0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

whitu

Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
Maggio 07, 2012, 03:36:18 pm
Ciao a tutti!
Ho letto che prima di intraprendere Bach sarebbe stato meglio prepararsi con i 50 esercizi polifonici del Pozzoli e così sto facendo.
Premetto che il mio livello di preparazione è un anno di studi con Beyer, Duvernoy e quasi tutto il Cesi-Marciano.
Immagino che lo scopo di questi esercizi preparatori sia quello di rendere le mani indipendenti e capaci di seguire due linee melodiche indipendenti.
Per ora ho eseguito 15 di questi esercizi ma sento che la mano sinistra suona insieme alla destra ma non in modo indipendente, suonano "insieme", alla maniera di un brano classico dove la sinistra accompagna, seguendo battuta per battuta, non riesco a leggere la melodia dell'una e dell'altra e suonarle, sento che c'è un blocco mentale. Piuttosto riesco a suonarle a "coppie", ad esempio mano sinistra "SOL", mano destra "FA" schiaccio i tasti all'unisono e via.
Non so se sono riuscito a spiegarmi bene.  :)
Mi chiedo se queste sensazioni siano normali andando avanti, studiando in questo modo, "automaticamente" col passare degli esercizi acquisterò la capacità di guidare le mani in modo indipendente oppure sto sbagliando tutto e devo avere un approccio diverso e in quest'ultimo caso come impostare lo studio?
Grazie  ;)

*

Paola

Re:Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
Maggio 07, 2012, 04:01:59 pm
Ciao, io sinceramente avrei iniziato con le Invenzioni a 2 voci di Bach.
Sono accessibili, soprattutto la 1, la 4, la 8.
Spesso gli esercizi del Pozzoli sono più ostici e ... meno gradevoli.  :(

Ma è solo la mia opinione personale.  :)

whitu

Re:Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
Maggio 07, 2012, 04:55:16 pm
Grazie per il suggerimento Paola, per ora coincide anche con la mia opinione: sono ostici e musicalmente bruttini, si capisce che sono fatti apposta per rendere apposta difficile l'esecuzione perché sono poco prevedibili e l'assenza di una linea melodica orecchiabile lo rende ancora più difficile.
Tu con Bach che approccio hai avuto? Riuscivi ad essere indipendente con le mani e mentalmente, oppure è un risultato che è arrivato dopo?

*

Paola

Re:Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
Maggio 08, 2012, 01:51:24 pm
Bach non mi ha mai spaventato, in genere ho studiato a mani separate e lentamente e poi ho messo insieme le due mani e acquistato velocità.
Amo così tanto la musica di Bach che la sola idea di concludere ed eseguire un pezzo mi ha sempre motivata molto.
Non è assolutamente faile suonare bene la musica di bach, ma dà tanta soddisfazione.

Sull'indipendenza delle mani nelle Invenzioni a 2 voci è più una questione tecnica che mentale, dato che la costruzione del brano alla fine prevede sì che le mani suonino entrambe in maniera articolata, ma non c'è la complessità di una fuga da un punto di vista di struttura.

Parecchio peggio suonare il jazz te lo garantisco!!!  :D
Nel jazz la sinistra vive in un altro mondo rispetto alla destra... non solo suona qualcosa di completamente estraneo alla destra, ma anche a livello ritmico spesso è contrastante!!! Là ci viuole davvero una capacità mentale notevole di dissociare le due mani...

Daniele Lagatta

Re:Esercizi polifonici Pozzoli pre Bach
Maggio 09, 2012, 04:14:47 pm
Il mio prof invece per prepararmi a Bach mi fece studiare qualcosa da "Piccoli canoni" di Kunz che sinceramente trovavo abbastanza carini =) poi sono passato ai 12 pezzi facili, e ora sono ai 23 pezzi facili di Bach (quindi è ancora lunga la strada verso Bach), magari potresti dare un'occhiata a Kunz..