Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Di tutto e di più / Archimede, il relax con un gioco di carte...
« Ultimo post da sergiomusicale il Febbraio 16, 2020, 04:21:22 pm »
Avete un momento di tempo libero tra una "suonata" ed un esercizio, ma volete sfruttarlo in maniera mentalmente attiva? :D, volete stimolare le capacità matematiche del vostro bambino senza però annoiarlo con domande scolastiche ?  :-[, avete delle persone mature alle quale volete stimolare le attività celebrali, ringiovanendo i loro neuroni?  ::)... allora questo gioco di carte potrebbe fare al caso vostro:
L'ho chiamato Archimede ... perché ha qualcosa a che fare con conti e numeri, ma è pur sempre un gioco divertente, almeno per me  ;D.
Chiedo agli amici del forum di provarlo e farmi sapere come lo trovate, se ci trovate errori o migliorie... e ... grazie per il tempo che vorrete dedicargli  ;)

Archimede

Archimede è un gioco di carte simile alla scopa, ma profondamente diverso nella sua applicazione.
Si gioca con un mazzo di carte da poker (quello di 54 carte con i 10, 9 etc… completo di Jolly).
Si danno 3 carte per ogni giocatore, e se ne mettono 4 in tavola.
Si possono prendere dal tavolo le carte con ogni combinazione o risultato di operazioni di matematica.
Le operazioni sono la somma, la sottrazione, la moltiplicazione e la divisione (non deve esserci il resto!).
In pratica ad un gruppo di carte A applico una formula  (+ - : * ) con un gruppo di carte B ed ottengo come risultato la carta C; quella che ho in mano può essere sia di A,B o C.

Se il tavolo resta vuoto si segna un punto proprio come “vuoto”, analogamente a come si farebbe con una scopa.

Alla fine chi ha fatto l’ultima presa prende le carte rimanenti sul tavolo.

I punti sono analoghi a quelli della scopa, segnando alla fine chi ha più “vuoti”, chi ha più carte, chi riesce a fare la migliore  “primiera”, i mattoni, ma anche chi ha la migliore parte di scala continua di colore, si contano i valori delle carte dando priorità, a parità di punteggio, ai colori nella sequenza mattoni cuori fiori picche, con il massimo per i mattoni.

I Jolly non vengono mai considerati nel calcolo dei punti, è come se sparissero dalle carte che ho.

Il Re vale 20, la Donna 19, il Gobbo 18; il Jolly può valere una qualsiasi delle carte del mazzo.

Esempi:
in tavola ci sono un 10 un 5 ed un 4 , io ho una Donna, e prendo la loro somma 10+5+4=19

in tavola c’è un 4 ed io ho un 4 in mano, ma non lo posso prendere perché non sto utilizzando una operazione matematica + - * / ma l’equivalenza 4 = 4, valida in scopa, ma non in questo gioco!

in tavola ci sono un 10 ed un 6, io ho in mano un 4 e prendo il 10 ed il 6 come sottrazione tra le due
in tavola ci sono un Re ed un asso ed un sette , io ho in mano un 3, e prendo tutte le carte come risultato del: 3 x 7 = 21
in tavola ci sono 3 Donne, io ho in mano un due e prendo tutte e tre le carte come risultato della divisione di (19+19) : 19 = 2

