0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

gyan

J.C. Bach-Sonata WA21,consigli
Marzo 03, 2014, 05:49:34 pm
Salve a tutti sto studiando la sonata per 2 pianoforti op.15 n.5 (WA21) di J.C. Bach e volevo chiedere qualche consiglio mano a mano che proseguo nello studio (contate che devo portarlo a maggio/giugno al saggio e devo anche allenarmi con l'altro piano)
Qui l'esecuzione:

http://youtu.be/eqn0a9oU_0w

Innanzitutto alla fine della prima pagina il piano 1 esegue questa parte



questo passaggio non mi creerebbe particolari problemi se non fosse per i sol e re ribattuti che in velocità non mi vengono proprio nonostante a velocità anche abbastanza vicine all'esecuzione vengano abastanza buoni,come studio questo passaggio?

Poi volevo sapere se avete qualche consiglio generale su come affrontare questo brano e se c'è qualche prassi esecutiva dell'epoca in cui è stata scritta che devo conoscere

Grazie  ;D ;D ;D
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:J.C. Bach-Sonata WA21,consigli
Marzo 03, 2014, 06:02:20 pm
sono dei semplici ribattuti..... cambi dito quandi ribatti la nota?

allora io feci una sonata di J.C. Bach all'esame.... la op 5 n... boh non mi ricordo il numero aahahahahhaahha  più che altro cerca di ottenere un tocco il più brillante possibile deve ricordare abbastanza Mozart come stile... anche se in reatà è Mozart ad essersi ispirato (e da giovane letterlemente copiato) J. C. Bach per le fioriture che principalmente si limitano a gruppetti mordenti e trilli se ben ricordo direi di iniziarli dalla nota ausiliaria ancora....
tienili più stretti sui tempi veloci e più larghi sui lenti e dai un bel suono rotondo al piano per resto non c'è molto altro da dire..... questo è puro stile galante..... pre classico
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

gyan

Re:J.C. Bach-Sonata WA21,consigli
Marzo 03, 2014, 06:19:55 pm
Cambio dito ma non so se in modo corretto,ad esempio la ditteggiatura indicata segna di mettere il 4 sul la (terza battuta della foto) e sempre il 4 sul secondo sol,il primo devo prenderlo col 3 giusto? Mentre il re è obbligatorio ribatterlo con 1-4 seguendo questa ditteggiatura non so se sia possibile cambiarla...
Okay per i consigli sullo stile,grazie  :D

EDIT:conta anche che suono su un digitale e quindi anche questo influisce molto sui ribattuti.. Mercoledì ho a disposizione un verticale su cui provare e posso vedere se è un problema di piano
Ultima modifica: Marzo 03, 2014, 07:00:53 pm da gyan
"Il mal d'Italia, sarà sempre il male delle anime belle." (Franz Liszt)


*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:J.C. Bach-Sonata WA21,consigli
Marzo 03, 2014, 07:09:58 pm
a me pare una buona diteggiatura..... si è corretto...

con ogni probabilità credo che in velocità non articoli tutti le dita e ti potrebbe scappare qualcosina
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:J.C. Bach-Sonata WA21,consigli
Marzo 04, 2014, 07:04:07 pm
per il digitale se il piano è singolo scappamanto potresti avere gli stessi problemi che sul digitale....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so