0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

fabio3

Bua
Giugno 21, 2011, 06:20:10 pm
Mi fa male l'articolazione tra seconda e terza falange del medio, soprattutto a destra  :'(
Mi rendo conto che l'impostazione non va bene, d'altra parte sono costretto a studiare da solo.
Qualcuno mi può dare un consiglio per evitare la "bua" e l'affaticamento muscolare di mano e avambraccio?
Grazie,
Fabio

p.s.: nel frattempo ho visto che ci sono altre urgenze  in infermeria, mi sa che per un po' dovrò sospendere, sigh...  :(
Ultima modifica: Giugno 21, 2011, 08:13:11 pm da fabio3

berebè

Re:Bua
Giugno 21, 2011, 11:20:53 pm
 :o :o ma come hai fatto??
stai attento a non spezzare l'articolazione quando attacchi il tasto, ovvero a non formare un angolo acuto rivolto verso l'alto tra la falangina e la falangetta.
se è una cosa che già non fai, non saprei che altro dirti...

sergio26

Re:Bua
Giugno 22, 2011, 12:15:08 am
Con la mia piccola esperienza, posso dire che il miglior antidoto agli infortuni è il rilassamento muscolare... quando ci sediamo al piano non dobbiamo essere per niente tesi o rigidi, soprattutto a livello delle braccia; la rigidità oltre a stancare e aumentare il rischio di infortuni, non ti permette una buona esecuzione..

*

fabio3

Re:Bua
Giugno 22, 2011, 01:29:03 pm
Vi ringrazio, credo proprio sia un problema di rilassamento che non sono riuscito a controllare.
Berebè, penso che sia l'errore contrario, anziché spezzare l'articolazione, estendo (allungo) troppo il medio, che dovrebbe rimanere leggermente retratto rispetto alle altre dita, per allinearsi.
Sergio, sono assolutamente d'accordo, la cosa difficile è prendere coscienza del rilassamento (come dice Christian, con un paragone, quando ci vestiamo dovremmo pensare, e soprattutto "sentire", l'atto del vestirsi).
Ultima modifica: Giugno 22, 2011, 01:31:57 pm da fabio3

berebè

Re:Bua
Giugno 22, 2011, 09:04:02 pm
hai letto male quello che ho scritto :)
prova ad afferrare la falangetta di un tuo dito con l'altra mano e muovila su e giù: vedrai che oltre che piegarsi verso il basso, si riesce a piegare leggermente verso l'alto. devi fare in modo, quando suoni, che non si pieghi mai verso l'alto... deve rimanere bella rigida, in modo da non spiaccicare contro il tasto il polpastrello insomma.
questo vale per tutte le dita, la terza falange non si deve "spezzare" rispetto alla linea del dito (che per sua natura è curva verso il basso).

tra l'altro guarda che è giusto avere le dita non allineate: non hanno la stessa lunghezza, se le allinei come contro un righello vuol dire che stai contraendo qualcosa.

*

fabio3

Re:Bua
Giugno 22, 2011, 09:44:08 pm
Pardon  :D ora ho compreso, può essere benissimo che abbia "spezzato" la falangetta senza rendermene conto, in effetti l'articolazione duole dorsalmente (lato unghia).
Cerco di verificare appena possibile.
Ti ringrazio anche per l'allineamento, forse l'ho preso troppo alla lettera, ed è anche questo un consiglio assai prezioso  :)

berebè

Re:Bua
Giugno 22, 2011, 10:18:58 pm
in realtà normalmente per allinamento si intende allineare il braccio al dito che suona. il polso non deve stare fermo, ma rimanere morbido e seguire le dita. non devi formare angoli strani col polso, perchè anche quelli sono dolorosi, tipo avere le manine "ad aquila" (hai presente quando fai l'aquila con le ombre cinesi?)

 ;)

*

fabio3

Re:Bua
Giugno 23, 2011, 03:56:17 pm
Tutto questo per un autodidatta (obbligato) è oro  :)
Il dolore si è già attenuato, dopo due giorni di sospensione, ma ne ne autoassegno altri dieci, perché occorre ancora tempo prima di riprendere con la dovuta cautela.
Intanto leggo il report di Christian, perché vorrei ripartire da zero con gli esercizi articolari.
Ho tantissime cose da imparare, ci vorrà molto tempo e molta pazienza, ma so che la soddisfazione di un piccolo risultato ripaga largamente la fatica.
Sempre ti ringrazio  :D