0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re Cremisi

Ciao
Ho deciso che come primo brano di Rachmaninov devo studiare questo magnifico preludio. Però mi è venuto un orrendo dubbio, sul quale non ho dormito per giorni e giorni.
A partire dalla terza battuta, gli ottavi suonati dalle due mani



(lasciate stare il cerchio rosso che non c'entra) li devo suonare così come sono scritti, ovvero (prendendo ad esempio il primo) con la mano destra suonare Do#-Sol#-Do# e con la sinistra Mi-Sol#-Mi, quindi incrociando le mani, OPPURE posso suonare il Do# più basso con la sinistra e il Mi più alto con la destra, quindi senza mai incrociare le mani???
Spero che sia chiaro 8)
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

credo che tu debba eseguirlo così come è scritto, incrociando quindi le mani...
ti lascio questo video dove puoi vedere le mani del pianista...
http://www.youtube.com/watch?v=7d2QeQCSbbE&feature=related
 :) :) ;)
"Convincetevi di suonare bene e suonerete bene" (Fryderyk Chopin)

Re Cremisi

Grazie mille. Temevo che la risposta sarebbe stata questa  :'(
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
e che vuoi le cose facili re??!! ahaah dai hai le alterazioni in chiave lo spazio per mettere le mani anche se un paio di dita si accavallano c'è
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

ma si.... non è impossibile.... ;) ;)
"Convincetevi di suonare bene e suonerete bene" (Fryderyk Chopin)

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
sennò puoi sempre provare l'Op. 23 No. 5 quello è giusto un po più difficile ahahah
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so

Re Cremisi

Eh prima di fare l'op 23 no 5 ne passerà di tempo  ;D
comunque sì volevo le cose facili  :P
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.

*

antares

  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 3102
  • pianista perdigiorno ma non perditempo
io invece sto pensando di dedicarmi a Prokofiev, Shostakovic e Poulenc... forse Schonberg anche vedremo
Suonate con tutta la vostra anima e non come un uccello ben addestrato. (Johann Sebastian Bach)

Sarebbe un'illusione credere che si possa fissare sulla carta ciò che determina la bellezza e il carattere dell'esecuzione (Franz Liszt)

La verità è che la vera musica non è mai 'difficile'. Questo è so