0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

clelia

Hanon o Cortot?
Maggio 27, 2012, 06:10:27 pm
Ciao a tutti!
La domanda in oggetto l'ho trovata su un sito francese  di un certo Elie Drai.In sintesi, questo pianista afferma la netta superiorità del Cortot che, a suo parere, richiede, per essere completato, 10 anni di studio serio (e cio' nonostante le sole 100 pagine dell'opera); relega invece l'Hanon ad un'operina da dilettanti (vedo già il sorriso soddisfatto di Christian). In sintesi dice che il Cortot è un metodo e l'Hanon NO.
Non sono una pianista, ma una modestissima appassionata e proprio ieri ho potuto avere il Cortot tra le mani: mi è sembrato fantastico per un'evoluzione tecnica,ma dopo la lettura di questo giudizio che pare consigliare il Cortot ai soli veri musicisti mi è venuto un dubbio.
Cosa ne pensate?
PS Grazie a tutti per i preziosi consigli; io vivo in Francia, ma mi sto migliorando grazie al contrituto del "nostro" bel sito italiano.
Ciao

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:Hanon o Cortot?
Maggio 27, 2012, 08:11:58 pm
Non sembra molto diverso dal Pischna.
Chi volesse vedere gli esercizi proposti può andare al link seguente:
http://www.pianostreet.com/smf/index.php?action=dlattach;topic=14597.0;attach=700
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

*

Lorenzo221

Re:Hanon o Cortot?
Giugno 28, 2012, 09:27:20 am
Io di Hanon ho provato solo le scale, ai miei primi anni fino al 5°.
Un sacco di tempo, ma ripetuto sempre le stesse fino alla n° 30.
Beh, dando un occhiata al Croton non direi che mi duri fino al 10° anno, ma che lo finissi proprio adesso.
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès