Pianosolo Forum - Il forum sul pianoforte

Il Pianoforte => Quale pianoforte? => Topic aperto da: Loretta - Dicembre 12, 2013, 10:33:11 am

Titolo: LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Dicembre 12, 2013, 10:33:11 am
Salve a tutti, vorrei prendere un piano acustico, ma ancora non mi sono decisa. Ho chiesto molti pareri e gli addetti ai lavori mi dicono tutti che i pianoforti con meccanica tedesca sono migliori degli Yamaha.

Io però mi sono "invaghita" di un UX usato in conto vendita presso un rivenditore abbastanza vicino a casa. Il rivenditore mi dice che per un uso non professionale come il mio andrebbe bene, per uno che invece studia otto ore al giorno è meglio comprarne uno nuovo, anche lui propone un Seiler nuovo con buon rapporto qualità-prezzo.

Secondo voi se compro l'UX  usato posso pretendere qualche garanzia dal rivenditore? Pensate anche voi che le meccaniche tedesche sono le migliori?

Devo andare a vedere un krauser usato di cui ho garanzia che sia in ottimo stato, perchè conosco il proprietario ed alcune persone competenti lo hanno già visto. Conoscete questa marca?

Grazie
Loretta
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Dicembre 12, 2013, 01:21:34 pm
Ciao Loretta,

guarda anche a me non piacciono le marche giapponesi... hanno un suono troppo squillante e la meccanica leggera.
In più io sono innamorata perdutamente del suono dei Petrof (repubblica ceca). Il mio proff ne ha uno a coda ed ho girato tanto per comprarne uno verticale . Mi piace il suo suono cupo e la tastiera leggermente pesante.... te ne consiglio uno ad occhi chiuso.
Di tedesche sinceramente non ho esperienza e passo la palla ai più esperti....
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sergiomusicale - Dicembre 12, 2013, 02:37:22 pm
le meccaniche tedesche hanno un' antica tradizione di solidità, anche nei pianoforti vecchi si può intervenire con un' aspettativa di durata e resistenza che altre non hanno proprio, tra le meccaniche che tendono a non reggere il tempo ci sono ad esempio le vecchie inglesi....per i giapponesi molto vale il gusto, ed è vero come accenna marymichan che hanno una loro spiccata personalità...anch'io preferisco altro, ma ognuno ha la propria sensibilità; per quanto attiene la meccanica io preferisco Kawai a Yamaha...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Dicembre 13, 2013, 08:58:06 pm
Grazie a tutti per i vostri consigli.
Se mi capita sono proprio curiosa di sentire il suono del Petrof.
Saluti
Loretta
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Dicembre 16, 2013, 12:00:46 pm
Di nulla Loretta. Se ne hai la possibilità provalo. E' una cosa molto oggettiva, a moltissimi non piace. Io lo amo infinitamente.
Addirittura sono quasi sicura che il mio verticale ha un suono molto più bello del coda del proff. Forse perchè il mio salone è più grande e più alto....
Buona ricerca.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Christian - Gennaio 01, 2014, 04:34:33 pm
Credo che molto va a gusti. Gli Yamaha sono per me o più competitivi sul mercato con il rapporto qualità-prezzo. Attenta ai "tedeschi" che alcuni sono Cinesi ma con solo il nome tedesco...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Gennaio 11, 2014, 01:13:05 pm
Scusate se vi tormento ancora con la mia indecisione, ma vi aggiorno sulla mia ricerca del pianoforte.

Premessa per chi non ricorda la mia situazione:
a casa suoniamo in due:
- io da un anno, ho 38 anni, vado ad una scuola privata, sono ad un entry-level, ma ho una voglia esagerata di diventare abbastanza brava (a Natale ho fatto persino il saggio!! 8) sono proprio "incosciente"!!);
- mio figlio di 11 anni. Fa un corso aggiuntivo di pianoforte a scuola (prima media). Lui è interessato allo studio (non esageratamente come me), all'inizio gli ho insegnato quello che sapevo ed ora in pochi mesi mi ha già raggiunto (tra pochissimo superato). Avrebbe tutte le capacità di diventare bravo, ma ancora è presto per dirlo.

Dopo aver girato moltissimo sono indecisa tra queste due opzioni:

a) prendere un UX usato, che ho provato e mi piace molto, (costo € 2.500,00), poi in futuro, se continuiamo a suonare io e mio figlio, darlo indietro e prenderne uno professionale (gli Yamaha si vendono "abbastanza" bene e comunque non spenderei una follia). Questa a me sembra la scelta più razionale.

b) acquistare da subito il piano tedesco consigliato dal proff. un Hoffman 128 cm ad € 6.500,00.  A parte i soldi (che sono molti, ma ci potrei arrivare), sinceramente penso che ancora, dato il nostro livello "non ce lo meritiamo". Forse tra un anno o due mio figlio diventerà bravissimo, ma ora non verrebbe utilizzato 8 ore al giorno (io che studio di più, ci passo un'ora abbondante, ma uso il digitale in cuffia la sera) e si svaluterebbe tutto a mie spese. Tuttavia il prof di mio figlio suggerisce caldamente questa ipotesi come scelta "definitiva" e gli Yamaha non li vuol neanche sentir nominare! Cosa non da poco conto, se compro l'Hoffmann me lo ordinano e poi me lo devo tenere. Voi mi insegnate che i PF non sono tutti uguali, ti devi "innamorare" del loro suono.

