0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

woland35

Passione tardiva?
Marzo 04, 2011, 08:26:58 am
Salve a tutti,  2 anni fà ho acquistato un piano digitale per far suonare mia figlia nel corso scolastico ( che poi non ha voluto più frequentare ), nel seguirla durante gli esercizi sono stato colto dalla passione ed ho cominciato ad interessarmi  anch'io.
Leggendo in rete e specialmente su Pianosolo ho acquisito un pò di conoscenza sull'argomento ed ho cominciato ad esercitarmi, contemporaneamente ho iniziato lo studio della teoria.
La mia domanda è: si può imparare a suonare decentemente senza un insegnante, completamente da autodidatta.
Mi esercito da circa un anno la media di 4 ore a settimana, inizio con le scale ed esercizi tecnici per 20 minuti poi passo al Beyer per 15 minuti sono all'esercizio 49 e dedico altri 25 minuti allo studio di un brano tra quelli semplici con indicata la diteggiatura. Cerco di seguire tutti quello che ho appreso informandomi specialmente sulla postura al piano e la posizione delle mani.
Purtroppo commetto ancora molti errori di precisione e la difficolta maggiore ( avendo le dita non proprio sottili ) sta nel premere i tasti inserendo le dita tra i tasti neri, che dite, la mia passione è un pò tardiva? accetto ogni tipo di consiglio, suggerimento, critica e vi ringrazio tutti per l'aiuto.

*

Max78

Re:Passione tardiva?
Marzo 04, 2011, 12:34:35 pm
Ciao,
la passione non è mai tardiva, e soprattutto non v'è alcun limite di età per studiare e suona un qualsiasi strumento.
Studiare completamente da autodidatta però non è proprio la via migliore...
Il rischio è di assumere tante posture sbagliate e brutte abitudini che poi sarà difficile togliere e soprattutto saranno di ostacolo ai miglioramenti.
Secondo me la soluzione migliore potrebbe essere di recarsi al conservatorio della tua città, di solito ci sono sempre ragazzi disponibili a dare lezioni private.
Di sicuro potrai metterti d'accordo su orari flessibili se sono una necessità e potrete concordare assieme un programma di studi il più vicino possibile alle tue esigenze.

Un ulteriore consiglio, questa volta del tutto personale, è quello di evitare un approccio del tipo "studiamo quello vuoi tanto non devi fare concerti".
Sebbene sia molto più gratificante all'inizio, saltare i passaggi iniziali poi si sente.

Ti auguro un buono studio :)

*

Arpège

Re:Passione tardiva?
Marzo 04, 2011, 06:28:55 pm
Ciao,
la passione non è mai tardiva, e soprattutto non v'è alcun limite di età per studiare e suona un qualsiasi strumento.
Studiare completamente da autodidatta però non è proprio la via migliore...
Il rischio è di assumere tante posture sbagliate e brutte abitudini che poi sarà difficile togliere e soprattutto saranno di ostacolo ai miglioramenti.
Secondo me la soluzione migliore potrebbe essere di recarsi al conservatorio della tua città, di solito ci sono sempre ragazzi disponibili a dare lezioni private.
Di sicuro potrai metterti d'accordo su orari flessibili se sono una necessità e potrete concordare assieme un programma di studi il più vicino possibile alle tue esigenze.

Un ulteriore consiglio, questa volta del tutto personale, è quello di evitare un approccio del tipo "studiamo quello vuoi tanto non devi fare concerti".
Sebbene sia molto più gratificante all'inizio, saltare i passaggi iniziali poi si sente.

Ti auguro un buono studio :)

Ciao, non vorrei scoraggiarti. Anch'io sono vittima di una "passione tardiva". Tuttavia mi sono reso conto che andar da soli è come guidare a fari spenti alla sera. E a 40 ani ho sostenuto il solfeggio, come un ragazzino. Poi mi sto cimentando con tutto: il Beyer è alle spalle, i primi Bach, pure. Ma sempre sotto l'occhio vigile di un maestro. Non si scherza con la tecnica e...col tempo. E la differenza finale si sente ;)

*

gabry081

Re:Passione tardiva?
Marzo 04, 2011, 09:38:45 pm
Concordo!! ovviemante non lasciarti nulla alle spalle!! gli esercizi di tecnica vanno fatti!! la mia prof mi dice sempre che non mi farà andare avanti, se prima non faccio per bene pezzi ed esercizi, e che ci vuole una buona e solida base tecnica per poter andare avanti! adesso studio da 6 mesi quasi, e noto le differenze! quindi trovati un'insegante, gli dici tutto, come ho fatto io.. se è del tipo , vabbè questo lo saltiamo quell'altro pure, e ti mette davanti da subito pezzi, allora non è buono! con me la mia insegnante ha cominciato con i primi esercizi del beyer (adesso sono al 101) ma solo dopo che ero al 30 mi pare o 40 del beyer, mi ha affiancato dei piccoli pezzi. Quindi la tecnica ci vuole e sempre!! si studia tecnica tutta la vita!!! VIVA LA MUSICA :D
Perché la musica è la ragione di vita per molti.
Perché la musica ti fa girare la testa, ti fa piangere, sorridere, urlare, pensare.
Perché la musica ti fa vivere momenti stupendi e ti consola nei momenti più brutti
Per questo amo la musica,perché un giorno io vorrei fare la musica e fare emozionare

woland35

Re:Passione tardiva?
Marzo 05, 2011, 09:20:07 pm
Grazie a tutti, ho preso contatto con una insegnante :P, speriamo sia valida.