0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Cinzia_74

scelta piano e tasti pesati
Dicembre 16, 2011, 03:45:42 pm
Innanzitutto un saluto a tutti gli iscritti, e grazie a chi mi vorrà aiutare a capirci meglio in campo di piani digitali.
Come molti in questo forum, anche io sto per acquistare un piano digitale e sto cercando aiuti disinteressati alla scelta.
Indico subito le mie esigenze:
-Budget intorno ai 1000 euro (please, non consigliate piani molto più costosi...vista la manovra, l'Iva e le nuove tasse  :-\ :-\ )
- preamplificato;
- meccanica possibilmente non troppo leggera;
- non mi interessano particolarmente funzioni aggiuntive poichè suonerà soprattutto musica classica;
- piano da tenere in casa, non verrà spostato quasi mai, per ora non baso la scelta tra quelli con mobile e quelli da palco, mi interessano il suono e la meccanica.
Ho provato lo yamaha P155 e mi è piaciuto il suono, poi ho provato i nuovi Casio (serie privia e CDP 220R che avevano un piacevole ritorno del tasto, ma l'amplificazione non mi convinceva, o il negozio aveva un'acustica pessima...).
Ho letto che molti consigliano il kawai E6, ma a me i tasti son sembrati leggeri, sto dicendo una stupidaggine?
Domanda tecnica: Che differenza c'è tra AHA, GHA e GHS? Quale è migliore?
Sto prendendo in considerazione il Kawai cl 26 o 36, lo yamaha P155 e non so, molti considerano la Casio come produttore di giocattoli..a me non hanno dato questa impressione, ma non so se sbaglio!
Chi vuole ragionare con me e aiutarmi ad autoregalarmi, finalmente un piano per Natale?

*

Paride

  • Intenditore
  • Mostra profilo
  • **
  • 235
  • la musica è poesia, eleva e arricchisce lo spirito
Re:scelta piano e tasti pesati
Dicembre 16, 2011, 06:50:46 pm
Uso da circa 2 anni un P155 Yamaha, non ho mai avuto alcun problema né meccanico né di altro genere. Ha i tasti leggermente «più duri» di un piano acustico ma, una volta fattaci la mano, quando passi a quello acustico vai come una scheggia perché le tue dita sono più robuste e agili.
Il campionamento sonoro è ottimo e mi trovo benissimo. Non so cosa fornisce il mercato oggi ma ai tempi il rapporto qualità e prezzo di quelli che avevo provato me l'ha fatto scegliere decisamente.
 
«Per aspera sic itur ad astra» (Seneca, Hercules furens, atto II, v.437)

*

sergiomusicale

Re:scelta piano e tasti pesati
Dicembre 21, 2011, 08:41:31 pm
http://www.furcht.it/kwdp.htm Kawai
Graded Hammer Action o Graded Hammer Standard per Yamaha - graduata dagli alti ai bassi

sono sigle inventate dai vari costruttori, dipendono dal sistema di leve usato, a parte l'RM3 di kawai che conosco personalmente (almeno in fasce di prezzo abbordabili), credo che gli altri non abbiano i tasti lunghi in legno, ma solo leve più o meno elaborate, la cosa fondamentale è che la risposta ti convinca, provane diversi prima di acquistare, con molta calma, se non sarà per Natale sarà per la Befana o dopo, ma l'importante è che tu acquisti bene. Vedi al limite qualche buon usato. In quanto a Casio i modelli di fascia alta non sono poi male -ma provali-, e per quanto riguarda il suono fai le prove con una buona cuffia, perchè al limite l'amplificazione un domani la by-passi a favore di un amplificazione esterna.

FraPiano

Re:scelta piano e tasti pesati
Marzo 25, 2012, 11:18:02 pm
Uso da circa 2 anni un P155 Yamaha, non ho mai avuto alcun problema né meccanico né di altro genere. Ha i tasti leggermente «più duri» di un piano acustico ma, una volta fattaci la mano, quando passi a quello acustico vai come una scheggia perché le tue dita sono più robuste e agili.
Il campionamento sonoro è ottimo e mi trovo benissimo. Non so cosa fornisce il mercato oggi ma ai tempi il rapporto qualità e prezzo di quelli che avevo provato me l'ha fatto scegliere decisamente.
 

Anch'io vorrei comprare il P155 e sono indeciso rispetto al P95, non essendo ancora riuscito a provare il P155.
Potresti gentilmente darmi qualche altro consiglio utile?