0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Max87

Legatura di portamento
Settembre 01, 2012, 12:57:45 pm
Salve a tutti! Premetto che sono un autodidatta principiante e questa è la mia prima di una lunga serie di domande su questo forum! ;) Dunque, ho notato nel primo brano del primo fascicolo del Cesi Marciano due "tipi" di legature di portamento: nella prima riga ci sono due archi curvilinei diciamo ben separati, finito il gruppo di note sotto il primo arco sollevo la mano e comincio le note sotto il secondo arco, ma nella terza riga c'è un DO che fa da tramite,ovvero su questa nota finisce il primo arco e inizia contemporaneamente il secondo! Come devo comportarmi?Grazie a tutti per le preziose risposte!

mmax2

Re:Legatura di portamento
Settembre 01, 2012, 01:44:48 pm
Secondo me quelle del terzo e quarto rigo sono più che altro indicazioni grafiche che forniscono una certa corrispondenza fra il tema e la variazione. Quindi nel terzo e quarto rigo io non solleverei la mano per "obbedire" alla legatura di portamento, ma mi lascerei guidare dalla melodia per decidere eventuali movimenti del polso ecc.
Massimo

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Legatura di portamento
Settembre 01, 2012, 01:53:59 pm
allora ho raccimolato una pagina con lo spartito ma senza le legature anche se posso immaginare come siano state messe.... non ci sono grosse differenze immagino il punto è che la variazione che vedi sotto dalla 3° riga è una riproposizione del tema iniziale e devi cercare di ottenere un "effetto analogo"
ora per come lo farei ora fare un respiro sul tema dopo ogni minima e un rallentando sul finire del tema molto lieve dato parte subito la variazione,  e sulla variazione un lieve respiro a separare le frasi come nel tema ma visto si tratta di crome le farei dopo il mi in 4° battuta in modo che il do si senta è l'attacco della frase successiva, stessa cosa sotto tra il si e il la

cmq non esagerare nel separare le frasi cioè vai sempre a tempo e non allungare o accorciare i valori per tua comodità
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

pianomanvictor

Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 12:16:32 pm
a proposito delle legature ho trovato in molti pezzi di Mozart delle legature che racchiudevano note col punto sopra di esse...chi ad esempio conosce le variazioni della sonata in LA maggiore n 11 capisce di cosa sto parlando...come vanno eseguite?grazie

*

Lorenzo221

Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 03:27:01 pm
Vanno eseguite staccate, ma comunque molto morbide, quasi fossero realmente legate.
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès

pianomanvictor

Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 04:23:12 pm
Cioè senza staccare il dito dal tasto?

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 04:31:21 pm
solo per darti un idea se una nota puntata vale la metà del suo valore scritto una nota puntata con legatura ne vale circa 3/4.... indicativamente alla buona da prendere con le molle
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

pianomanvictor

Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 05:19:40 pm
grazie infinite antares :)

*

Max87

Re:Legatura di portamento
Settembre 03, 2012, 08:40:25 pm
Grazie a tutti per le risposte! Il dubbio mi era venuto osservando l'esecuzione di Christian..nella terza riga infatti prende un lieve respiro dopo il DO incriminato prima di eseguire la scala discendente sol-fa-mi-re ecc..invece nel quarto rigo suona tutto di fila senza distinzione e da qui la mia domanda :)