0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

peps88

Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 03:27:36 am
Ciao, ho studiato qst pezzo per circa 6 mesi (mani separate, lentamente le ho messe poi insieme, fino ad arrivare ad una buona esecuzione a velocita finale) ma riscontro ancora alcuni piccoli problemi e dubbi.
1) la scaletta discendente tra la 7° e 8° battuta nn capisco xke mi viene benissimo a velocita moderata a mani unite e veloce separate ma insieme a velocita finale 9 volte su dieci sbaglio o mi trovo alla fine della battuta con le note che non coincidono piu tra le due mani :( ho provato a risolvere studiando e ristudiando solo quel pezzettino ma nnt da fare, sempre lo stesso risultato :( magari esiste qlc esercizio o metodo per riuscire a farlo bene.
2) nella parte centrale (quella cantabile) ci sono dei mordenti (o trilli) che non mi sono mai venuti come sento sulle esecuzioni di altri (youtube)...forse sbaglio il tempo ma ogni volta che li eseguo ( soprattutto quello con il do bemolle e re bemmolle) sento che nn suona proprio bene. Magari un video con qsto trillo o mordente a velocita ridotta puo aiutarmi :)
3) io eseguo qsto pezzo con il pedale sinistro (quello che porta i martelletti piu vicine alle corde) sempre schiacciato, cosi riesco a rendere la mano sinistra molto attutita altrimenti senza viene piu o meno della stessa intensita di quella destra. E sbagliato fare qsto? Se si come posso suonare la mano sinistra pianissimo a quella velocita? Sembra impossibile :/

Per il resto non ho piu nesun problema cn qsto meraviglioso pezzo :) ma qsti 3 sono i miei piu grandi problemi che vorrei risolvere se e possibile :) p.s. ho studiato 5 anni di pianoforte ma poi ho smesso..e ho ripreso un annetto fa da autodidatta :)

Grazie in anticipo per l attenzione ;)

berebè

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 10:52:57 am
ciao!
1) può darsi che accada perchè mentre se vai lento suoni tutte le note della stessa lunghezza, se vai veloce alcune ti sfuggono, e di conseguenza non riesci più a tenerle in sincrono.
prova a darti dei riferimenti sul battere: lentamente, accenta e allunga la prima nota di ogni quartina della destra insieme con la nota della sinistra che sarà in sincrono (che è sempre la prima o la terza nota delle sestine), in modo da avere ben chiaro in mente come si incrociano le due mani col ritmo.
poi accelera un passo alla volta, non andare subito alla massima velocità. aiutati con il metronomo impostandolo a ogni semiminima, in modo da avere il "tac" in corrispondenza della famosa prima nota delle quartine di cui si parlava prima: quando ti viene bene a una certa velocità, puoi accelerare impostando il metronomo una tacca più veloce.
2)sei sicuro di farli in levare? deve essere in sincrono con la sinistra non la nota con cui inizia il mordente, ma la nota con cui finisce. insomma, devi suonare si-do-SI invece che SI-do-si, considerando il primo mordente. un altro problema può essere che non lo esegui abbastanza brillante: devi farlo senza peso, usando solo le dita. il trucco è alzare il polso subito prima di suonare la nota col mordente, e poi abbassarlo per continuare la melodia. se ti eserciti lentamente (con lo stesso metodo di prima) dovrebbe funzionare...
3)questo no, non va bene per niente: non è quello lo scopo del pedale sinistro! sul verticale non si nota, ma su un coda il timbro del suono cambia tantissimo quando lo abbassi, e lo scopo è proprio quello di avere un suono ovattato e dolce, per ottenere un effetto particolare.
esercitati con la simulazione: praticamente, con la sinistra metti le dita sui tasti senza suonare, in modo da lasciarla "muta". quando riesci a farlo in velocità, invece che non suonare per niente suona pianissimo, come se il tuo scopo fosse quello di non farti sentire. poi unisci la destra ripetendo il tutto: prima la sinistra muta, mentre la destra suona a volume normale, poi la sinistra pianissimo e la destra normale. dovresti riuscire così a bilanciare la forza delle due mani.

