0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

RobertoM

Scale di ottave
Aprile 14, 2014, 09:51:30 pm
Vorrei condividere con voi un dubbio che ho sull'esecuzione delle scale di ottave, dal libro Hanon leggo: "i polsi devono essere molto sciolti, le dita che toccano l'ottava, ferme, ma senza rigidezza, e quelle centrali leggermente arcuate".

Ho realizzato un breve video dove potete vedere due modalitÓ di esecuzione, secondo voi qual'Ŕ quella giusta ? Secondo me la seconda (ma forse nessuna delle due!): http://youtu.be/J83OZa4RSVY

Non ho capito come interpretare le scioltezza dei polsi, ho compreso che devono muoversi ma anche l'avambraccio ?

Grazie, ciao.

Roberto.

*

Pianoth

Re:Scale di ottave
Aprile 14, 2014, 09:58:06 pm
Meglio il secondo modo, a mio parere. Ma dipende molto dalla scuola pianistica. Alcune scuole suggeriscono di fare le ottave sempre con i polsi bassi (consiglio assurdo che io non seguirei mai ma va detto), altre suggeriscono di tenere sempre i polsi alti (questo suggerimento ha un minimo di senso in quanto in questo modo puoi legare le ottave pi¨ facilmente, ma non vale molto per chi ha le mani piccole). Allo stesso modo alcune scuole suggeriscono di tenere l'avambraccio fermo (in modo da coinvolgere un muscolo in meno e stancarsi di meno), altre suggeriscono di farlo partecipare al movimento (in modo da scaricare pi¨ facilmente il peso e stancarsi forse ancora meno). In pratica... Sarebbe meglio chiederlo ad un insegnante. Se sei un autodidatta la situazione Ŕ abbastanza complicata.
Ultima modifica: Aprile 14, 2014, 10:09:57 pm da Pianoth