Scopo del gioco, a parte la gara ed il divertimento, è quello di stimolare il calcolo matematico e quindi l’attività celebrale relativa.
Ottima per i bambini, i ragazzi, ma anche per gli anziani.
2
Presentiamoci / info
« Ultimo post da giovanni il Febbraio 16, 2020, 09:56:34 am »
Buongiorno, sono un nuovo e non suono il piano, vorrei cortesemente un consiglio, ho comprato un piano per mia figlia, Yamaha U3 H 2726659, il suono non è molto brillante, l'ho notato perché prima di questo mi era stato consegnato un'altro piano identico che suonava meglio ma nel trasporto è stato danneggiato e quindi sostituito. Dipenderà dalla accordatura ? e importante avere il certificato di garanzia originale ? mille grazie
3
Quale pianoforte? / Re:Pianoforte o tastiera pesata?
« Ultimo post da Ilenia sberveglieri il Febbraio 15, 2020, 09:59:28 pm »
Lo chiedo perché il mio insegnante mi ha cordialmente detto "o cambi o non ti do più lezione."
Lo so anch'io che un pianoforte è meglio di una tastiera.
Ma purtroppo no ho tutta questa disponibilità economica.
Contare che la tastiera me l'ha trovata proprio il mio insegnante l'anno scorso.
Ho proprio bisogno di un consiglio.
Grazie
4
Quale pianoforte? / Re:Yamaha Clavinova Clp 685 o Roland LX 708?
« Ultimo post da Roberto il Febbraio 15, 2020, 08:35:12 pm »
Ciao, io ho provato da poco il piano Roland lx 706, e devo dire che ne sono rimasto molto deluso.
Non parlo del suono, ma dalla meccanica della tastiera, che non permette una grande espressività probabilmente credo dipenda dai tasti corti.
Non ho avuto modo di provare il i pianoforti Yamaha, ma di fianco nel negozio dove era a Bologna avevano Kawai CA98 e Kawai CS11 che a differenza del modello della Roland (tieni conto che la meccanica del LX 706 è identica a quella del 708, i Kawai offrono una espressività molto ma molto maggiore.
Attualmente suono su un piano Yamaha verticale B2 Silent che uso con il computer con i campioni che ho di vari pianoforti quando lo uso in silent e esiste un abisso di differenza col modello della Roland.
Molto ma molto migliore la meccanica Kawai.
Per quanto riguarda il suono, purtroppo non posso essere di nessun aiuto, per un problema mio di uditolo una decisa perdita degli acuti e quindi non posso certo dare un parer sul suono.
Il mio consiglio è quello di provare diverse modelli di marche diverse. Ho anche avuto modo di provare i Casio Grand Hibrid Celviano, GP300 e GP500 e per i miei gusti non mi è piaciuta molto la tastiera che ha dei rimbalzi a mio avviso un poco strani.
5
Quale pianoforte? / Re:Pianoforte o tastiera pesata?
« Ultimo post da Ilenia sberveglieri il Febbraio 15, 2020, 02:59:42 pm »
Per la precisione in casa ho:
Stage Starter Portable Digital Piano
6
Quale pianoforte? / Pianoforte o tastiera pesata?
« Ultimo post da Ilenia sberveglieri il Febbraio 15, 2020, 02:39:51 pm »
Buongiorno.
Avrei bisogno di un'auto.
Studio pianoforte da un anno, ho in casa una tastiera Orla con tasti pesati. Acquistata perché doveva servirmi per lo studio del canto.
Ora il mio insegnante di pianoforte mi dice che assolutamente la debbo cambiare e prendere un pianoforte;premetto ho 43 anni e sicuramente concerti non ne farò, se non per i miei cani.
La domanda è questa:
Se già la tastiera la suono in cuffia (sono in un condominio), perché spesso la suono altre le 22:00, è così necessario prendere un pianoforte, nel mio caso digitale e non acustico??
Mi scuso in anticipo per essere stata così prolissa.
7
Le mie composizioni / Alla ricerca di nuovi suoni
« Ultimo post da ManuelForteAmico il Febbraio 14, 2020, 04:31:51 pm »
Ciao a tutti! 8)
Negli ultimi anni sto lavorando moltissimo per creare delle melodie che tirino fuori il meglio delle mie emozioni... :) :) :) :)


Vi presento una mia canzone che potete ascoltarvi in questo Music Video a questo Link:
https://www.youtube.com/watch?v=DRAVUxa8Sk0

Buona Musica! :P
8
Le mie composizioni / Re:Musica per Pianoforte e Archi
« Ultimo post da ManuelForteAmico il Febbraio 14, 2020, 04:05:57 pm »
Ciao! volevo farti sapere che il link al video non funziona!
Ciao!
9
Quale pianoforte? / Re:Piano digitale
« Ultimo post da sergiomusicale il Febbraio 13, 2020, 09:44:02 pm »
Ottimo!!! :-[ e non lo dico per prenderti in giro, ma solo per sottolineare che ti sono bastate 5 lezioni per capire alcune differenze fondamentali tra un pianoforte "buono" ed uno "così così"  ::). Non ti preoccupare, comunque, una tastiera pesata da 88 tasti è comunque valida per innumerevoli esercizi ed esperienze, ma ovviamente un "vero" piano acustico è una cosa differente da qualsiai altra cosa... occorre accontentarsi, a volte di più, a volte di meno, ma sempre di accontentarsi si parla. Io ti consiglio di apprezzare il pianoforte che hai, di sfruttarlo al massimo per quel che può darti, e cominciare ad accarezzare l'idea di cambiarlo, ma ATTENZIONE!!! adesso ne hai scoperti alcuni difetti , ma di certo ne scoprirai molti altri nel tempo  :'(, e tutta questa esperienza ti porterà, sempre nel tempo, a volere il "tuo" strumento, e vedrai che lo sceglierai e lo amerai in modo diverso  :-*, ed il consiglio è quello di acquistare lo strumento solo dopo averci messo le mani sopra!!! non esistono due strumenti eguali, quando si arriva ad avere una grande esperienza. ;)
10
Quale pianoforte? / Piano digitale
« Ultimo post da Simo93 il Febbraio 13, 2020, 04:59:20 pm »
Buonasera amici pianisti, volevo chiedervi questo.. Allora ho un piano digitale yamaha p45 da circa due mesetti, felicissimo, ora dopo la 5 lezione di pianoforte ho quella sensazione di non essere soddisfatto del mio piano, per fare un esempio gli accordi mi escono bene sul pianoforte acustico mentre quando torno a casa sul digitale mi scappano le dita! ovviamente sono consapevole che passare dall'acustico all'entry level digitale ci sono due pianeti di differenza, quindi mi stavo chiedendo se è stato giusto iniziare da uno p45 (tasti di plastica e semipesati) o dovevo comunque prendere un digitale di fascia superiore, grazie a tutti
Pagine: [1] 2 3 ... 10