0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

danyl

Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 02, 2009, 01:37:03 pm
Grazie innanzitutto a Giulio per aver accolto la mia richesta.
Ed eccomi quì per inaugurare il topic
La classica domanda che si pone chi vuole affrontare lo studio di questo meraviglioso strumento:
Quale piano compero? ma continuerò a suonare? mi stancherò prima?  Un piano vero costa troppo!
Per mia figlia che inizia a 6 anni lo studio del pianoforte prendo una pianola e poi passo per gradi ad uno strumento più verosimile al piano? chissà  se vorrà continuare....
Io il piano non lo posso proprio prendere perchè i vicini si lagnerebbero troppo quindi cosa posso fare? ......
....e tante altre domande di questo genere.....
Io ho fatto così per mia figlia di 7 anni che ha appena iniziato e per me che con l'occasione ho ripreso gli studi dopo 30 anni, ho comperato una tastiera da 76 tasti non pesati Casio WK200 (possiamo citare marche e modelli?) che dopo un anno (con il MIO studio) è finita in assistenza con i tasti che scricchiolavano (dopo aver imparato a suonare Maple Leaf però!). Ora che mia figlia sembra entusiasta di suonare ed io che ci do dentro, mi trovo a dover passare ad una tastiera suonabile anche in orari notturni (quindi elettronica), che sia più robusta (vorrei finire Maple Leaf!!) ovviamente con tasti pesati e che non costi un botto!  Accetto consigli e critiche.....voi pianisti come fate?
Grazie

 

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 02, 2009, 03:04:17 pm

....un'ottima soluzione se non vuoi spendere molto è Yamaha P-85, costa più o meno 550/600euro, 88 tasti pesati ( Graded Hammer Standard ) e una decina di suoni ( GrandPiano, E.Piano, Harpsichord, Vibraphone, Strings, Organ... ) . La tastiera è dotata di altoparlanti (2X6watt )e due prese per le cuffie ( una l'allievo e una il maestro oppure per studiare brani a quattro mani ), hai anche la possibilità di registrare.
Hai la possibilità di prendere a parte Yamaha L-85 che sono le gambe fatte tipo mobiletto e Yamaha LP-5 che è il set di tre pedali applicabile alle gambe ( il solo pedale del sustain invece è già compreso con la tastiera, oltre che al leggio e all'alimentatore ), sia la tastiera che gli accessori sono disponibili nella versione sia Black che Silver.


Penso che in questa fascia di prezzo sia il prodotto migliore, naturalmente più è grande il budget che hai a disposizione migliore sarà lo strumento che potrai comprare ;) potrei farti un elenco infinito partendo da Kawai MP8 a Roland V-Piano... e chi più ne ha, più ne metta...

danyl

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 02, 2009, 04:40:54 pm
Grazie per le indicazioni che mi dai.
In effetti avevo visto prodotti simili nella stessa fascia di prezzo del YAMAHA come il Casio CDP-200R  o PRIVIA PX120 con la meccanica a percussione d'azione, 88 tasti pesati con risposta al tocco ecc ....
ma la mia domanda è: sono robusti? resistono quando studi le scale, Hanon, o il perfezionamento di pezzi rag tipo Maple Leaf o altro che per loro natura sono piuttosto energici (con i quali ho mandato a riparare la mia CASIO entry level).  Quando vado dai miei trovo il piano sul quale ho iniziato 30 anni fa e suona sempre bene ...attenzione non pretendo che trappole da 500 euro durino 30 anni ma neanche che dopo 1 anno le debba cambiare o riparare perchè i tasti diventano meccanicamente rumorosi.   Grazie 

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 02, 2009, 06:01:36 pm
...no no vai tranquillo che non si rompono i tasti, io ho anche una Yamaha P-70 ( la meccanica è la stessa ) da circa tre anni e mezzo, la uso per studiare quando non si può fare rumore ( c'ho suonato anche Maple Leaf Rag... ) e non ci sono problemi, l'ha anche la mia ragazza e nemmeno lei ha problemi e conosco molte altre persone che hanno sia P-70 che P-85 e non hanno problemi... naturalmente con l'usura i tasti a lungo andare è normale che diventino un po' più rumorosi.