mi raccomando, non accelerare i tempi che ti servono per imparare: fai ogni cosa con calma senza l'ansia di eseguire il prima possibile alla giusta velocità :)

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 01:15:30 pm
Eccoci qua giuseppe :)

1) Bellissima domanda la tua. Allora, la sinistra esegue "solo" delle sestine mentre la destra solo quartine di sedicesimi:



Abbiamo così la formazione di un 8 (otto note della destra) contro 6 (la sestina della sinistra). Questo "8 contro 6" (così denominato in musica), può essere suddiviso in parti più piccole, per esempio in un 4 contro 3, in questo modo:



In questo modo abbiamo suddiviso il lavoro da fare. Meno note ci sono, meno possibilità di sbagliare abbiamo (e meno possibilità di perdere qualche nota per strada. Il mio consiglio è perciò quello di studiare proprio in questo modo, suddividendo bene le quartine con le terzine. Ottenendo una cosa del genere (prendendo in esame sempre battuta 8):



Si tratta proprio di ciclare più volte sempre questo piccolo segmento, e poi si prosegue per tutti gli altri piccoli segmenti del brano. Non dimenticarti che, alla fine di questa "scala discendente") vi è una sincope, può essere che sia quella che ti abbia potuto creare problemi, ma non credo :)

2) Esatto! Concordo con berebè. Quei mordenti (o trilli) vanno fatti in levare quello è l'unico trucco :D E poi posso darti un consiglio dalla mia esperienza personale: quando sento persone che fanno qualche particolare migliore del mio su Youtube, mi metto, cercando di imitarli il più possibile finché non capisco come hanno fatto.

Per esempio c'erano i mordenti del primo tempo della patetica che odiavo..non mi venivano bene per nulla!



Ma poi capivo che si trattava di una questione semplicissima: dovevo solo legare quei mordenti alla nota successiva ;)

3) Eh... il pedale una corda va bene, ma solo in alcuni punti, non in tutto il brano! :D Ti consiglio di provare a studiarlo fortissimo: con la sinistra mf e la destra ff. Poi cerca di tornare con la sinistra p e la destra mf fino ad arrivare pp con la sinistra e p con la destra.

Tieni conto che un insegnante del conservatorio di Milano mi ha detto che il pp non è quello che intendiamo noi che si deve a malapena sentire, bensì deve essere comunque un suono pieno! Su questo personalmente non concordo però..se lo dice lui! :D
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 02:17:35 pm
Grazie a tutti e due per la risposta :) mi eserciterò con questi metodi (mano sinistra prima forte e poi portandola pian piano al pianissimo senza aiuto del pedale) e cerco di eseguire qsti mordenti nel levare e legarli bene alla nota successiva :) e mi concentrero meglio sulla scala discendente suddividendola come in figura ;)
Comunque posto un link dove un grande pianista spiega (in inglese) come interpretare qsto pezzo (in 4 video) ;) grazie a qsti video sono riuscito a dare un' eccezzionale espressione a qsto brano :)
Grazie mille! quando lo avro finito mettero il link del video mentre la suono ;)

Link 1: http://www.youtube.com/watch?v=p5xwnNilvco
Link 2: http://www.youtube.com/watch?v=TPchhjWFFeQ&feature=related
Link 3: http://www.youtube.com/watch?v=30MqixN-Kp0&feature=related
link 4: http://www.youtube.com/watch?v=PVdcLpJAt64&feature=related
Ultima modifica: Ottobre 02, 2011, 02:42:26 pm da peps88

berebè

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 03:30:36 pm
no, ti prego, non partire dal forte per arrivare al piano... :'( :'(
è più facile ottenere il piano partendo dal muto e aumentando man mano, fidati!
ed è più facile partire dal massimo contrasto (destra forte, sinistra muta) per poi rendere simili le due mani.

l'hai detto tu che il problema è che fai la sinistra troppo forte: cercare di farla mf con la destra ff non migliorerà la situazione, c'è troppa poca differenza tra le due dinamiche. bisogna sempre esagerare i contrasti, per averceli ben chiari in testa, prima di sfumare tutto quanto.

nulla di personale, Christian, ma il metodo che hai proposto non funziona...

