0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

leletop

Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 07:19:06 pm
Faccio questa domanda perchè l'argomento potrebbe interessare ad altri di questo forum.
Come molti faccio una lezione a settimana con il maestro. Al termine della lezione oltre alla tecnica, mi assegna in genere uno studio (es. Czerny op.599 o Duvernoy op.276), 2/3 brani nuovi e da ripassare qualche brano vecchio.
A me personalmente sembra tanta roba, considerando che lavoro e che posso stare sul pianoforte massimo un paio di ore al giorno.
Lui mi dice "Fai qualche battuta di tutto". Finora diciamo non ho avuto molti problemi, ma da qualche settimana avendo a che fare con brani più complessi, succede che riesco a fare pochissimo di ognicosa.
Personalmente mi piacerebbe studiare meno cose alla settimana, ad. es. uno studio e un brano al massimo.

Ultimamente non riesco neanche a "suonare" i brani vecchi, visto che dedico tutto il tempo per lo studio dei nuovi.
Probabilmente il mio maestro lo fa per invogliarmi a suonare cose nuove, perchè è suonando cose sempre più complesse che si impara, e lo capisco, però così rischio di andare in overflow.

E voi? Cosa fate invece durante la settimana? Quanto brani studiate?
Mi piacerebbe saperlo anche dalle persone che come me non sono studenti.



*

Pianoth

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 08:16:38 pm
Personalmente, essendo pieno di impegni, a volte studio anche una sola ora al giorno o addirittura meno... Con la mia velocità di lettura e di apprendimento in una settimana però, nonostante studio relativamente così poco, riesco ad imparare tantissime cose, in una settimana sono per esempio riuscito a imparare a memoria il primo movimento della terza sonata di beethoven e avevo avuto anche il tempo per dare una buona lettura a tutti gli altri movimenti... Oppure in una settimana sono riuscito ad imparare e registrare tutto il Beyer (imparato in un giorno e registrato perfezionando in 6 giorni)... In due settimane invece, avevo per esempio imparato a memoria il primo movimento della sinfonia per solo piano di Alkan. Credo, dunque, che migliore è la tua lettura a prima vista, più riuscirai a studiare in meno tempo, e la lettura a prima vista si migliora solo leggendo.

*

maria_pianista

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 08:54:30 pm
In questo caso, Pianoth, tu non fai testo perché sei un genio parechio avanti che suona da quando era piccolo  ;)
Allora, Leletop, io da "comune mortale" che ha iniziato appena un mese fa il secondo anno di studio, ti dico la mia:
per fortuna la mia insegnante è molto flessibile e mi dice di fare quello che riesco a fare. Mi da molta libertà nella gestione dello studio. Questa flessibilità mi consente di gestirmi secondo la difficoltà di quello che ho da studiare e secondo il tempo che dedico, che non è sempre uguale.
C'è qualche settimana, come questa, che per la poca difficoltà delle cose che mi ero prefissata di studiare sono andata parecchio avanti: ho ripassato 5 brani del Cesi Marciano fatti l'anno scorso e imparato altri 4-5 nuovi.
Ci sono settimane, invece, in cui porto solo un brano nuovo o addirittura mezzo se è più impegnativo o più lungo.
Secondo me lo studio deve essere diversificato per ogni persona.
Ti faccio un esempio: se a zxxz  ;) un insegnante gli dicesse di fare come dice a te di fare il tuo maestro, morirebbe sul colpo, perché c'è chi non è in pace con se stesso se non comincia dall'inizio e prosegue fino alla fine.
Pizzicare di qua e di là anche a me non piace. Si ha l'impressione di non saper far niente ed è un po' demotivante.
La cosa positiva (l'unica che vedo io) in questo modo di fare è che lo studio viene diversificato e in questo modo non ti fosilizzi, come a volte capita a me, su un pezzo soltanto in settimana ripetuto fino alla nausea.
Il consiglio che ti do è di dire al tuo maestro che ti fidi di lui ma che tu preferiresti avere il tempo di concentrarti meglio su un paio di cose o su di una sola. Meglio fare una bene (o meno male possibile) che 100 male. Almeno per come sono fatta io.
Ultima modifica: Febbraio 07, 2014, 08:57:13 pm da maria_pianista

