0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

shinigamiphobos

  • Visitatore
Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 19, 2013, 09:38:59 pm
Qualcuno sa aiutarmi con uno spartito che non comprendo.
Si tratta dell'esercizio n. 12 a pag 17 del metodo Mikrokosmos vol 1.
In pratica non capisco:
1) Il tempo da impostare sul metronomo, è indicato 100 la minima, cosa corrisponde per la semiminima? Pensavo la metà 50 ma mi sembra poco... ed il doppio 200 mi sembra troppo. Boh, non capisco.
2) L'indicazione del tempo in 2/2 ma in realtà la battuta è in 4/4 (vale la matematica delle frazioni, cioè corrispondono o hanno un altro significato? Lo stesso nella seconda riga si presenta un tempo di 3/2 con 6 semiminime. Boh.

Purtroppo studiando da autodidatta questi passaggi mi sfuggono completamente. :(

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 19, 2013, 10:48:25 pm
nono il tempo è in 2/2 e ovviamente le semiminime le fai a 200 ma va impostato alla minima dato il tempo è 2/2 ma io ti consiglierei di sentire solo la velocità finale e farlo poi senza....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

pianoforteverona

Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 20, 2013, 10:35:55 am
Se il tempo indicato è 100 alla minima, evidentemente corrisponde a 200 alla semiminima: ogni minima, infatti, corrisponde a due semiminime, quindi un battito per la minima corrisponde a due battiti per la semiminima.

Il tempo 2/2 si scrive, effettivamente, in modo analogo al 4/4, ma il concetto musicale è diverso: in 2/2 i movimenti ritmici sono due, quindi l'unità del movimento è data dalla minima. Ecco perché l'autore indica la minima come figura di riferimento per il metronomo. In altre parole: la scrittura è uguale, ma il riferimento (l'unità del movimento, la singola pulsazione) è diverso. L'effetto è dunque più veloce.

Se non riesci a suonare alla velocità indicata (100 alla minima), ti consiglio di provare un tempo più lento e poi procedere progressivamente: ad esempio, 60 alla minima, poi 72, poi 80, poi 92, poi 100.
Infine, prova a suonare il pezzo senza metronomo.
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 20, 2013, 12:33:35 pm
esatto esatto concordo con il maestro sfredda :D
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

shinigamiphobos

  • Visitatore
Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 20, 2013, 04:36:02 pm
Cavoli! Non riesco nemmeno a starci dietro a 200 ad orecchio hehe :)
Grazie mille delle info. Cercherò di aumentare piano piano il metronomo... certo che però è strano un salto di difficoltà del genere nella sequenza di esercizi, anche se è vero che le note sono in realtà simmetriche per la mano sinistra, tranne alla fine.
Un ultima info, per il fatto che il tempo è in 2/2 dovrei porre gli accenti in maniera diversa all'interno della battutta, o suonare in maniera differente rispetto i 4/4?

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 20, 2013, 05:32:01 pm
gli accenti li dai come in un qualsiasi tempo in 2 sul battere
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

pianoforteverona

Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 20, 2013, 07:01:20 pm
Cavoli! Non riesco nemmeno a starci dietro a 200 ad orecchio hehe :)
Grazie mille delle info. Cercherò di aumentare piano piano il metronomo... certo che però è strano un salto di difficoltà del genere nella sequenza di esercizi, anche se è vero che le note sono in realtà simmetriche per la mano sinistra, tranne alla fine.
Un ultima info, per il fatto che il tempo è in 2/2 dovrei porre gli accenti in maniera diversa all'interno della battutta, o suonare in maniera differente rispetto i 4/4?

Effettivamente il pezzo è meno difficile di quanto sembri, perché nel moto contrario c'è una completa simmetria tra le due mani in questo pezzo. Ciò che interessa a Bartok è il meccanismo compositivo, che in questo caso è basato appunto su un moto contrario che produce dissonanze. Attenzione solo alle ultime due battute, dove l'autore introduce una variante rispetto alla regola che si era dato.

Riguardo gli accenti, come scrive Antares, si tratta di un accento forte ed uno debole, essendo un tempo binario.
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene

shinigamiphobos

  • Visitatore
Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 21, 2013, 05:20:32 pm
Grazie ad entrambi... stasera mi cimento hehe :)

*

Lorenzo221

Re:Mikrokosmos Esercizio 12
Aprile 21, 2013, 09:45:29 pm
Ce ne sono tanti di esercizi con un ritmo accelleratissimo.
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès