0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

quince

Lezione no 2
Giugno 13, 2013, 12:27:58 am
Sto seguendo su youtube le videolezioni del mitico Christian.
Sono alla 2a lezione e ho un problemino.
L'esercizio che mostra è di eseguire una scala DO RE MI FA SOL con le dita delle mani una per volta. Con la destra nessun problema, aumentando il tempo sono meno fluido ma mi sto esercitando per correggermi.
Con la sinistra ho sicuramente più difficoltà. Non tanto nell'esecuzione (un po' peggiore dell'altra mano, ma comunque incoraggiante). Il problema è che dopo qualche minuto che mi esercito inizia a farmi male il muscolo sotto l'avambraccio a circa 10 cm dal polso. A quanto pare mi affatico molto per tenere sollevato il braccio ed eseguire le note contemporaneamente.
Secondo voi sono io che probabilmente sbaglio l'impostazione della mano, eseguendo movimenti che sforzano in modo sbagliato, oppure è una cosa normale che con il tempo e l'allenamento si attenua?
Grazie.  :)

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Lezione no 2
Giugno 13, 2013, 12:35:12 am
non posso vederti ma sono abbastanza sicuro che sei rigido come minimo sull'avambraccio e probabilmente anche le spalle.....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

quince

Re:Lezione no 2
Giugno 13, 2013, 12:44:08 am
non posso vederti ma sono abbastanza sicuro che sei rigido come minimo sull'avambraccio e probabilmente anche le spalle.....

Anzitutto grazie della risposta velocissima. :)
L'importante per me è capire se non sia normale il dolore muscolare all'avanbraccio. Oggi ho cercato di lavorare sul rilassamento, ma il problema è che proprio il braccio sinistro dopo un po' diventa pesante e sostenerlo tenendo il gomito vicino al corpo diventa uno sforzo.
Più che altro vorrei evitare di insistere su un movimento sbagliato nel caso lo sia, oppure, visto che con la mano destra non ho questo problema, insistere nell'allenare il muscolo e quindi non avvertire dolore, magari con sessioni d'esercizio più frequenti intervallate da riposo.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Lezione no 2
Giugno 13, 2013, 12:56:00 am
beh dirti se sei rigido senza vederti è un pelino difficile ma da quanto dici io direi proprio di si e no non è normale ti faccia male...  io controllerei anche l'altezza dello sgabello magari...
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

quince

Re:Lezione no 2
Giugno 13, 2013, 01:04:16 am
beh dirti se sei rigido senza vederti è un pelino difficile ma da quanto dici io direi proprio di si e no non è normale ti faccia male...  io controllerei anche l'altezza dello sgabello magari...

Grazie mille, è esattamente quello che mi serviva sapere. Cercherò di lavorare ancora di più sul rilassamento e controllerò l'altezza finché non trovo la giusta soluzione.  :D

*

pianoforteverona

Re:Lezione no 2
Giugno 18, 2013, 10:52:48 am
Ogni tensione e ogni dolore è un sintomo di errore, c'è sicuramente qualcosa di sbagliato nell'impostazione. Certo, devi lavorare sul rilassamento, per il quale ci sono opportuni esercizi, a seconda della figurazione musicale che devi eseguire.
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

*

Lorenzo221

Re:Lezione no 2
Giugno 21, 2013, 11:04:19 pm
Tieni rilassato il braccio e la spalla e forse devi alzare un po' lo sgabello.
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès