0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

sergiomusicale

...comunque Lucia lo sfottò non riguarda te....ma me!!! la mia maniera di spiegare è quanto di meno canonico si possa pensare, ma non mi interessa, basta arrivare al traguardo!!! tutto è lecito!!!...  se riesco a farti capire e magari sorridere un pò delle mie trovate sono il più felice dei "maestri"  :P   d'altra parte alla mia età credo che qualche licenza me la possa prendere...non credo di essere il più maturo del forum...ma...tra i più maturi di sicuro  ;D ;D   e poi come dicevi tu l'amabile sfotto di DarkKnight mi fa anche piacere  ;)

luciasciacovelli

  • Visitatore
Nessuno qui vuole piantare zizzania ne tanto meno litigare perché non c'è ne motivo. Poi sono tra i più ciucci del forum, rispetto la formazione musicale di ognuno e sopratutto porto rispetto a tutti sopratutto perché la gran parte (la quasi totalità) siete molto più grandi di me. Premesso questo ti ringrazio per la spiegazione :D sono io che cene metto per capire le nozioni di musica  :-[

*

Roberto S. Persi

Una domanda che fino ad ora nessuno ti ha fatto, suoni qualche strumento o hai intenzione di farlo?
L'importante è partecipare

*

sergiomusicale

....ciao Roberto...io ho seguito Lucia dall'inizio e ha detto, in uno dei primi post, che strimpella il pianoforte...anche se ha ancora delle difficoltà a far andare d'accordo destra e sinistra  ;)

*

sergiomusicale

...andiamo comunque avanti con questa "teoria"...ma forse al momento è meglio chiamarla "come faccio a ricordare che..."
dopo lo scioglilingua SIMILARE SOLDO FA ti suggerisco di imparare anche questo:
FADO SOL RE LAMISI  (ricorda che il fado è un genere di musica popolare tipicamente portoghese , quindi c'è il Sol_e poi il Re ed infine lo hai indossato La_misi), capisco che è un po' preso per i capelli...ma basta a ricordarlo.
Fatto questo riguarda i due scioglilingua:
SI   MI   LA   RE  SOL  DO  FA e
FA  DO SOL RE  LA     MI   SI
noti nulla?...vedi che uno va in avanti ed uno va all'indietro... ma sono sempre eguali? OK abbiamo fatto un'altro passo in avanti.... la disposizione in chiave dei bemolle segue il primo scioglilingua e la disposizione dei diesis il secondo. Quindi se c'è un solo bemolle sarà sul SI se ce ne sono due saranno sul SI e sul MI e via di seguito... se si parla di diesis...se ne hai uno sarà sul FA se sono due saranna sul FA e sul DO e via di seguito...
alla prossima.

*

Roberto S. Persi

Beh! Come strumento, anche solo dal punto di vista visivo, forse è il migliore, ci sono tasti bianchi e neri che si susseguono con disarmante regolarità, e per capire le successioni di note e alterazioni che compongono le varie scale basta, non dico una mano, ma anche solo un dito e ovviamente l'orecchio che dovrebbe sentire eventuali incongruenze o distorsioni. Io mi ricordo che quando studiavo sax era tutto un susseguirdi di tasti, chiavi e chiavette che nemmeno l'occhio poteva guardare eall'inizio erano "mazzi amari". Per non parlare del "povero" suonatore di tromba che a disposizione ha solo 3 miseri pistoni con i quali deve fare tutto. Per uscire un attimo dall'argomento (dedicato a SergioMusicale), il mio inglese fa molta acqua, ma con l'aiuto delle immagini molto esplicative penso che ne uscirò.
L'importante è partecipare

*

sevy72

Beh! Come strumento, anche solo dal punto di vista visivo, forse è il migliore, ci sono tasti bianchi e neri che si susseguono con disarmante regolarità, e per capire le successioni di note e alterazioni che compongono le varie scale basta, non dico una mano, ma anche solo un dito e ovviamente l'orecchio che dovrebbe sentire eventuali incongruenze o distorsioni. Io mi ricordo che quando studiavo sax era tutto un susseguirdi di tasti, chiavi e chiavette che nemmeno l'occhio poteva guardare eall'inizio erano "mazzi amari". Per non parlare del "povero" suonatore di tromba che a disposizione ha solo 3 miseri pistoni con i quali deve fare tutto.

