0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

fabio79

(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 19, 2012, 11:38:30 pm
Ciao,
dopo aver letto a fondo altri topic sull'argomento, aver spulciato innumerevoli siti, essere andato a tocchicciare qualche strumento da un rivenditore di zona, essermi frugato nelle tasche, ho stilato una lista di pianoforti digitali papabili per il mio futuro acquisto:

1) Yamaha Arius YDP141
2) Kaway CL26             
3) Kaway CN22                 
4) Casio Privia PX735       
5) Casio Privia PX830

Dal momento che sono un principiante assoluto mi affiderò molto su ciò che leggo e sui pareri di chi se ne intende certo più di me.
Posso però dire che da parte mia ho già eliminato gli stage piano, benchè ne esistano alcuni entry level più economici (che sicuramente farebbero più al caso mio): non avendo né moneta né spazio per un acustico, e non avendo intenzione di portarmelo a spasso, almeno voglio godermi la vista di uno strumento dove predomini il legno più della plastica..

Purtoppo ho potuto "provare" solo i casio, ma i giudizi positivi che ho letto in giro su yamaha e kawai mi hanno spinto a tenerli in lista.
Sono tutti più o meno allo stesso prezzo, dai 670euro del primo agli 800euro dell'ultimo.
       
Qualcuno predomina sulla polifonia (casio), altri sulle funzioni (casio e yamaha), kaway vanta un sistema di pesatura dei tasti (sulla carta) più convincente.
Il casioPX830 ha i tasti ivory-touch, che da quello che ho capito non è solo un fatto estetico ma risolve in parte il problema delle dita sudate (anche se credo che potranno passare anni prima che le mie dita scorrano tanto veloci da sudare..).
Il kawai CN22 ha del software didaticco per studiare (Burgmüller, Czerny) che potrebbe essere sicuramente utile finchè non inizio le lezioni con un maestro (e anche dopo immagino).

I suoni che mi interessano (quelli del piano e basta) ce li hanni tutti, gli altri suoni non li ho considerati proprio.

Sulla rete li ho potuti ascoltare tutti, ma questo test è al quanto ingannevole: sembrano avere tutti un suono gradevole e alquato fedele agli acustici, per quanto lo permetta il digitale (non me ne vogliano i puristi dell'acustico!). Difficile comunque stabilire così quello più bello.

Se voglio aggiungerci anche il design, beh, mi piacciono tutti, forse un tantino di più quelli molto compatti, come il kawai CL26 o il casio PX830.

Il tocco, fondamentale lo so, l'ho sentito solo sui casio e comunque non ho l'eseperienza per trarre alcun giudizio.

E quindi spero che qualcuno di voi abbia esperienza diretta con qualcuno di questi strumenti così da aiutarmi a far pendera la bilancia per il verso giusto!
Accetto anche segnalazioni di modelli che non ho citato, tenendo presente che non me la sento di investire ancora più soldi di quanto costano questi, in un avventura che è solo agli inizi.. (già mi sto concedendo il lusso di saltare a piè pari su tanti modelli più economici..)

Scusate se mi sono dilungato!   ::)
Ciao!
Ultima modifica: Gennaio 19, 2012, 11:44:02 pm da fabio79

Riccardo FC.

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 22, 2012, 12:51:27 pm
L'YDP 141 ha la stessa pesatura tasti del p95 che io sappia, è giusto per avere il mobiletto...In ogni caso è difficile dare consigli a parer mio, devi provarli e riprovarli. Non comprare MAI un pianoforte, acustico o digitale, se prima non l'hai provato come si deve.

fabio79

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 22, 2012, 08:31:09 pm
E' vero, hanno la stessa pesatura "Grade Hammer Standard (GHS)”, ed effettivamente avevo considerato prima il P95.
Tuttavia preferisco investire qualcosina in più sull'estetica a causa del posto dove sarà messo in casa.
Fatto questo primo salto di prezzo, il YDP141 è ora in cima alla mia lista però a questo punto mi chiedo se può valer la pena di spendere altre 100 euro in più per un modello con 128 note di polifonia (anzicchè 64) e sistemi di pesatura migliori, come il YDP161 o il casio PX-830.
So che, per un principiante come me, queste cose non faranno alcuna differenza per molto tempo ancora, ma vorrei comunque dare un po' di valore all'acquisto per non pentirmene più in là (e quì però mi fermo altrimenti a rilanciare arrivo a spendere più di quanto non si meritino le mie inesperte dita!).
Sono daccordo che occorra provare e provare dal vivo.. nel frattempo ogni consiglio mi possa dare la giusta spinta è ben accetto!

*

sergiomusicale

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 22, 2012, 09:04:55 pm
Ho letto che hai già letto i post precedenti... e quindi cerco di evitare ripetizioni, ma il consiglio di Riccardo FC è fondamentale!!! devi provarli e ti dirò di più, visto che vuoi un pianoforte e non una tastiera... fissa bene il concetto della risposta dei tasti, prova dei pianoforti acustici cercando di evitare di rimanere impressionato dal suono (TURATI LE ORECCHIE!) ed ascolta la risposta delle tue dita, poi vai sul digitale che stai scegliendo e cerca di ritrovare la stessa sensazione (o la più vicina possibile), quindi acquista quello che meglio ti ricrea la sensazione dell'acustico. NON fermarti al primo, rompirai di sicuro le scatole a qualche negoziante :( , ma poi avrai minori pentimenti  ::).  Buona Caccia ;)

Riccardo FC.

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 23, 2012, 12:35:37 pm
Poi ci sono varie scuole di pensiero. C'è chi, come me, ha preferito non spendere tantissimo sul digitale perché più prima che poi passerà all'acustico, dall'altro lato c'è chi preferisce spendere di più fin dall'inizio.
Fermo restando che nessun digitale, neppure il più costoso potrà imitare "la magia" delle corde e dei martelletti, è ovvio che più spendi e più qualità avrai, in questo campo più che mai, tuttavia anche spendendo cifre pazzerelle non aspettarti in nessun caso che il digitale suoni come l'acustico.

Ora ti dico un po' la mia esperienza, poi vedi tu. A casa ho un p95 Yamaha, acuistato per i motivi di cui sopra, mentre dal mio maestro suono un mezzacoda Bosendorfer, cioè un marchio facente parte della Santa Triade insieme a Fazioli e Steinway&Sons. Ebbene...Io trovo più molto più difficile suonare sul mio p95, perché trovo l'escursione dei tasti più dura e gommosa, e soprattutto per il fatto che il tasto ritorni in posizione troppo velocemente rispetto all'acustico: paradossalmente mi è molto più naturale suonare su un "mostro sacro" piuttosto che su un digitalino della fascia "consumer".
Se poi parliamo di suono è una totale tabula rasa per i digitali: una volta sentito da vicino l'acustico non vorrai sentire altro, eheh (Il Bosendorfer ha una potenza da paura verso le note più gravi  :o)

Per altro non c'è il prodotto perfetto, nella musica più che mai sono fondamentali le sensazioni che provi sui polpastrelli...Ergo, vai a rompere le scatole ai negozianti e non mollarli finché non avrai trovato ciò che fa per te.
Ultima modifica: Gennaio 23, 2012, 12:38:41 pm da Riccardo FC.

fabio79

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 23, 2012, 08:22:06 pm
Io purtoppo dovrò "accontentarmi" del digitale a tempo indefinito, per ovvii motivi, quindi forse qualche centino in più lo investirò.
Il vostro consiglio di provare e provare è giustissimo ma haimè da queste parti in toscana c'è una sorta di diaspora della famiglia pianoforte: c'è il rivenditore X che ha solo acustici e c'è quello Y che ha solo digitali.. a un centinaio di Km di distanza. Quello che ha i digitali ha solo alcuni modelli, mentre gli altri li trovi dal rivenditore Z.. altrettanti Km! E il bello è che sono punti vendita rinomati e ben forniti.. vabbè..
Visto che mi rimane solo il sabato per fare il giro delle sette chiese la mia caccia continuerà a rilento, ma continuerà.. almeno fino a quando una bella mattina mi stuferò di aspettare e deciderò di ordinare online a scatola chiusa  ;D

PS. La presenza dello scappamento su un digitale eliminerebbe il probòema del tasto che ritorni su troppo velocemente o non c'entra niente?
PS2. Studiando su una tastiera più dura per sentirsi più in forma su un acustico non potrebbe essere considerato un metodo masochista ma utile?  ::)

Riccardo FC.

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 23, 2012, 08:30:07 pm
Nella mia città per fortuna si trova di tutto!
Per quanti riguarda il primo post-scriptum, pur non essendo un esprto di meccanica, posso dirti che ho riscontrato lo stesso problema anche negli yamaha clavinova, quindi è possibile che sia un problema di assenza di scappamento, ma prendi tutto con le pinze e aspetta pareri più autorevoli. Un buon digitale con lo scappamento è il Kawai CN 33, ma temo sia al di fuori del tuo budget.
Per il post-scriptum 2 penso che non ci siano controindicazione a studiare su una tastiera "più difficile" per poi trovarsi meglio sull'acustico, poi non so se a tutti sia capitato come è capitato a me!

