0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

maxsbk

PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Giugno 25, 2013, 04:01:54 pm
Sto considerando l'idea di acquistare un pianoforte 1/2 coda. Sicuramente un Kawai nello specifico l'RX-2 un 178 cm. Sbirciando anche on-line sui prezzi ho visto che si attesta intorno ai €16.000 mille più mille meno. Mi chiedo se una spesa del genere che, per me, è molto consistente... :'( dovrebbe indirizzarmi su altro tipo e marca di pianoforte, ad esempio un verticale più blasonato (uno Schimmel o un'Essex by Steinway & Sons) o un qualche altra coda europeo?
Oppure il jap Kawai non ha da invidiare nulla?

FrancescoPISA

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 01, 2013, 09:46:01 pm
Io ho provato il kawai del mio insegnante..ha un buon suono ed è ottimo per adagi o comunque in generale per pezzi in cui uno non vuole "spingere" un pò di più (ha un suono molto morbido), in questo caso non rende come uno vorrebbe secondo me...è esattamente l'opposto dello yamaha secondo me

*

maxsbk

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 04, 2013, 08:38:22 pm
 ;) Grazie! ma quindi mi stai sconsigliando il kawai?  :-\ a me in verità piace il kawai proprio per il suo suono morbido da "europeo" ... cosa mi consigli quindi? :o
grazie
ps:
con l'occasione se sei a Roma ti consiglio di fare un salto da Marc Maggio
Intervista all'accordatore Marc Maggio
Ho conosciuto Marc di persona. Persona squisita e disponibilissima a darvi giusti consigli. Vi invito di andarlo a trovare nel suo laboratorio "magico" sito nel palazzetto al centro di Piazza Copernico; un vecchio casale ristrutturato all’epoca della costruzione dei villini; secondo la leggenda uno dei tanti luoghi in cui dormì Garibaldi! 

*

Giulio

  • Administrator
  • Dio della musica
  • Mostra profilo
  • *****
  • 1367
  • La musica vale più di mille parole
    • MSN Messenger - giuggio184@yahoo.it
Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 05, 2013, 08:33:59 am
Un rx-3 usato lo riesci a trovare?
sarebbe l'ideale secondo me! Bellissimo Piano!

*

maxsbk

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 05, 2013, 09:32:45 am
Grazie Giulio,
io ero indirizzato all'acquisto (budget permettendo) di un nuovo, sia per evitare brutte sorprese sia per garanzia futura... mi dici del RX-3 che sicuramente supera le prestazioni del RX-2 grazie ad una maggiore lunghezza 186 contro i 178, ma per il resto credo siano "macchine" gemelle nelle meccaniche ecc. Io mio dubbio invece era più che altro tra un kawai o altra marca nel senso con €16.000 di budget (prezzo del RX-2 circa) dovrei rivolgermi ad altro (sempre nuovo) o va bene il Kawai??  :-\

*

maxsbk

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 05, 2013, 10:12:40 am
Ho visto ad esempio che un Bechstein 1/2 coda ha un prezzo analogo del kawai o di uno yamaha!  :'(    non ci sto capendo più niente  :-[  sto perdendo la strada...

