re:Schubert: improvviso op. 90 no. 2
Inserito da: Pianoth - Giugno 24, 2013, 11:23:43 am
Mi correggo, non ero davanti al piano, metto la seguente:
321 321 312 321 321 321 321 321 321 532...
Comunque il concetto è quello, per farlo con semplicità bisogna mettere la stessa diteggiatura in passaggi con difficoltà tecnica uguale.