Casio la lascerei perdere perchè ho provato vari modelli pesati e sia come timbro che come tastiera non sono a livello di Yamaha. Lascerei perdere anche la fascia economica ( e non solo ) di Korg che, a differenza che con i synth, non è mai stata forte sui pianoforti digitali.

Se ne hai la possibilità prova Kawai CL25R che costa più o meno 700euro, quando l'ho provata mi ha fatto una buona impressione.
Ultima modifica: Dicembre 02, 2009, 06:03:38 pm da MrPianoSolo

danyl

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 03, 2009, 10:18:39 am
Grazie per i consigli
era proprio quello che volevo sapere e forse anche a qualcun'altro che vuole iniziare lo studio del pianoforte queste impressioni possono interessare.
Quando butterò la piccola casio penso proprio che passerò a yamaha.
L'altro mese che ero al negozio casio per portare a riparare la WK200, non ho potuto fare a meno di provare le novità Casio, linea Privia e Celviano AP620 (prezzi da 600 a 1100 euro) e poi ho provato una tastiera Korg non ricordo il modello e la mia prima impressione è stata buona per dinamica/pesatura tasti e suono dei Casio mentra non mi è piaciuta affatto la sensazione di dinamica/pesatura dei tasti del ben più caro e blasonato Korg. Dava la sensazione di artificialità della pesatura mentre nei Casio mi sembrava più naturale, più simile ad un pianoforte acustico.  Non  ho potuto provare i modelli Yamaha da te citati  ma lo farò quanto prima in un'altro negozio.   
Ciao 

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 03, 2009, 11:18:23 am
Attualmente ho una tastiera Yamaha P70 e posso dirti che funziona bene... apparte un tasto che si incanta ogni tanto e il fatto che suonare su pianoforte e' leggermente piu' difficile e stancante! (comunque nei modelli avanzati si puo' selezionare anche la risposta dei tasti, soft medium o hard).
Buona ricerca :)

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 03, 2009, 12:01:58 pm
...anche con il P70 hai questi controlli:

tenedo premuto il pulsante GrandPiano/Voice ( un po' come per il program change ) con i tasti da A6 a C7 selezioni la risposta del tasto:

A6: Fixed
A#6: Soft
B6: Medium
C7: Hard

La stessa cosa la fai per impostare il reverbero:

C2:Room
C#2:Hall 1
D2:Hall 2
D#2:Stage
E2:Off

e la profondità ( depth ) con i tasti da C3 ( valore 0 ) a G#4 ( valore 20 ).

Naturalmente con modelli superiori tipo Yamaha P-140 (900/1000euro ma non ne sono sicurissimo ;) ) hai tutti questi controlli messi nel pannello e non sulla tastiera, e hai anche un timbro e una tastiera di livello nettamente superiori.
Ultima modifica: Dicembre 03, 2009, 12:04:07 pm da MrPianoSolo

danyl

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 03, 2009, 01:43:45 pm
Anche la mia piccola Casio può regolare il touch response ed il reverbero dal pannello con tre possibilità.
I tasti però non sono pesati e quando suono sul pianoforte di mio padre diventa faticoso.
Per questo sto pensando di tenere la WK200 per divertirmi e prendere un P70 o P85 o addirittura un Clavinova entry level  che mi sembra resti poco sotto i 1000 Euro o giù di li, per me e mia figlia che può imparare con la stessa sensazione di un piano vero.
Proverò comunque il Kaway CL25R appena trovo un rivenditore nei paraggi.
Comunque se vi capita di provare i Casio serie Privia o Celviano vi assicuro che danno una buona impressione. 