*

71demy

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 10, 2013, 03:31:41 pm
Ciao maxbk... un Bechstein mezza coda allo stesso prezzo di un Kawai? Sei sicuro di aver visto bene? Controlla... Bechstein è uno dei pianoforti tedeschi più prestigiosi... lo usò Roberto Szidon per incidervi le Rapsodie di Liszt e le Sonate di Skrjabin... e non mi risulta proprio che costi quanto un kawai o yamaha.... boh!
Comunque... ti parlo per cognizione di causa... io ho dal 1994 un Kawai mezzacoda gs 40 acquistato allora presso la prestigiosa ditta Fabbrini di Pescara (l'accordatore di Benedetti-Michelangeli) ad un prezzo veramente competitivo... ed era nuovo!
Non sono molto convinto che Kawai abbia un suono "morbido"... non a caso è sempre stato il pianoforte prediletto dai jazzisti per la sua timbrica aperta e incisiva... posso dirti almeno che dopo un anno o poco più il suono si "apre" e si stabilizza... a meno che poi tu non contatti un abile accordatore capace di "fare il miracolo" e riportarlo allo stato iniziale... dopo un po', insomma, il Kawai si presta bene ad un certo tipo di repertorio... Mozart, Prokof'ev, Liszt... ma fai un po' fatica con Chopin, Debussy, Schubert, Schumann... ovvero con sonorità calde, avvolgenti e delicate... il Kawai ha però un gran pregio: una meccanica indistruttibile anche a distanza di anni ed anni ed anni... l'unica sua pecca è che usa per le corde un acciaio che tende di tanto in tanto a rompersi... specie nella zona acuta della tastiera... proprio in questi giorni sto contattando un accordatore perché voglio far rimettere in sesto il mio amato Kawai che è rimasto inutilizzato... o utilizzato pochissimo... per quasi vent'anni... con 4 corde rotte da cambiare...
per quanto riguarda marche della stessa fascia di prezzo, personalmente non amo Schulze-Pollmann né Schimmel... intanto Schulze-Pollmann è fatto a Bolzano e dicono che abbia meccanica Renner (la stessa di Steinway, per intenderci).... ma ho qualche dubbio che sia proprio quella.... Schulze-Pollmann ha poi un suono che (all'opposto di Kawai) si chiude un po' troppo e fai fatica a farlo cantare perché tende ad "imbottigliarsi".... altra pecca: Schulze-Pollmann ha una tastiera bianca che più bianca non si può... perché è fatta in plastica e dopo un po' che suoni ti sudano le mani e scivolano le dita.... a me è successo...sai che spasso con gli Studi di Chopin... la tastiera di Kawai invece col tempo si ingiallisce perché è fatta in avorio sintetico (quello vero è tabù), un materiale poroso che non sarà bello da vedere ingiallito ma che funziona alla grande anche dopo ore di esercizi... Schimmel invece ha un gran bel suono ma, secondo me, ha poca corsa del tasto: in breve, le tue dita non hanno la sensazione di andare "in fondo" al tasto, di accompagnarlo fino alla fine della sua corsa e ci controllare così il suono.... e così il suono sullo Schimmel è bello solo perché i feltri, l'acciaio delle corde e il legno della cassa armonica sono di pregevole qualità, e non perché sei stato tu a controllare il suono accompagnando il tasto fino in fondo... ovvero, quando suoni uno Schimmel ti chiedi fino alla fine che suono uscirà... e quando - il più delle volte - esce un bel suono è sempre merito "suo" e non tuo... rendo l'idea?
Altro difetto di Schimmel: è un bellissimo pianoforte... da concerto... non da studio: se devi studiare 4-6 ore al giorno la meccanica si scassa in breve tempo... e ti ritrovi con la classica tastiera "a dossi e cunette"... lo stesso difetto del Petrov...
Tempo fa ho provato un meraviglioso Boston.... sottomarca di Steinway e Sons... che ha un prezzo abbordabilissimo... credo quanto Kawai e Yamaha... mi dicono che la meccanica è meno resistente di Steinway... ma ti giuro che risponde alle tue dita che è una meraviglia... quella sera un mio amico ci ha suonato in concerto tutto Liszt. compresa Tarantella e Valzer dal Faust... il pianoforte è stato una cannonata... a quel prezzo io lo cercherei per provarlo.... e poi si vede....
Ciao!

*

maxsbk

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 11, 2013, 08:16:36 am
Grazie tantissimo della tua risposta che mi ha dato altri spunti su cui riflettere.  ;)
La robustezza del kawai di cui mi parli sarà ovviamente uno dei punti a favore che terrò in considerazione oltre al suono che amo particolarmente e che trovo più "europeo" tra quelli made in japan...  ;)

 

*

71demy

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 11, 2013, 10:12:53 am
... giusto ieri, per curiosità, ho provato un mezzacoda Steinbach... a 14000 euro nuovo!
allora: è fatto in Italia da ingegneri che hanno investito in un progetto pur di non chiudere la fabbrica... perché sai che il pianoforte lo abbiamo inventato noi italiani, ma nella costruzione dei pianoforti oggi non siamo quasi nessuno... tranne Fazioli, che ha altri prezzi.... hanno commissionato la meccanica alla Renner ed altre parti al altre case costruttrici e lo hanno assemblato in Italia... con molta cura, devo dire... mi ha molto sorpreso... da provare!

*

maxsbk

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 11, 2013, 12:46:54 pm
Con tutto il rispetto e la vena patriottica  :D spendere €14.000 (cifra cmq importante) per un pianoforte Steinbach che in Italia avremmo comprato in 3, non me la sentirei proprio...
Significherebbe fare un pò da "cavia" sulle sule sue prestazioni da qui a 10-15 anni... Invece ho continuato ad informarmi sui Kawai e ho saputo che la loro meccanica la Millennium III in fibra di carbonio è davvero un passo avanti. Anche da alcune recensioni ne ho letto meraviglie.
Che dire..work in progress..  ;)

*

71demy

Re:PIANOFORTE kawai 1/2 CODA
Luglio 11, 2013, 03:17:28 pm
... potrei sono consigliarti di fare un giro a Pescara da Fabbrini... competenza inimmaginabile... a me hanno, su mia richiesta, appesantito i tasti con dei pesi aggiuntivi... risultato: un mezzacoda con la consistenza di un coda...