Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
3
Tecnica / Rachmaninoff
« Ultimo post da Chriii il Gennaio 21, 2023, 08:10:24 pm »
Salve a tutti, mi potreste consigliare uno o più brani di Rachmaninoff che potrei fare?
Questo brano dovrei finirlo entro fine maggio…
Mi piacerebbe molto un brano espressivo, ma dove ci sia tecnica e un pizzico di virtuosismo.
Ho appena finito di studiare l’elegia op.3 n.1, ho studiato il preludio op.3 n2.
Poi ho studiato l’anno scorso l’improvviso op. 90 n.4 di Schubert.
Credo di aver dato una piccola idea del mio livello.
Grazie. ;D ;D ;D
4
Di tutto e di più / Re:Tasti neri, qualche consiglio
« Ultimo post da Pianoth il Gennaio 18, 2023, 11:06:46 pm »
No, beh è normale, più si entra in profondità nel tasto e più la leva del tasto è svantaggiosa quindi richiede più peso per essere premuta, da questo deduci che di preferenza sia i tasti bianchi che i neri vanno suonati verso il bordo, ma per via di esigenze di velocità e comodità dei movimenti non è affatto sempre possibile, anzi spesso conviene proprio imparare a suonare invece andando più dentro la tastiera perché si controlla tutto molto meglio
5
Di tutto e di più / Re:Tasti neri, qualche consiglio
« Ultimo post da magicsound il Gennaio 18, 2023, 07:25:28 pm »
Sì, ti ho risposto con un video, dato che in forma testuale difficilmente potrei rendere l'idea.
https://youtu.be/7GpG0bkcexk

Grazie molte, ottimo video e spiegazione!
Molto utile.


Provando con la mia tastiera, suonare "all'inizio del tasto nero, cioè in alto", il tasto è molto duro. Presumo che con un pianoforte vero, sia molto più leggero e morbido.
6
Di tutto e di più / Re:Tasti neri, qualche consiglio
« Ultimo post da Pianoth il Gennaio 17, 2023, 05:34:04 pm »
Sì, ti ho risposto con un video, dato che in forma testuale difficilmente potrei rendere l'idea.
https://youtu.be/7GpG0bkcexk

7
Di tutto e di più / Tasti neri, qualche consiglio
« Ultimo post da magicsound il Gennaio 17, 2023, 11:33:42 am »
Ho dubbi su dove premere i tasti neri, nel senso che non ho ben capito se vanno suonati in fondo o nel centro... oltre che spesso "scivolano" le dita a causa dell'altezza degli stessi.


Qualche dritta?
8
Libri e Materiale didattico / Re:Pianosolo: Percorso didattico
« Ultimo post da magicsound il Gennaio 17, 2023, 11:28:57 am »
Interessante.
Non ho capito bene, ma sarebbero corsi paralleli da affiancare alla didattica tradizionale, oppure "stand alone" ?
9
Teoria musicale / Abbreviazione per strumenti d'orchestra
« Ultimo post da sergiomusicale il Gennaio 16, 2023, 10:31:12 am »
Vi è mai capitato di vedere uno spartito di un Direttore d'Orchestra? ... ci sono a sinistra, davanti ai pentagrammi, alle accollature ... delle sigle, abbastanza strane: sono i vari strumenti! ed ecco a Voi un elenco preso da IMSLP:

https://imslp.org/wiki/IMSLP:Abbreviations_for_Instruments
10
Mi auto rispondo.
(Il post si puo' anche chiudere).  :)
Dopo diverse prove, pensate, ripensate e ripensamenti, visto, toccato con mano e considerato che nessuna tastiera economica fosse in grado di darmi una qualsiasi sensazione like "pianoforte" digitale nemmeno scarso ho desistito nel seguire quella strada.

Considerando che ho il mio Roland FP30X e ne sono per il momento (e per le mie attuali esigenze) piu' che soddisfatto, vista la mia necessità di poter disporre di una tastiera quando non sono a casa (non volendo spostare la FP30X), mi sono orientato su un MIDI controller.
NON e' una tastiera pesata, NON ha il tocco (manco lontanamente) di un pianoforte, ma da portare in vacanza, per non interrompere totalmente lo studio del pianoforte per due o tre settimane e per consentirmi di studiare gli accordi e le scale e' piu' che sufficiente.

(Ovvio che non va bene per gli esercizi in cui e' fondamentale il corretto tocco con i tasti, ma piuttosto che niente... mi accontento). L'alternativa era interrompere totalmente gli studi.

Mi sono orientato su una Arturia KeyLab 61 Essentials che si interfaccia con il mio PC portatile.
Tutto facilmente trasportabile, posso selezionare il suono del pianoforte e divertirmi. Ha inoltre l'attacco del pedale del sustain per cui e' sufficiente per consentirmi di non interrompere lo studio quando non sono a casa. Inoltre e' molto divertente con una infinità di suoni e campioni di ogni genere.

Per lo studio "serio" ho il Roland FP30X a casa.
Pagine: [1] 2 3 ... 10