0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

maria_pianista

Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 11:45:16 am
Sto cominciando a pensare di studiare questo preludio di Bach.
Ho la versione Urtex e naturalmente non ci sono indicazioni per il pedale. Quindi presumo che non ci vada, sempre per il solito discorso che all'epoca c'era il clavicembalo.
A me sembra infinitamente più bello con il pedale perché essendo ripetitivo e basicamente arpeggiato, mi verrebbe di usarlo.
Ma chiedo se sia un "sacrilegio" usarlo oppure no. Cosa ne pensate?
È questo: Irena Koblar, Bach - Prelude 1, BVW 846

*

sevy72

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 01:25:27 pm
Io questo, neanche a dirlo,  l' ho fatto con il pedale, non c'è paragone...
ibis, redibis non morieris in bello

*

Pianoth

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 02:07:58 pm
Certo, questo va suonato con il pedale. In alcune edizioni è consigliato di cambiare pedale ogni battuta, io ti consiglio di farlo ogni metà battuta, e di ridurlo ancora di più o non usarlo (però legando) nelle battute in cui ci sono note di passaggio come questa:

Nonostante il brano appare molto semplice tecnicamente, non lo è sotto il punto di vista interpretativo, infatti perfino tra grandi pianisti si notano enormi differenze, di tempo, di colori e di utilizzo del pedale. Non è una buonissima idea studiarlo solo da un'edizione urtext. Comunque, per questo motivo, ti dico solo che è meglio se suoni tutto il più leggero possibile, ti consiglio di accentare leggermente i bassi nelle battute in cui si ripete il sol, e di diminuire lentamente il più possibile nelle battute finali.

Comunque, questo in teoria si suona assieme alla fuga, che è tutt'altro che semplice:

*

sevy72

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 02:34:10 pm
Certo, questo va suonato con il pedale. In alcune edizioni è consigliato di cambiare pedale ogni battuta, io ti consiglio di farlo ogni metà battuta, e di ridurlo ancora di più o non usarlo (però legando) nelle battute in cui ci sono note di passaggio

Si, buon consiglio, staccare il pedale ogni battuta mi impastava troppo, anche io lo staccavo ogni metà battuta.
ibis, redibis non morieris in bello

*

maria_pianista

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 06:08:42 pm
Benissimo, grazie per i vostri ottimi consigli.
Mia figlia l'ha suonato già al primo anno (tre anni fa) e dopo l'indigestione che ho fatto dell'Adagio di Marcello questo mi è sembrato a semplice vista molto più semplice. Curerò molto quelle cose che mi avete detto.
Grazie mille.

luciasciacovelli

  • Visitatore
Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 11, 2013, 07:18:06 pm
Bellissima scelta e secondo me il pedale dà valore al brano  :D

Re Cremisi

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 12, 2013, 07:10:36 pm
Nella musica di Bach non ha molto senso secondo me dire che il pedale va messo o che non va messo. Bach componeva per altri strumenti come il clavicembalo, lontani anni luce dalle possibilità espressive del pianoforte. Mettere o non mettere il pedale è una scelta dell'esecutore, e in questo caso a mio parere è legittimo fare entrambe le cose. Ma non esiste il "si fa così" quando si parla di Bach.
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

*

Pianoth

Re:Preludio n. 1 Bach BVW 846
Dicembre 12, 2013, 07:19:12 pm
Sì Re, lo sappiamo tutti, comunque diciamo che nella maggior parte delle esecuzioni al pianoforte il pedale è utilizzato e comunque non è da considerare un errore. Ovviamente non mancano le esecuzioni senza pedale, ad esempio quella di Glenn Gould:
http://youtu.be/RkGjDPDz5j0