0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Roberto S. Persi

domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 05, 2013, 05:40:42 pm
Premetto che sto affrontando ora l'esercizio 59 del Beyer e mi "alleno" con gli esercizi portati in appendice.
Sono pronto per iniziare il Duvernoy? Gli ho dato un'occhiata ieri sera e mi sembra una montagna piuttosto ripida da scalare, del resto penso che sia sempre così e se è il caso gambe in spalla e pedalare (le mie origini montanare aiutano).
PS.   Parlo dell'opera 120 scuola del meccanismo, 15 studi composti come preparazione al Czerny.
Dovete scusarmi ma fino ad ottobre sono senza maestro e non saprei a chi altro chiedere.
L'importante è partecipare

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 05, 2013, 05:57:56 pm
guarda tanto vale inizi il primo maestro di Czerny Op. 599....  tutti questi testi di tecnica..... boh....  secondo me bastano Czerny e Heller volendo come tecnica senza fare 10000000 libri... + Bach Hanon e un volumetto di pezzi semplici come Cesi-Marciano o altro
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

maria_pianista

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 05, 2013, 06:36:15 pm
Ciao Roberto,
io sono all'esercizio 82 del Beyer e sto facendo il Duvernoy, non gli studi del meccanismo ma l'Op. 176 che contiene pezzi di facile esecuzione.
Devo dire che sono contenta e che danno più soddisfazione. Puoi provare a fare i primi, pian piano, non sono impossibili per il tuo livello anche se farai un po' di fatica all'inizio. Ti consiglio di non avere fretta a mettere insieme le mani. A mani separate per un paio di giorni e poi provi. :-) Vedrai che ce la fai.
Trovo un pochino più impegnativo il Cesi Marciano mentre il Duvernoy mi sembra più divertente e gradevole, ma come livello siamo più o meno lì.
Da un'occhiata ai video che ha fatto Giulio Cinelli sul Duvernoy: http://www.pianosolo.it/2011/02/18/corso-sul-duvernoy-scuola-primaria-25-studi-facili-e-progressivi-op-176/


*

maria_pianista

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 09:02:43 am
Senti, zxxz e cioè Giovanni :-D
Leggendo il tuo post e quello di Roberto, ho ripensato a una cosa che mi gira in testa ogni tanto: nella sezione del forum "le mie esecuzioni" e "le mie composizioni" girano quasi sempre video dei più esperti tra noi (brani belli in generale). Io mi vergogno un po' a mettere lì i miei video proprio per il livello. Visto che noi tre stiamo studiando un po' le stesse cose, sarebbe carino metterci d'accordo e postare lì tre versioni diverse di un solo esercizio (per esempio del Duvernoy o del Beyer), eseguite ciascuna da noi tre. E così con vari brani o con esercizi del Beyer. Così possiamo vedere i diffetti e i pregi nei vari passaggi di uno o dell'altro. Servirebbe per imparare reciprocamente. Cosa vi sembra?
Altrimenti io non avrò mai coraggio di postare niente lì per la paura di sentirmi "sbranata" da Antares, Pianoth e gli altri bravi pianisti  :-* (bacio per PIanoph e Antares che mi aiutano tanto con i loro consigli e non solo).
Allora avanti, dai. Fatemi sapere cosa ne pensate di questa idea.

*

Pianoth

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 12:12:21 pm
Signori, non dovete avere paura di farvi sentire, non vi state esibendo in una sala da concerto piena di migliaia di grandissimi pianisti, state solo condividendo una vostra esecuzione di qualche brano su un forum dove ci sono pianisti normali che vi possono dare qualche opinione, osservazione o qualche consiglio, e qualora vi sembrasse sensato potreste decidere di seguirlo o meno...
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 03:07:27 pm
dai maria mica sbraniamo.... mordiacchiamo appena XD
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

maria_pianista

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 04:21:50 pm
Ahahhahaa, stavo immaginando la risposta di voi due, e ho azzeccato in pieno. Sapevo che Pianoth avrebbe risposto così (dai, Pianoth, scherzavo!, ridi un po' ogni tanto e non fare sempre il "serioso", visto la citazione che metti sotto i tuoi post!) Smackkk!
Anche tu, Antares, sapevo che avresti risposto più o meno così. Aspetto allora di essere... "mordicchiata"!

Un abbraccio a voi... pianisti "normali" ahahahah
Ultima modifica: Settembre 06, 2013, 04:24:46 pm da maria_pianista

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 06:13:12 pm
per me non c'è problema mi diverto sempre  a punzecchiare :D ahahahha
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Pianoth

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 07:27:33 pm
Guarda per esempio il fantastico complimento che ho ricevuto da antares:
non c'è male...
Hahaha, fantastico :D
Comunque potete fare che vi pare, io nel frattempo sto registrando altri brani per conto mio, un bel set di 24 preludi... Non so quanto ci metterò, in 2 giorni ho registrato i primi 7, ma dal numero 8 in poi ce ne sono vari molto difficili (con questa descrizione antares già ha capito di che sto parlando)  :)
Il bello è che il 16 di questo mese ho un'esame al conservatorio... Dove non porterò nulla di ciò che sto studiando in questo periodo  :D
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