Certo ogni strumento ha la sua difficoltà, ma per me  era molto più facile, sotto certi aspetti, la tromba o in generale gli strumenti a posizioni fisse, dove non hai bisogno di guardare dove metti le mani e puoi seguire e leggere lo spartito senza "distrazioni". I primi periodi al pianoforte ( e un pò anche tuttora) avevo parecchia difficoltà a leggere e , contemporaneamente, guardare dove mettere le mani . E' anche vero però che per gli strumenti a fiato, servono mesi di esercizi solo per far uscire un suono che non somigli ad un mal di stomaco...
ibis, redibis non morieris in bello

DarkKnight

  • Professionista
  • Mostra profilo
  • ***
  • 496
  • con il suono delle dita si combatte una battaglia
...comunque Lucia lo sfottò non riguarda te....ma me!!! la mia maniera di spiegare è quanto di meno canonico si possa pensare, ma non mi interessa, basta arrivare al traguardo!!! tutto è lecito!!!...  se riesco a farti capire e magari sorridere un pò delle mie trovate sono il più felice dei "maestri"  :P   d'altra parte alla mia età credo che qualche licenza me la possa prendere...non credo di essere il più maturo del forum...ma...tra i più maturi di sicuro  ;D ;D   e poi come dicevi tu l'amabile sfotto di DarkKnight mi fa anche piacere  ;)

si infatti è per te :P e come hai capito non è negativo, visto che la tua spiegazione è stata davvero molto efficiente. non sarai canonico ma sarebbe bene che molti maestri fossero poco canonici come te, non parlo solo nell'ambito della musica ma in tutto, sono convinto che la rigidità non sia l'arma migliore per chi vuole insegnare qualcosa, e soprattutto insegnarla a persone ancora non troppo grandi di età (ma anche a noi non guasta di certo)

;)

*

sergiomusicale

...altra pillolina di "teoria" .... ti ricordi i due trenini?
il maggiore:  _ _ . _ _ _ .
ed il minore:  _ . _ _ . _ _
ora ogni volta che vedi il trattino  _  chiamalo "tono"
ed  ogni volta che vedi il puntino  .   chiamalo "semitono"
il tono è fatto di un tasto bianco ed il suo tasto nero subito accanto e leggermente in alto (per ora pensalo così...poi vedremo meglio)
il semitono è il solo tasto bianco quando accanto non c'é il tasto nero...ma un'altro bianco.
Vai alla tastiera e parti con il DO...(che è il bianco davanti alla coppia dei neri ... i tre neri per adesso non li guardare..fissa solo le coppie dei neri che vedi sulla tastiera e mettiti davanti a quella centrale)
se vedi beni trovi il DO ed il suo tasto nero ... il RE ed il suo tasto nero il MI -SENZA- il suo tasto nero, il FA con il suo tasto nero il SOL con il suo tasto nero il LA con il suo tasto nero ed il SI -SENZA- il suo tasto nero .....
se li nomini come ti ho detto sopra vedi che sei davanti ad un: tono-tono-semitono-tono-tono-tono-semitono
Perfetto!!! abbiamo riconosciuto la scala di DO Maggiore!!!
alla prossima....

luciasciacovelli

  • Visitatore
Grazie mille Sergiomusicale sei stato chiarissimo mi è tutto più chiaro ora :D di sicuro adesso dovrei fare meno pasticci per quanto riguarda la teoria musicale; L'unica cosa che mi fa rabbia è che per capirle ci sono stata mesi e poi mi sono dimenticata tutto :-[
Scusa se non ho risposto prima ma stavo a scuola  ;) alla prossima  ;D

*

Mnucc

Ciao Lucia.. Sò che le risposte sono tutte chiare ma ho comunque fatto un riassunto delle tue domande provando a rispondere in modo sintetico e semplice (forse anche banale).

Trovi tutto quì così è meno dispersivo dato che le risposte, anche se "a rate", ti sono già state date.

luciasciacovelli

  • Visitatore
Grazie Mnucc sicuro è stato utilissimo sopratutto per ripetere molto sintetico e chiaro  :D capito tutto grazie a tutti per avermi aiutato  ;) alla prossima