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 03:37:03 pm
L'importante è che uno dei due metodi gli vada bene!  ;D

Un altra cosa, per approfondire lo studio di queste pezzo, consiglio l'acquisto de " I fondamenti dello studio del pianoforte" , dove al suo interno 'è una sezione interamente dedicata a questo pezzo! ;)
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 03:46:01 pm
no, ti prego, non partire dal forte per arrivare al piano... :'( :'(
è più facile ottenere il piano partendo dal muto e aumentando man mano, fidati!
ed è più facile partire dal massimo contrasto (destra forte, sinistra muta) per poi rendere simili le due mani.

l'hai detto tu che il problema è che fai la sinistra troppo forte: cercare di farla mf con la destra ff non migliorerà la situazione, c'è troppa poca differenza tra le due dinamiche. bisogna sempre esagerare i contrasti, per averceli ben chiari in testa, prima di sfumare tutto quanto.

nulla di personale, Christian, ma il metodo che hai proposto non funziona...

:/ stamattina ho fatto qlc esercitazione con il metodo che mi ha descritto (senza suonare ma toccando solo i tasti), xo solo mano sinistra senza ancora metterci la destra. Poi in molti parti accentate del brano molti suggeriscono di esagerare mentre si esercita e x qsto motivo gli accenti (soorattutto della parte dove prima si accenta la parte in battere con il pollice e dopo nel levare con il mignolo) mi vengono molto bene :)
Ora non so se funziona cosi anche per il pianissimo (che se mi riuscira a velocita finale festeggero x un anno intero :D
Aspetto qlc altro parere su qst argomento prima di continure,  non vorrei fare un lavoro sbagliato che dopo comprometterebbe molto tempo x essere rifatto :/

*

sergiomusicale

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 07:26:03 pm
peps88 grazie per i link di Katsaris, sono bellissimi!!!

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 02, 2011, 07:54:42 pm
peps88 grazie per i link di Katsaris, sono bellissimi!!!
Figurati ;) ci ho messo un bel po x trovare l interpreazione come piaceva a me e qsto grande pianista la spiega perfettamente (anke se in inglese si capisce cosa voglia dire) e poi e divertente il fatto che ogni tanto se ne esce con parole tipo: "pianissimo" "ritenuto" "bel canto" :D spero di riuscirci a eseguirla come la interpreta lui..anke se ci vorra un pianoforre a coda buono x farlo :/

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 03, 2011, 07:12:48 pm
Nnte da fare :( il pianissimo e praticamente impossibbile...mi esercito senza suonare ma sfiorando solo i tasti..ma appena provo solo a toccarlo qsto strimpella :( col pedale invece ci riesco x il semplice fatto che ce un leggero gioco del tasto prima che qsto spinga il martelletto (il tasto si abbassa di pochissimo senza che la meccanica si muova)..e per il pianoforte o sono io che sono incapace? :(
Ah per i trilli o mordenti ce un tutorial che invece dice che vanno fatto in battere e nn in levare :/ qui: http://www.youtube.com/watch?v=AiYnLZoOi1A (minuto 5:25)
Non ci sto a capi piu nnt :/

berebè

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 07, 2011, 08:39:02 pm
Nnte da fare :( il pianissimo e praticamente impossibbile...mi esercito senza suonare ma sfiorando solo i tasti..ma appena provo solo a toccarlo qsto strimpella :( col pedale invece ci riesco x il semplice fatto che ce un leggero gioco del tasto prima che qsto spinga il martelletto (il tasto si abbassa di pochissimo senza che la meccanica si muova)..e per il pianoforte o sono io che sono incapace? :(

senza vederti è difficile a dirsi... hai provato a sostenere il peso con i dorsali?
seconda domanda: quanto è vecchio il pianoforte su cui suoni?