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 13, 2009, 11:28:18 am
Alla fine cosa hai deciso?  8)

danyl

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 16, 2009, 01:08:14 pm
Scusate il ritardo nel rispondere....
direi che ora la mia scelta si orienterà tra Yamaha nei modelli da voi consigliati e l'opzione Casio serie Privia o Celviano.   Se qualcuno avesse questi modelli può darmi le sue impressioni e potrei fare un confronto.   Poi devo trovare il tempo di passare in negozio (uno per Yamaha ed una per Casio) a provare entrambi (in particolare il feeling con la meccanica delle tastiere).   
In generale secondo voi le tastiere di questi modelli (circa sui 1000euro) sono un buon compromesso rispetto al pianoforte vero? Il passaggio tra tastiera digitale e Pianoforte non comporta problematiche particolari di adattamento?
Grazie 

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 16, 2009, 04:11:05 pm
Quello che ho provato di prima persona passando da un P-70 ad un C1 (lo abbiamo al Siena Jazz) e' sicuramente la pesantezza dei tasti. Per il resto... mi ci trovo davvero bene, non rompo le scatole ai vicini e suono anche ad orari impossibili!

danyl

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 16, 2009, 05:28:02 pm
Credo che innanzitutto che per la determinazione del feeling della tastiera si debba avere come riferimento un Pianoforte normale (quindi bisogna aver già suonato un pochino) poi si devono provare vari modelli per trovare quello che più si avvicina al Pianoforte di riferimento.  Io ad esempio ho da poco provato un Roland da qualche migliaio di euro e sinceramente non mi è piaciuto (sempre a livello feeling sui tasti) non era affatto simile ad una tastiera di pianoforte.....implica il doversi abituare.  Mentre provando subito dopo un Casio serie Privia da 900 euro circa mi piaceva di più. Era sicuramente più confortevole.  Ora devo provare le tastiere Yamaha (ad esempio un Clavinova CLP320) che rientra nel mio budget.
Il problema di questi prodotti digitali è che se un tasto si rompe, si blocca, fa rumori ecc devi mandare tutta la tastiera in assistenza, aspettare settimane (senza uno strumento di backup) mentre per un pianoforte tradizionale ti viene l'accordatore in casa per ripararlo. E studiando in due (io e mia figlia) non vorrei incorrere in troppe riparazioni.     

Daniele Lagatta

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 19, 2009, 05:28:10 pm
Anche io avrei bisogno di un consiglio: ho la fortuna a casa di avere un pianoforte a muro (credo tedesco della marca b. steiner) ma nn contento ho bisogno di prendere un piano digitale per poter suonare quando e per quanto voglio...il dubbio è: prendere una tastiera cn tasti meno pesati del piano non potrebbe portarmi au peggioramento progressivo nella tecnica? ho trovato una gem con una 70 di tasti(il che già nn mi convince...) voi che mi consigliate?

*

Swing

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 19, 2009, 05:58:30 pm
Daniele, oltre al pianoforte a muro, ho un piano elettrico Roland HP2700 di parecchi anni fa. Però suonare il piano è diverso perchè ritengo che un pianoforte "ha un'anima" mentre quello elettrico è più freddo. Però la possibilità di suonare a qualsiasi ora liberamente te la può dare solo il piano elettrico. Magari eviterei quelli con tastiera ridotta e i tasti NON pesati perchè la dinamica è molto differente, almeno per la strumentazione che ho io (Tastiera Roland D20... roba "preistorica")  ;D

saluti

Daniele Lagatta

Re:Quale pianoforte per il neofita
Dicembre 19, 2009, 07:08:12 pm
Ho visto un immagine della tua roland però a me servirebbe un piano digitale che posso traspoprtare tranquillamente...quindi una sorta di tastiera con i tasti pesati e con il pedale possibilmente...ne esistono di qst tipo che ho detto?