*

gyan

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 08:55:55 pm
Io ogni settimana a lezione porto 1-2 esercizi dell'Hanon,1 studio dall'op.46 di Heller (non tutto,di solito uno lo tengo 2-3 settimane) e un brano dai "23 pezzi facili" di Bach (anche se la mia insegnante mi fa studiare solo i preludi e anche questi li tengo circa 2-3 settimane l'uno) e questo mese dovrei aggiungere anche dei brani romantici (probabilmente qualcosa di Schumann)  ;D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

leletop

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 09:16:33 pm
@Pianoth
Tu non fai testo!  ;D ;D ;D
Tu hai un'ottima prima vista io invece no :(
Avrai imparato prima ad intonare un FA# anzichè dire "mamma"!  :D :

Sono d'accordo sul fatto che la prima vista incide molto sulla velocità di apprendimento di un brano.
Sicuramente io non sono fulmine a prima vista, in più quando studio un nuovo brano un pò più complesso, in cui ci sono cose mai viste fino a quel momento, vado nel pallone ed impiego più tempo per l'apprendimento.


@maria_pianista
Maria la domanda che mi sono posto è proprio quella: "In una settimana è giusto studiare poche battute di tanti brani oppure è meglio concentrarsi su un paio di brani e cercare di portarli più avanti possibile?
Ti dico che il mio maestro cerca di spremermi il più possibile e a volte mi assegna dei brani che sono leggermente fuori dalla mia portata. Ad es. la settimana scorsa ha provato ad assegnarmi qualche battuta della 1a invenzione a 2 voci di Bach. Anche se poche battute ho dovuto dedicargli molte ore perchè il brano è molto complesso per me, e naturalmente ho trascurato gli altri brani più semplici, dei quali ho fatto poco e nulla.
Lo farà sicuramente per non farmi trovare impreparato in futuro, tuttavia anche quando mi assegna cose più complicate dà per scontato che io faccia sempre tutto e questo alla fine è un pò stressante.
Sicuramente proverò a parlarci.


@gyan
Anche a me piacerebbe fare così, uno studio e un brano, senza mettere troppa carne al fuoco.



Ultima modifica: Febbraio 07, 2014, 09:23:17 pm da leletop

*

Paola

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 07, 2014, 09:19:07 pm
Uno degli errori che spesso commettono alcuni docenti è di considerare lo studente un soggetto unico, ovvero non differenziando fra studente lavoratore che si siede al pianoforte per puro piacere di apprendere e studente a tempo pieno che probabilmente vorrà dedicare la sua vita anche lavorativa a questo.
Questo è una cosa buona da un lato, perché vuol dire che ci mette lo stesso impegno, dall'altro però spesso è un po' comodo non differenziare i programmi.
Io ti consiglio di fare presente il tuo disagio e chiedere di fare meno ma meglio.
Io personalmente posso avvicinarmi a una cosa nuova solo se quella che sto studiando è già a buon punto, altrimenti perdo la concentrazione e lavoro superficialmente. Comunque è un discorso soggettivo.  :)

*

eligen

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 08, 2014, 07:14:11 pm
Ciao leletop, ora ci penso io a tirarti sul il morale ...  ;D io sono LENTISSIMO un po' perchè, lavorando, più di un'ora al giorno non riesco a suonare e un po' perchè i brani che sto studiando iniziano ad avere per me già una certa difficoltà e quindi ci devo comunque dedicare tempo per capirli, assimilarli e quindi riuscire a suonarli (prima a mani separate e poi unite, per me è impensabile suonare a prima vista). Mentre con gli esercizi di tecnica e le scale (a 4 ottave per moto retto e a due ottave per moto contrario) sono abbastanza veloce, quando mi trovo davanti a brani del Cesi Marciano (es. n 21. sonatina in sol) o di Bach (es. minuetto in sol) mi ci vogliono settimane o anche 1-2 mesi per arrivare finalmente alla meta. E poi c'è il "terribile" Mikrokosmos di Bartok che richiede anche molto molto tempo (già mi immagino Antares che si sta facendo una grossa risata).
Quindi per me una settimana tra una lezione e l'altra è un tempo veramente stretto per riuscire ad avere dei progressi evidenti e talvolta mi capita di andare alla lezione successiva senza essere riuscito a portare a conclusione nulla  :-[ Comunque durante lo studio settimanale ho notato un miglioramento da quando in un giorno, piuttosto di fare un poco di tutto, mi concentro su due sole cose, riuscendo in questo modo ad approfondire maggiormente i brani e favorendo la loro assimilazione.