Pianoth

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 07:45:18 pm
...vediamo se indovino: Chopin op 26 ?  8)
Op. 28  ;)

Comunque mi sono scordato di dire una cosa:
Sono pronto per iniziare il Duvernoy? Gli ho dato un'occhiata ieri sera e mi sembra una montagna piuttosto ripida da scalare, del resto penso che sia sempre così e se è il caso gambe in spalla e pedalare (le mie origini montanare aiutano).
PS.   Parlo dell'opera 120 scuola del meccanismo, 15 studi composti come preparazione al Czerny.
L'opera 120 è più difficile e noioso di quanto pensi, quegli esercizi inoltre andrebbero praticati in due modi:
Citazione da: H.W.Nicholl
prima lentamente, con una forte pressione delle dita su ogni nota, alzando il dito dal tasto prima che questo venga premuto; inoltre deve essere mantenuta una buona posizione della mano e il braccio non deve aiutare il dito quando preme il tasto. Poi vanno praticamente piuttosto velocemente, alzando poco le dita per ottenere un buon legato. Le dinamiche e tutti vari segni di espressione vanno osservati solo quando si suonano gli esercizi nel secondo modo.

(traduzione approssimativa)
Per questo sono d'accordo con antares, direttamente czerny, oppure giusto i primi esercizi facili dell'opera 176 di Duvernoy.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 09:07:57 pm
bastava dicevi set di 24 preludi era chiaro..... li conosco tutti piuttosto bene sto facendo i primi 7 più il 16 questo è una bella carogna....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 09:10:27 pm
...vediamo se indovino: Chopin op 26 ?  8)
Op. 28  ;)

Comunque mi sono scordato di dire una cosa:
Sono pronto per iniziare il Duvernoy? Gli ho dato un'occhiata ieri sera e mi sembra una montagna piuttosto ripida da scalare, del resto penso che sia sempre così e se è il caso gambe in spalla e pedalare (le mie origini montanare aiutano).
PS.   Parlo dell'opera 120 scuola del meccanismo, 15 studi composti come preparazione al Czerny.
L'opera 120 è più difficile e noioso di quanto pensi, quegli esercizi inoltre andrebbero praticati in due modi:
Citazione da: H.W.Nicholl
prima lentamente, con una forte pressione delle dita su ogni nota, alzando il dito dal tasto prima che questo venga premuto; inoltre deve essere mantenuta una buona posizione della mano e il braccio non deve aiutare il dito quando preme il tasto. Poi vanno praticamente piuttosto velocemente, alzando poco le dita per ottenere un buon legato. Le dinamiche e tutti vari segni di espressione vanno osservati solo quando si suonano gli esercizi nel secondo modo.

(traduzione approssimativa)
Per questo sono d'accordo con antares, direttamente czerny, oppure giusto i primi esercizi facili dell'opera 176 di Duvernoy.

la 120 oserei quasi dire che è superlua e non vedo moltissima ultilità neanche nell 176.... trovo  molto più utile Mikrokosmos e Czerny op 599 entrambi molto graduali
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Pianoth

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 09:30:23 pm
bastava dicevi set di 24 preludi era chiaro..... li conosco tutti piuttosto bene sto facendo i primi 7 più il 16 questo è una bella carogna....
Io li studiai (intendendo imparati a memoria) tutti in un mese, per registrarli però me li rivedo uno ad uno con la massima attenzione... È stato parecchio difficile registrare il terzo e il quinto sul mio pianoforte, ho dovuto ripetere la registrazione veramente tante volte per ottenere un buon risultato, era quasi sempre colpa del pianoforte, alcuni tasti sono stranamente più pesanti di altri quindi cambiare diteggiatura non aiutava... Poi non avevo la minima intenzione di farli più lenti per colpa del pianoforte, li ho registrati tutti alla velocità che mi sembrava giusta che per questi due era molto alta...
Il sedicesimo è effettivamente molto difficile, ma non mi preoccuperò molto quando registrerò quello, perché ho già studiato opportunamente le parti più complicate (cioè praticamente tutto il preludio  :D )... Mi preoccupano di più il diciottesimo e il ventiquattresimo, sono veramente difficili!
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 10:04:52 pm
più che il 18.... il 19....
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

*

Pianoth

Re:domanda secca agli esperti sul Duvernoy
Settembre 06, 2013, 10:27:24 pm
Beh, tu non hai idea di quanto sono grandi le mie mani, quello lo faccio con molta facilità... I più difficili tecnicamente comunque dovrebbero essere il 12, 16, 19, 24 e forse anche 8 e 18 (il 18 principalmente perché è molto veloce, ma fatto lento non è estremamente difficile)... Però personalmente il 19 e l'8 non li trovo difficili per le mie mani.
Aldo Roberto Pessolano (aka Pianoth Eakòs Shaveck)
Canale youtube | Ascoltarmi suonare dal vivo su twitch!
Supporta il mio contributo