0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

sibemolle

accento ritmico
Settembre 18, 2011, 10:29:22 pm
Ciao
questo è il mio primo post, sono una totale neofita, quindi perdonatemi la domanda banale..

L'accento ritmico si deve far sentire? In altre parole, devo suonare più forte le note su cui cade l'accento ritmico?
Qualcuno mi ha detto che l'accento ritmico non si deve far sentire, ma allora come si fa a capire la differenza tra un ritmo regolare e magari un tempo acefalo o una sincope?


berebè

Re:accento ritmico
Settembre 18, 2011, 11:17:39 pm
ciao!
la domanda non è affatto banale...
per come la vedo io non è importante far sentire per tutto il brano gli accenti ritmici regolari, perchè se sono necessari si sentono comunque; cioè, prendi ad esempio un valzer: basta l'accompagnamento nota bassa-accordo-accordo a farti percepire il battere di ogni battuta...

in generale ha senso evidenziare i cambi di accento (le sincopi), e già basta.
quanto ai ritmi acefali e anacrusici, funziona alla grande pensare il battere che non puoi suonare. il famoso "un!", per intenderci.

ti suggerisco inoltre di non pensare gli accenti ritmici come un suono più forte, ma come un suono più lungo. riprendendo il valzer di prima, se a ogni battuta dai una mazzata sulla nota bassa ammazzi la musica ;) se invece la allunghi appena appena (o meglio, la "appoggi") puoi far sentire l'accento senza stragi...

scusa per la risposta un po' vaga, a quest'ora mi vengono in mente le eccezioni più che le regole, con la conseguenza che mi viene difficile fare un discorso senza pensare di contraddirmi di continuo ;D
hai in mente un brano particolare, o stai pensando anche tu in teoria?

sibemolle

Re:accento ritmico
Settembre 19, 2011, 06:10:12 pm
Grazie della risposta.
Stavo pensando più che altro in teoria. Ma, giusto per fare un esempio, adesso sto studiando la prima invenzione in do magg di Bach che inizia appunto con un tempo acefalo.

Mi chiedevo anche se a scopi didattici è utile fare gli esercizi facendo sentire gli accenti, ma probabilmente per quello c'è il solfeggio..
Adesso sono ai primissimi esercizi del beyer

berebè

Re:accento ritmico
Settembre 19, 2011, 07:54:13 pm
gli accenti negli esercizi è utile cambiarli: cioè, se hai delle quartine di sedicesimi accentare prima la prima nota, poi la seconda, poi la terza e infine la quarta. serve a rinforzare un po' tutte le dita, o meglio a rinforzare la "connessione" alla testa... insomma a renderle più reattive ai tuoi comandi :)
però appunto, si tratta di una cosa da fare negli esercizi e non nella musica: odio separare le due cose e considerare gli esercizi pura ginnastica (anzi, odio gli esercizi tout-court), ma comunque a volte uso quel metodo in fase di studio sui brani "veri", quando ci sono le tirate di sedicesimi e amenità simili.

nella prima invenzione di Bach, mi avevano insegnato a pensare la pausa, come se prendessi fiato per poi cantare la fila di note (occhio che devi fare la stessa cosa quando prende il tema la sinistra, anzi tutte le volte che si ripresenta).

sibemolle

Re:accento ritmico
Settembre 19, 2011, 09:07:44 pm
rinforzare la "connessione" alla testa...
ho paura di non aver capito cosa intendi :-[


berebè

Re:accento ritmico
Settembre 20, 2011, 03:29:45 pm
intendo la reattività, la capacità delle dita di suonare ciò che intendi con la testa. oltre ad avere buone idee, devi anche sapere come esprimerle :)
detto in modo brutale, devi imparare tecnicamente come si suona piano o forte, così quando devi suonare piano perchè così ti dice la musica sai come farlo.

sibemolle

Re:accento ritmico
Settembre 20, 2011, 05:29:22 pm
Oh.. ho capito. In effetti questo è un mio grosso problema. Molto tempo fa suonacchiavo un po', ma erano 10 anni che non toccavo il piano. Ho ripreso da qualche settimana, e ovviamente ho ancora le dita deboli e ho poco controllo, però è frustrante.. A volte, senza volere, sparo delle mazzate che spaventano pure me! E in questo il mio pianoforte non mi aiuta molto, perchè i bassi suonano molto più forte rispetto agli acuti. Non so se questo sia normale, perchè non è che abbia messo le mani su molti pianoforti in vita mia!

Grazie di tutti i consigli!
Ultima modifica: Settembre 20, 2011, 05:40:22 pm da sibemolle

berebè

Re:accento ritmico
Settembre 20, 2011, 10:23:02 pm
forza e coraggio, allora :) :)
per il pianoforte non ti so dire se sia normale... cioè, è normale che i bassi suonino più forte (anzi, all'inizio una delle cose più difficili è imparare a "dosare" il suono della sinistra), ma dal computer è difficile dire se dipende dalla tua non abitudine, o se è il tuo pianoforte che ha bisogno di una regolata... prova a concentrarti sul suonare la sinistra pianissimo, e vedi se migliora la situazione.

sibemolle

Re:accento ritmico
Settembre 20, 2011, 11:18:53 pm
ok, grazie! :)