DarkKnight

  • Professionista
  • Mostra profilo
  • ***
  • 496
  • con il suono delle dita si combatte una battaglia
Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Febbraio 18, 2014, 11:30:40 am
io sono nella tua stessa situazione
lavoro e quindi ho a mala pena 1 o al massimo 2 ore al giorno (e non tutti i giorni) per studiare al piano.
considerando che col mio maestro abbiamo ormai raggiunto una periodicità che arriva a quasi 3 settimane ma nonostante tutto non mi bastano per fare tutto quello che dovrei, ormai ho ricominciato a studiare piano da un anno e studio sia classico che jazz.
ti porto un esempio, è da dicembre che sono ferma a studiare la sonatina di Kuhlau che non è per niente difficile da leggere ma da portare ad una esecuzione ottimale e a velocità decente ci sto mettendo mesi; mentre dall'altro lato non riesco ancora a padroneggiare neppure discretamente i voicing a 4 voci (consideranto che per ora ho fatto solo la successione II-V-I quindi la più semplice); e considera che l'unica cosa di tecnica che riesco a fare sono scale ed arpeggi, hanon non so più come è fatto, gli studi di base li sto riuscendo a fare pochissimo e ancora meno il beringher e gli studi per la mano sinistra, insomma è da dicembre che volendo cercare di andare avanti con l'armonia ho messo in secondo piano la tecnica. L'ideale sarebbe procedere di paripasso, ma l'ideale è avere tutto il giorno libero per poter fare quello che ci piace di più, ma la realta è che dobbiamo fare pure altro purtroppo.

però secondo me dovresti parlare col tuo maestro anche di come ti viene meglio a studiare e se è un buon maestro riuscira a trovare un modo e una velocità adatti a te, io ad esempio per lo studio dei voicing sto iniziando ad usare degli esercizi dove mi trovo bene e una volta parlatone col maestro ha capito come meglio procedere per il mio modo di studiare e di visualizzare la musica.

Come ha già detto paola per il maestro è più semplice trattare ogni studente allo stesso modo ma sicuramente pure il tuo maestro se discuti con lui sul modo in cui ti viene meglio studiare saprà adattarsi.

:)

*

Lorenzo221

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 05, 2014, 03:50:35 pm
Faccio questa domanda perchè l'argomento potrebbe interessare ad altri di questo forum.
Come molti faccio una lezione a settimana con il maestro. Al termine della lezione oltre alla tecnica, mi assegna in genere uno studio (es. Czerny op.599 o Duvernoy op.276), 2/3 brani nuovi e da ripassare qualche brano vecchio.
A me personalmente sembra tanta roba, considerando che lavoro e che posso stare sul pianoforte massimo un paio di ore al giorno.
Lui mi dice "Fai qualche battuta di tutto". Finora diciamo non ho avuto molti problemi, ma da qualche settimana avendo a che fare con brani più complessi, succede che riesco a fare pochissimo di ognicosa.
Personalmente mi piacerebbe studiare meno cose alla settimana, ad. es. uno studio e un brano al massimo.

Ultimamente non riesco neanche a "suonare" i brani vecchi, visto che dedico tutto il tempo per lo studio dei nuovi.
Probabilmente il mio maestro lo fa per invogliarmi a suonare cose nuove, perchè è suonando cose sempre più complesse che si impara, e lo capisco, però così rischio di andare in overflow.

E voi? Cosa fate invece durante la settimana? Quanto brani studiate?
Mi piacerebbe saperlo anche dalle persone che come me non sono studenti.

Io studio almeno uno studio, uno o due brani di bach, una sonata, uno o due pezzi, più ripasso delle cose vecchie. Considerato che studio meno di te giornalmente non capisco come ti affatichi così tanto, forse questione di stress?
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès

*

c64

  • Virtuoso
  • Mostra profilo
  • *
  • 178
  • Mit der Dummheit kämpfen Götter selbst vergebens.
Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 05, 2014, 07:38:04 pm
Ciao leletop, ora ci penso io a tirarti sul il morale ...  ;D io sono LENTISSIMO un po' perchè, lavorando, più di un'ora al giorno non riesco a suonare e un po' perchè i brani che sto studiando iniziano ad avere per me già una certa difficoltà e quindi ci devo comunque dedicare tempo per capirli, assimilarli e quindi riuscire a suonarli (prima a mani separate e poi unite, per me è impensabile suonare a prima vista).
Anche io sono nella stessa situazione. Tra una cosa e l'altra lavorando e facendo il pendolare con un'ora al giorno ad andare ed una a tornare, se riesco a fare un'ora al giorno tutti i giorni e` gia` un obiettivo. Ci sono dei giorni che proprio non ce la faccio a fare nulla, anche perche` se sono stanco i risultati sono nulli, ed allora tanto vale il collasso radiotelevisivo. :-)


*

maria_pianista

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 06, 2014, 10:34:37 am
Ho visto che è stato riaperto questo filo.
Oltre a quello che avevo scritto mi viene da dire che questa domanda non ha una risposta univoca.
Il numeri di brani o di studi che possono essere fatti BENE in una settimana dipende da:

- Difficcoltà del brano, esercizio, ecc. che devi studiare
- Dalla buona lettura a prima vista. Chi, come me, ha una lettura a prima vista non buona, impiega di più.
- Dal livello personale. Chi studia pianoforte da molti anni sicuramente ottimizza meglio il tempo a disposizione.
- Dal tempo che si dedica allo studio e dalla costanza (se un giorno si studia 5 minuti, due giorni niente e un altro giorno 6 ore di fila, si renderà sicuramente molto meno che se si studia un paio d'ore al giorno con regolarità)
- Dalla persona stessa. C'è chi non riesce a fare tante cose. Io, per esempio, in una settimana preferisco prendere un brano, approfondirlo e non dedicarmi a troppe altre cose. Caso mai mi dedico a qualche scala, agli arpeggi, ecc. ma non mi butto a capofitto in uno studio di tecnica complicato. Altrimenti non faccio bene né una cosa né l'altra e alla fine tutto diventa mediocre. Questo non da tanta soddisfazione.

*

Kolok

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 07, 2014, 09:03:00 am
Anche io faccio una lezione a settimana.
Riesco a studiare un giorno sì e uno no circa 1 ora e mezza a volta purtroppo.... :'(

Il mio maestro mi assegna ogni settimana:

- 1 pezzo nuovo del Beyer da studiare e ripassare i 2 percedenti velocemente
- 1 pezzo dimusica moderna con accordi e melodia

Al momento mi pare di reggere il ritmo anche se i pezzi non sono mai assimilati al 100% secondo me.

Intanto procedo e vedo cosa succede fra qualche mese  8)

*

maria_pianista

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 07, 2014, 09:07:40 am
Secondo me, varrebbe la pena avere una settimana "libera", nel senso di non aggiungere cose nuove. Disporre di una settimana intera o anche di 15 giorni per ripassare e migliorare cose già fatte, sarebbe necessario, proprio per non lasciare tutto appena imbastito per l'eternità.
Ultima modifica: Aprile 07, 2014, 09:09:42 am da maria_pianista

*

eligen

Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 07, 2014, 09:58:23 pm
Sono assolutamente d'accordo con te Maria, almeno per me la frequenza ideale delle lezioni (cioè per trarre il maggior profitto) dovrebbe essere una volta ogni due settimane, proprio per portare ad un sufficiente livello di maturità tutti i pezzi oggetto di studio. Poi nella pratica la lezione diventa per forza di cose settimanale (vedendo il lato positivo della cosa, gli errori vengono scoperti praticamente subito e si fà prima quindi a correggerli)

luciasciacovelli

  • Visitatore
Re:Quanti brani studiate alla settimana?
Aprile 11, 2014, 02:45:58 pm
Io personalmente ne studio sì e no uno a settimana, però ognuno fa quel che si sente ;)