*

sergiomusicale

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 23, 2012, 09:10:11 pm
Fabio79, vedo che sei di Empoli, io sono di Pisa, se vuoi puoi passare da me e vedere la differenza tra digitale e acustico posso farti provare un buon digitale ed un buon mezza coda in contemporanea, così ti puoi rendere conto....  ::) e, nel caso posso indicarti qualche soluzione   ;)

fabio79

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 25, 2012, 04:55:54 pm
Grazie Riccardo e Sergio per i consigli.  :)
Questo discorso sullo scappamento meriterebbe di sicuro di essere approfondito ma ulteriori pareri "autorevoli" tardano ad arrivare. :(
Per il momento comunque credo che mi debba attenere al giusto compromesso tra spesa e mie potenzialità musicali, quindi si, credo che il Kawai sia fuori dalla mia portata (anche se è bello..  ::) )

Sergio sei molto gentile ed approfitterò volentieri - spero  presto - della tua offerta! :D (ti contatterò via MP)

*

sevy72

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Gennaio 28, 2012, 09:44:02 am
Io sono nella tua stessa situazion
e. Alla fine ho preso un kawai cl26, dato che spendere tanti soldi adesso per me sono buttati, in quanto lo strumento non lo sfrutti. Poi tra qualche anno se sarò a buon livello prenderò un piano migliore e saprò anche scegliere meglio. Intanto col cl26 ho risparmiato un bel pò. Ciao.
ibis, redibis non morieris in bello

whitu

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Febbraio 14, 2012, 04:07:36 pm
Io punterei decisamente sul Kawai.
La meccanica Yamaha GHS la trovo molto "giocattolosa", se devi sceglieri Yamaha meglio la GH.
Quella Casio non è male ma come suono di piano e meccanica preferisco quella Kawai.
Io ho provato quella in legno Kawai del CA13 ed è in assoluto la meccanica più facile e con più feeling che abbia provato sui pianoforti digitali.

pacpat

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Febbraio 16, 2012, 03:23:11 pm
Ti consiglio FP4 Roland oppure F120 Roland.
Ottimo rapporto qualità prezzo per un suono favoloso della tecnologia Supernatural.
Se puoi spendere ti consiglio il nuovo RD 700 oppure Hp307, tastiera Ivory feel eccezionale.
Gli unici pianoforti che si avvicinano alla qualità Roland sono i Kaway.
Gli altri sono finti o metallici, hanno difetti di curva di dinamica ed il suono decade subito, sono praticamente insuonabili.

Ciao
Pat

Max_68

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Febbraio 24, 2012, 11:15:51 am
Ciao Fabio, come te a Settembre ero indeciso sul mio primo pianoforte, premetto che avventurarmi su un acustico visti anche i costi e la mia "immaturità" pianistica (ho iniziato adesso a 43 anni a darmi al piano) non mi sembrava il caso.

Di buono c'e' che studio per giorni se non settimane l'argomento prima di affrontare un' acquisto (ovviamente che comporti una certa spesa), per tornare all' argomento piano digitale, ti posso dare nel mio piccolo la mia esperienza in merito. Gli strumenti che tu hai elencato li ho provati un po tutti, alla fine ho preso uno Yahama CLP-340 e devo dire che sono estremamente contento della scelta che ho fatto (pagato 1.400€), anche a me come per te, l'unico suono che interessa e quello del piano i restanti suoni non mi interessano.
Ad oggi il CLP-340 é uscito di produzione, sostituito dal CLP-440 (praticamente identico, ma ti assicuro che la qualità dei materiali per il mobile sono penosi confronto al CLP-340). Il suono del Piano (ce ne sono 2) é molto bello, così come la risposta e pesatura dei tasti (GH3) (ho provato anche degli acustici Yahama per valutarne la comparabilità).

Non so se hai già finalizzato l'acquisto, ma se ti capita prova a cercare il modello che ti ho segnalato e poi fammi sapere cosa ne pensi.

Personalmente lo terrò almeno 1 anno poi (spero) passerò ad un acustico.

Ciao Massimo

fabio79

Re:(mia) top 5 pianoforti digitali
Marzo 01, 2012, 09:58:49 pm
Ciao,
grazie del consiglio!
Ancora non l'ho comprato perchè il lavoro mi tiene (fisicamente) lontano da questa passione negli ultimi tempi. Speroo di riuscire a concretizzare durante questa primavera.
Comunque mi sa che il tuo suggerimento è fuori dal mio budget, benchè i kaway con quella tastiera sarebbero anche la mia scelta se avessi il coraggio di scommettere tanto sul mio impegno..
Per ora ho puntato lo Yamaha YDP-161: ho sentito il suono e mi piace, non l'ho ancora provato ma ho provato il fratello minore YDP-141, che non è male, e il 161 dovrebbe avere una tastiera più soddisfacente.
Vi farò sapere..  ::)