Ah per i trilli o mordenti ce un tutorial che invece dice che vanno fatto in battere e nn in levare :/ qui: http://www.youtube.com/watch?v=AiYnLZoOi1A (minuto 5:25)
Non ci sto a capi piu nnt :/

niente paura! se noti, la tizia (?) del video suona un vero e proprio trillo, non un mordente... fare i trilli in levare non è tanto semplice ;D
comunque, visto che va fatto molto più veloce di così, fai un mordente che vai sul sicuro :)

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 08, 2011, 03:46:27 am
Il pianoforte l'ho comprato una decina di anni fa a Napoli (xke prima abitavo li). Ci ho studiato per cinque anni (accordandolo periodicamente), sopra c'e scritto "Pearl River". Poi ho smesso e l'ho lasciato li per 4 anni...adesso che ho ripreso a suonare (da autodidatta, anche se mi piacerebbe tantissimo farlo seriamente con il conservatorio ma ormai e tardi :'( ) l ho portato dove abito ora (provincia di Perugia) con un camion coperto ;). Ho aspettato una ventina di giorni poi l ho accordato, in seguito c'e stato bisogno della seconda accordatura (fatta una decina di gg dopo la prima). L'accordatore ha sia accordato che sistemato un po la meccanica che nn era calibrata benissimo (dice che e normale se lo si abbandona x cosi tanto tempo) e ha detto ke per essere un pianoforte verticale ha un suono veramente ottimo, ma i cavalletti nn sono dei migliori e sembrano economici...

Per qnt riguarda me invece: io suono la mano sinistra tenendo il polso leggermente piu alzato (per non dare peso del braccio) ma se colpisco solo con la forza del dito nn sento un suono pianissimo ma normale :( e alcune note piu forti altre piu deboli applicando la stessa forza :( dovrei dirlo all' accordatore? Di rivedere un po la meccanica?
Se invece sono io, cerco di provare e riprovare ancora anke se nn si vede un briciolo di risultato fin ora :'( e appena mamdo giu quel pedale allora viene fuori il pianissimo :/ ... cmq cosa intendi per sostenere il peso con i dorsali? :/     P.s. scusa se ti faccio perdere tempo a leggere tt sta cosa ma ho cercato di essere il piu specifico possibile, e se neccessario posso allegare qlc video su come uso la mano sinistra nell'esercitarmi ;)     P.s. 2 grazie per l'attenzione ;)

*

sergiomusicale

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 08, 2011, 09:40:11 am

peps88

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 08, 2011, 11:13:13 am
Guarda un pò....

http://www.pearlriverusa.com/first.html
Grazie x il link ;) il mio assomiglia molto a qsto: http://www.pearlriverusa.com/UP_Specs_46-51/PR_UP130T_Spec_Sheet.pdf
se non per il fatto che la parte superiore che si apre è composta da una sola cerniera per aprirlo e la parte sotto i tasti è dritta senza il rilievo per la chiusura. per il resto è identico.
Assomiglia anche a qsto: http://www.pearlriverusa.com/UP_Specs_42-45/EU122_Style_Sheet.pdf
ma qui i pedali sono diversi ;)

*

sergiomusicale

Re:Fantasie impromptu
Ottobre 08, 2011, 11:27:26 am
Come puoi vedere dal link sotto riportato tali pianoforti sono importati in italia dalla FURCHT

http://www.furcht.it/pearl00.htm

che tratta anche i KAWAI....interessante anche l'ultimo punto....."Recentemente è stato concluso un importante accordo con la Steinway & Sons per la produzione della linea di pianoforti Essex."

Da cui si evidenzia che non si sa più da dove arrivino i nostri cari pianoforti...di italiano mi sembra che ci siano rimasti solo i Fazioli  ;-)