0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Micio87

Sempre riguardo al pedale...
Gennaio 31, 2011, 06:25:47 pm
Ho notato che il pianoforte della mia insegnante, che è un verticale come quello che ho a casa, ha un pedale che va schiacciato quasi fino in fondo per ottenere un effetto decente (un quarto di pedale o mezzo pedale è quasi uguale al pedale pieno, il piede si muove veramente di pochissimo), mentre quello che ho a casa basta schiacciarlo appena e subito lega i suoni...e quando è tutto giù crea impasti quasi eccessivi.

E' stata una mia impressione oppure la meccanica dei pedali può essere significativamente diversa da pianoforte a pianoforte?

Re Cremisi

Re:Sempre riguardo al pedale...
Gennaio 31, 2011, 06:49:49 pm
Può essere significativamente diversa  :)
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

Micio87

Re:Sempre riguardo al pedale...
Febbraio 01, 2011, 05:19:58 pm
In questo momento invidio i violinisti che si portano sempre dietro il LORO strumento e non lo abbandonano mai!

Re Cremisi

Re:Sempre riguardo al pedale...
Febbraio 02, 2011, 02:53:40 pm
Io invece vedo questo nostro doversi adattare a pianoforti diversi come un valore aggiunto: un violinista, chitarrista o qualsiasi musicista che può portarsi dietro il proprio strumento rischia di imparare a suonare solo il suo e di fare molta fatica ad adattarsi a uno strumento nuovo o diverso dal suo; noi pianisti, invece, siamo obbligati ed educati ad adattarci a vari pianoforti anche con caratteristiche ben diverse, quindi eventuali cambi non dovrebbero metterci in difficoltà.
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.