0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

kichibia

Re:CHE FATICA!
Gennaio 22, 2012, 08:23:15 pm
Lode a te :D! Diciamo che imparare a leggere le note di per sè non è difficile, il difficile secondo me è riconoscerle a colpo d'occhio e quello (almeno per quanto riguarda me) non è così automatico ed è un anno che suono. Io non avendo avuto un maestro, non posso pronunciarmi sul fatto che tu dopo un mese cominci già a fare dei brani come quelli di Czerny, posso solo dire che probabilmente devi essere bravo o avere un dono naturale perchè tu sia già arrivato lì.... tradotto vuol dire... BEATO TE RICCARDO!!!! ;D ;D ;D
Per quanto riguarda le tue difficoltà nell'eseguire ciò che ti è stato assegnato.... consoliamoci insieme ... anch'io brontolo parecchio quando non mi vengono i brani.... ;D
Ciao ciao

Riccardo FC.

Re:CHE FATICA!
Gennaio 23, 2012, 12:11:23 pm
Io non sono molto convinto  :o
O il maestro ha intuito qualcosa che io ancora non riesco a intuire, o vuoel dimostrarmi che devo darmi all'ippica, ahah  ;D
Certo però che non mi esce mica molto bene, la velocità è quella che è...Ma non dobbiamo demordere!

Riccardo FC.

Re:CHE FATICA!
Gennaio 24, 2012, 08:17:47 pm
Io sti maledetti 43-44-45 non riesco a farli proprio. il 43 giusto un po' meglio ma a velocità scandalosa che per poco neppure si capisce che cosa sia. Gli altri neanche li preparor per la prossima lezione, sono del tutto fuori dalla mia portata allo stato attuale.

MariaChiara90

Re:CHE FATICA!
Gennaio 28, 2012, 01:54:27 pm
ciao ragazzi.. anche io all'inizio avevo un po' di problemi nel suonare lo stesso tasto con le 4 dita diverse poi la mia insegnante mi ha detto che quando li suono dovevo fare un piccolo movimento in senso antiorario con il polso, in questo modo mi è riuscito e non mi è sembrato più tanto inspiegabile. Questo è un esercizio preparatorio perchè in Bach per esempio si trova questo tipo di tecnica e ora un esercizio del Czerny tutto con questa tecnica lo sto portando agli esami di quinto anno. poi per il resto quando era al'inizio dello studio non ho affrontato subito il Czerny ma Czernyana, Longo, Pozzoli e ora la mia insegnante mi ha proposto una nuova tecnica per il rilassamento delle braccia e con cadute che è quella del Rossomandi.. spero di averti dato un consiglio utile.. ciao.. =)