0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

giuseppe

  • Visitatore
Re:le onde di Einaudi
Gennaio 29, 2010, 08:45:36 pm
E' il brano che sto preparando (o meglio cercando di suonare) anch'io. Per uno che ha sempre strimpellato e che non ha molta dimistichezza con la lettura musicale come me, è una bella sfida tanto che ho avuto difficoltà nella lettura dell'inizio della parte melodica con un valore delle note che non mi tornava. Mia ignoranza, ovviamente. Poi ho preso i video su youtube e ho cercato di capire prima come la suonavano gli altri, poi come la interpretava lui e così, ora che ho il week end libero spero di riuscire ad andare avanti. Vorrei però chiedere perché, magari se guardate lo spartito caricato anche nel blog, nella battuta cinque il Re è indicato sia come semiminina che come croma? Ho capito come si suona guardando il video, ma non ho capito il motivo di tale scrittura visto che va accentato, ma suonato come una croma. 

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1346
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:le onde di Einaudi
Gennaio 29, 2010, 11:48:04 pm
Ehehe.. scrittura tipica della musica classica (che non sò cosa ci fà in einaudi) ..comunque quando si hanno sovrapposti due valori, bisogna prendere come riferimento il valore superiore in questo caso la semiminima. Ora, non sò tu che video hai vista su youtube ma quelle semiminiime vanno tenute per tutta la durata, ovvero per 1/4 e non per 1/8 come vanno molti! Solo perchè il pedale aiuta non vuol dire che noi possiamo camuffare le note. E' vero che va accentuata di più, ma và anche tenuta! ;)

Mi raccomando  ;D

Ciao!
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

giuseppe

  • Visitatore
Re:le onde di Einaudi
Gennaio 30, 2010, 12:22:00 am
Cavolozza la miseria, allora avevo ragione io a suonarla così e non quei tizi su youtube che mi han fatto impazzire. Pure perché nel momento in cui la suonavo, come quelli che ho visto, avevo problemi, poi, con la mano sinistra dove non sapevo più che cavolo fare. La partitura è lineare ed è fatta benissimo, interpretarla ognuno come vuole è un po' uno spirito italiano del pressapochismo. Grazie mille Christin hai dato un pizzico di slancio alla mia lettura musicale, non sono poi così idiota come sembra (certo che quest'affermazione detta da me stesso non ha un gran volore).  ;D 

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1346
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:le onde di Einaudi
Gennaio 30, 2010, 09:31:54 am
Di niente Giuseppe...Ci sono tanti ciarlatani in giro  ;D  ;D

A presto! ;)
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/