0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Giux23

Mano sinistra
Aprile 17, 2012, 03:48:38 pm
Ho un piccolo problema:riesco a suonare a due mani tutti i brani in cui la mano sinistra tiene lo stesso ritmo della destra. Quando vado a suonare ad esempio la marcia turca non riesco a controllare più nessuna delle due mani. Come posso fare? Grazie in anticipo ;)

yonapot

Re:Mano sinistra
Aprile 17, 2012, 04:26:20 pm
Prova con il metronomo,talvolta lo uso per ottenere miglior sincronia in certi passaggi piuttosto veloci

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:Mano sinistra
Aprile 21, 2012, 10:42:07 am
Suonare lentamente alla velocità con cui riesci a mantenere il sincronismo, ripetere il brano fino a che non ti diventerà familiare e lo eseguirai senza nessuno sforzo con le mani rilassate.
Accelerare poi lentamente nei giorni successivi sempre curando il controllo delle mani e soffermandoti sui passaggi che ti mettono in crisi ripetendoli fino a quando non ti risulteranno facili.
 ;) :)
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

Giux23

Re:Mano sinistra
Aprile 21, 2012, 04:06:57 pm
Ho provato e....ci sono riuscita. Grazie mille  :D

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Mano sinistra
Maggio 02, 2012, 09:51:07 pm
Oh  Yeah, grandi ragazzi!

In ogni modo, secondo il mio parere, i passi da seguire per l'indipendenza sono:

1) suonare lentissimissimissimamente

2) suonare lentissimissimissimamente

3) suonare lentissimissimissimamente

Ovviamente.. provare tantissimo a mani separate!!
 ;D
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

allievic

Re:mani separate
Maggio 18, 2012, 03:43:02 pm
christian dice che bisogna suonare a mani separate. ....io francamente non trovo un grande vantaggio , almeno non per tutte le musiche.
a mani separate mi viene spesso facile la lettura , ma non mi facilita per niente qundo poi metto insieme. mi pare una perdita di tempo
faccio un esempio, sto imparando la Berceuse di Chopin, un pezzo che adoro e non mi stancherei mai di suonare ...ma la mano sinistra è di una banalità estrema sempre uguale. la difficoltà è inserirla in modo giusto nella velocità in cui invece la mano destra deve lavorare....

questo pezzo aiuta tantissimo la mano destra, mi piacerebbe che qualcuno mi suggerisse un pezzo di chopin che faccia lavorare la sinistra principalmente lasci in pace la destra. perchè la mia sinistra è diciamo un po' scarsina....ma non so se esiste !
grazie   :-\
cecilia

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:Mano sinistra
Maggio 18, 2012, 07:04:02 pm
Chopin Studio op.10 n.12 «rivoluzionario»
            preludi op.28 n.2, 3, 21
            notturno op.15 n.1
Scriabin Notturno op.9 n.2 da eseguire con la sola sinistra
 Ti basta ?  ;) 
Buon lavoro !  :)
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

*

Christian

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1355
  • Tutti i corsi approfonditi: https://www.pianosolo.
Re:Mano sinistra
Maggio 18, 2012, 09:34:05 pm
In alcuni pezzi di Chopin la mano sinistra non ha grandi difficoltà, ma serve solo a tenere il tempo e a creare un accompagnamento, perciò diventa superfluo studiare la mano sinistra in modo ostinato.

Tuttavia ho letto che quando si inizia a studiare un brano di Chopin, è sempre buona cosa iniziare a studiarlo dalla mano sinistra per poi passare alla destra. Ovviamente deve essere uno studio attento e non passivo :)

Ciaooo

ps. ti sono stati consigliati ottimi pezzi da Paride :)
Tutti i corsi di pianoforte approfonditi: https://www.pianosolo.it/shop/

allievic

Re:Mano sinistra
Maggio 21, 2012, 09:02:36 pm
grazie Paride e Christian, in effetti gli  studi di Chopin sono davvero un'ottima idea tra l'altro io lo adoro. meglio che l'Hanon!
anche se Hanon ha il vantaggio di non esigere nessuno sforzo interpretativo e di non far nascere curiosità melodiche che distraggono. mentre chopin, beh come si fa a dimenticare la melodia e concentrarsi sulla tecnica ? ma mi ci metterò
 cecilia

allievic

domanda per Christian
Maggio 31, 2012, 01:22:54 pm
ho una domand sciocca per Cristian. Sto cercando di seguire il suo consiglio di suonare LENTISSSSSIMAMEEENTTTEEEE

con grande fatica devo dire E  al massimo mi riesce di farlo solo LENTAMENTE . La voglia di andare subito al dunque è forte con risultati, lo ammetto, deboli. Una volta il pezzo mi viene , la volta dopo non viene più....

la mia domanda è: quante volte in media nella tua esperienza, si deve ripetere una battuta, o una riga o una pagina di media difficoltà tecnica , lentamente per poterla poi fare bene alla velocità adeguata ? so che la domanda forse è un po' stupida ma mi piacerebbe sapere da chi è un pianista serio ....non come me...