Il cuore di Pianosolo > Tecnica

Esercizi senza piano per indipendenza delle mani

(1/1)

Marco74:
Ciao,
mi rendo conto che una mia difficoltà è l'indipendenza delle mani. Probabilmente a quasi cinquant'anni è un problema irrimediabile. Ho trovato tanti esercizi da fare al piano, ma vorrei sapere se c'è qualcosa che si può fare durante il giorno, quando sono sul lavoro, qualche piccolo esercizio manuale o mentale per sviluppare quella massa di neuroni che controlla le mani.
Lavoro spesso in ufficio, quindi alla tastiera di un computer. Ci ho guadagnato una certa leggerezza di tocco, ma non l'indipendenza, anzi.

sergiomusicale:
Intanto prova una cosina semplice, con la sinistra immagina di arpeggiare un bel do! mignolo-medio-pollice (e quindi ricomincia mi-me-po) , senza fermare la sinistra ora prova con la destra a fare una melodia semplice... il tutto sul piano della tua scrivania... facci sapere come risponde la sinistra e se si "confonde" con la destra o perde la continuità dell'arpeggio  ;)

Marco74:
Finché tengo un arpeggio così semplice e con la "melodia" seguo un ritmo facile, più o meno va. Se il ritmo della melodia mescola ottavi e sedicesimi o va in duine ciao, perdo tutto. Idem se l'arpeggio è un po' più elaborato. Se lo studio bene poi ci riesco, ma ci metto un sacco.

sergiomusicale:
Mi sembra che sei sulla buona strada!, sai già cosa devi fare... quello che hai detto ti guiderà nel miglioramento, con MOLTA calma aumenta i livelli di difficoltà e ricorda, il miglioramento non procede linearmente, ma a balzi... quindi... calma e gesso!! ;)

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa