0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

vivi

metodo per.....
Settembre 02, 2011, 02:25:26 pm
Vi prego di raccontarmi come iniziate a suonare un nuovo brano.In molti (la maggior parte) concorda con il metodo dello studio a mani separate ma sinceramente quando ho provato ad usarlo, al posto del mio in cui studio battuta per battuta a mani unite, ho riscontrato grandi problemi in quanto una volta abituata al suono non riesco ad inserire la sinistra che accompagna.Inoltre molti studiano il brano iniziando dal generale e poi via via perfezionando.Secondo voi c'è un metodo più efficace o il metodo è personale?     P.S.:forse ho sbagliato sezione ma non saprei dove altro mettere questa domanda quindi mi scusa nell'eventualità!!!  :-\

berebè

Re:metodo per.....
Settembre 02, 2011, 03:42:21 pm
ciao!
io ho da poco cambiato metodo, dopo aver affrontato un brano decisamente al di sopra del livello a cui ero...
studio a sezioni brevi, e imparo il prima possibile a memoria (sia a mani separate che unite) ovviamente suonando molto lentamente, ma con movimenti sicuri. quando tutte le sezioni del brano sono a questo livello inizio a velocizzare e a unire in pezzi più grossi, aggiungendo la dinamica eccetera.

penso comunque che il metodo sia personale: io imparo subito a memoria perchè sono negata con la lettura, ad esempio ;D
sapere a memoria ciò che devo suonare mi permette di ascoltare il risultato e ragionare sulla musica (e sulle indicazioni di espressione sullo spartito) invece che sull'ordine delle note... c'è però gente che è in grado di eseguire senza sapere un brano a memoria (col foglio davanti), per dirne una.

vivi

Re:metodo per.....
Settembre 02, 2011, 05:17:23 pm
Si io leggo lospartito perchè non riesco a non inventre delle note comunque dopo un pò impari i movimenti delle mani e...   TI RINGRAZIO DI AVER CONDIVISO IL TUO METODO MI SEI STATA DI GRANDE AIUTO!!!!

*

pianoforteverona

Re:metodo per.....
Settembre 07, 2011, 03:17:07 pm
Ciao Vivi.
I metodi di studio sono tanti ed è difficile dire che uno sia migliore dell'altro, perciò posso solo raccontare la mia esperienza personale. Io preferisco studiare a mani separate, per controllare la precisione di ogni singola parte; però comincio sempre con la sinistra, sia perché per il mio corpo è la meno agile, sia perché spesso, nell'esecuzione a mani unite, si tende ad ascoltarla meno della destra. Dunque, dedico un lavoro specifico e particolare alla mano sinistra.

Credo sia molto importante esercitarsi ad ascoltare il suono delle singole mani (e delle singole voci nella polifonia).
Un caro saluto
Maestro Sfredda
Soddisfa il tuo bisogno di fare musica attivamente, per il tuo benessere.
Suonare Cantare Star bene