0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 20, 2014, 10:37:16 am
Ciao a tutti

Ho da poco finito il Beyer e sono al decimo studio del Duvernoy.
Negli sudi proseguo abbastanza bene e con una certa celerità, a parte il lavoro di finitura che mi porterebbe via troppo tempo e su cui vado un po' veloce.

Quando invece provo a suonare qualche brano facile (ed i primi minuetti dei 19 pezzi di Bach) faccio una fatica cane.
Non riesco a farmi entrare in testa le note, specialmente per quanto riguarda la correlazione tra sx e dx.

Cosa mi conviene fare? Proseguire con gli studi oppure fermarmi su un brano particolare fino a che non lo riesco a farlo?

kawai.marrone

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 20, 2014, 06:47:04 pm
non proverai mica ad unire direttamente? cosi è normale che non riesci  ... leggi a mani separate un rigo per volta poi passi all altro e prova a solfeggiare il brano e mentre lo suoni prova a cantarlo. Lo studio a mani separate lo devi fare anche quando la cosa la sai...

robyroma

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 01:06:36 am
Credo possa dipendere dalla struttura degli studi, spesso meccaniche e ripetitive, visto che si occupano di sviluppare alcuni problemi tecnici e su questi insistono, i brani (con i dovuti distinguo) hanno forme meno vincolate e forniscono meno appigli alla memoria meccanica... io almeno mi sono dato questa spiegazione, visto che anche a me è capitato di trovarmi in situazioni simili, con brani che mi sembravano facili ma che procedevano invece lentamente nella curva di apprendimento.
ciao

*

Randy

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 08:40:39 am
In Bach c'è molta indipendenza delle mani quindi credo sia normalissimo quello che ti è successo.

Anch'io quando dal Beyer sono passato ai primi minuetti di Bach ho avuto non poche difficoltà.
Come ti hanno già consigliato è fondamentale che tu proceda a mani separate nello studio e senza affrettare i tempi.
Vedrai che poi riuscirai a metterle insieme, ci vuole solo un pò di pazienza.

"Se qualcuno parla male di te significa che sei sulla strada giusta."
Randy's SoundCloud

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 10:36:40 am
studio sempre prima a mani separate ma il punto è che, quando poi le devo mettere insieme, non riesco a correlare sx e dx e quindi devo leggere e quindi non ce la fo a starci dietro.
con gli studi, invece, anche se quando li faccio a mani separate non li ho assimilati perfettamente, poi quando unisco riesco abbastanza velocemente. nei brani invece no.

probabilmente i pezzi "facili" sono ancora troppo difficili per me

proverò prima col Cesi Marciano.
Su questo mi date un aiuto sulla progressione dei brani da seguire perchè mi sembra che l'ordine con cui procede non sia quello della difficoltà crescente, almeno a prima vista

*

maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 11:34:06 am
Ti consiglio, come ti è già stato detto, di studiare molto a mani separate. Quando avrai imparato a memoria entrambe le mani (impararle a memoria può essere un grosso aiuto se non hai una rapida lettura), prova a unirle ma lentissimamente. Ripeti una battuta per volta o al massimo due, finché non ti è entrato bene in testa. All'inizio non pensare al tempo. Pensa a fare le note bene. Vedrai che superate le prime, poi filerà tutto molto più liscio.
L'altro consiglio che ti do è di ascoltare molto altre esecuzioni. Anche così ti sarà più facile riconoscere quello che fanno entrambe le mani.
Pazienza, MOLTA pazienza.  :)

*

Randy

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 11:52:56 am
Non ti far ingannare dalla parola "facile" che si trova nei titoli di molti testi.
Per un principiante non sono per niente semplici. Sono da considerarsi facili per chi è già avanti con lo studio.

Puoi provare col Cesi Marciano, secondo me però avrai difficoltà anche con quelli ed è normale che sia così, a meno che tu non faccia Liszt di cognome :)
Non puoi pretendere di farli al volo come una scala del Duvernoy oppure un brano del Beyer in cui ogni dito suona sempre lo stesso tasto.



"Se qualcuno parla male di te significa che sei sulla strada giusta."
Randy's SoundCloud

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 12:01:49 pm
Non ti far ingannare dalla parola "facile" che si trova nei titoli di molti testi.
Per un principiante non sono per niente semplici. Sono da considerarsi facili per chi è già avanti con lo studio.

Puoi provare col Cesi Marciano, secondo me però avrai difficoltà anche con quelli ed è normale che sia così, a meno che tu non faccia Liszt di cognome :)
Non puoi pretendere di farli al volo come una scala del Duvernoy oppure un brano del Beyer in cui ogni dito suona sempre lo stesso tasto.

lo supponevo :-)
mi sai indicare allora qualcosa da suonare che sia intermedio come difficoltà?

PS: non è che però sia vero che ogni dito suona sembre lo stesso tasto, sono un po' più avanti, direi

*

maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 12:40:22 pm
Guarda, a me la prima cosa che viene in mente è questo piccolo brano di Hydn che ho studiato di recente. Mi è sembrato eternamente più facile dei MInuetti, Marcia, invenzioni e compagnia bella. È stato rilassante studiarlo. Se ti piace posso mandarti lo spartito:

http://forum.pianosolo.it/le-mie-esecuzioni/hydn-little-serenade/

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 12:44:27 pm
si si, grazie

*

maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 03:08:09 pm
Sì, sì, grazie, vuol dire che vuoi lo spartito? :-)

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 04:10:06 pm
Sì, sì, grazie, vuol dire che vuoi lo spartito? :-)

yes, yes, thanks  ;D

*

maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 21, 2014, 04:48:26 pm
Eccolo qui:
https://www.dropbox.com/s/hzj5km7hbyjvkk1/Little%20Serenade.pdf?dl=0

Non considerare troppo la mia esecuzione perché io l'ho fatto un po' "romantico" mentre con Hydn siamo al periodo Classico.
Buon studio.  :)

P.S- Stavo pensando che, se ti piacciono, forse potrebbero essere carini per te i Preludi Colorati di Vinciguerra. Alcuni non sono difficili.
Ultima modifica: Ottobre 21, 2014, 04:53:12 pm da maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 22, 2014, 08:35:11 am

Non considerare troppo la mia esecuzione perché io l'ho fatto un po' "romantico" mentre con Hydn siamo al periodo Classico.
Buon studio.  :)


Invece è molto bella, a me piace molto.
Io, forse per incapacità di andare veloce, tendo molto a dilatare il brano. praticamente suono sempre come fosse un adagio.

*

maria_pianista

Re:Difficoltà nei brani rispetto agli studi
Ottobre 22, 2014, 08:49:26 am
Io sono come te. A volte per pigrizia prediliggo i brani lenti, a cui posso dare maggiore espressività. Ma ultimamente sto tentando di migliorare la tecnica anche con gli studi. Per esempio in questo senso mi sembrano molto utili quelli del Burgmuller op. 100. Sono carini ma a volte hanno dei passaggi veloci che aiutano. Provare a farli più veloci possibili, ripendoli all'infinito mi è stato utile. Pian piano.  :)