Voi cosa ne pensate? In cuor mio ho già deciso per l'UX? Ma non sono sicura al 100% di far bene. Dovrei essere più "ambiziosa" ed "ottimista" e comprare l'Hoffmann?  :-\
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sergiomusicale - Gennaio 11, 2014, 01:43:36 pm
Credo che la risposta tu te la sia già data!...per la mia esperienza il pianoforte è come un compagno od una compagna di vita (a seconda dei sessi  ;D ) e quindi ci deve essere convinzione ed amore...tu lo prenderesti un marito ordinato per corrispondenza?...io una moglie no! quindi... provare provare provare.... per me è meglio un pianoforte vecchio, restaurato, che posso provare in un negozio e che mi piace al primo incontro, di un oggetto magari teoricamente molto più conveniente e nuovo trovato su internet.... le sorprese possono essere terrificanti!!!! ti puoi ritrovare in casa un oggetto che non ami, il cui suono ti disturba l'udito...ogni volta ti aspetti un suono e ne esce un'altro...terribile!!! pensa solamente a tutte le ore che gli starai dinanzi.... quindi prendi un oggetto decente e conveniente, che di sicuro potrai sostituire nel tempo, quando le tue capacità e sensibilità si saranno adeguatamente formate.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Gennaio 11, 2014, 06:26:54 pm
Grazie Sergio, ho già chiamato per andare a rivedere l'UX.

Effettivamente nella sala c'erano un sacco di Yamaha e molti U3, i rigenerati con la garanzia li sentivo metallici, il "mio" che è solo usato non rigenerato lo sento più "familiare", ha un suono più dolce e potente. Poi l'idea di portare a casa un pianoforte così alto, grande e grosso, mi piace molto. Poveretti i miei vicini!!!! ;) Se concludo l'affare vi farò sapere.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: antares - Gennaio 12, 2014, 04:55:03 pm
beh loretta con il saggio non mi pare che hai esagerato.... io iniziai a scuola di musica in ottobre (non di quest'anno eh ahahah ormai ne sono passati 14 abbondanti) ma io il primo saggio lo feci a natale.... quindi...2  mesettti circa... ok non feci chissà cosa feci una sonatina di Beethoven ma meglio che niente :D o tutte e 2? cacchio non mi rocordo neanche più ahahahahahah
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Febbraio 01, 2014, 03:19:44 pm
Finalmente ho comprato il "mio" pianoforte!!! Questa mattina sono stata ad Ancona in un negozio di un "pianofortaio" (così si definisce il Sig. Valli) che è un paradiso per pianisti.

Mi ha detto "prova pure quel che vuoi". Ho suonato (quel poco che so fare) su un gran coda della Yamaha (da 120.000 E che affitta per i concerti) ed anche su uno Stenway (non pensavo di poterne toccare uno!!).

Poi tra i verticali c'era un Petrof 135 che mi ha fatto "innamorare". E' vecchiotto ma la meccanica è stata messa a nuovo e mi dà 5 anni di garanzia!! Per Marymichan: devo dire che ho i tuoi stessi gusti. Lo stesso pezzo suonato sul Petrof è "poesia", anche se io ancora non sono molto brava.

Sotto al piano mi ha detto di mettere un tappeto per proteggere il pavimento, nel caso dovessi spostarlo di poco. Meglio un tappeto normale o la moquette?

Saluti

Loretta

Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sergiomusicale - Febbraio 01, 2014, 04:28:22 pm
Bravissima!!! sono proprio contento, e 135 sono una bella misura .... sua "Altezza" il pianoforte   ;D , Petrof ha una lunga tradizione...e...mi ricorda un episodio di gioventù...di più o meno di 50 anni fa... per il tappeto ci metterei un bel tappetone robusto, a pelo corto, perché con il peso dello strumento lo acciaccherai di sicuro, anche se nelle ruote ci mettessi i dischetti (che ti consiglio).
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 03, 2014, 10:55:19 am
hai visto? I petrof trasmettono qualcosa che non so spiegare ma anche io li adoro. Sono innamorata del mio e non lo cambierei. Ho provato pianoforti usati anche molto più costosi ma nulla era come il mio amato petrof (il mio è 115cm).
Io ho il parquet ed ho messo dei dischetti sotto le ruote (il mio ha delle rotelle sotto ogni gamba) in modo da isolare un pochino e non rovinare il pavimento.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maria_pianista - Febbraio 03, 2014, 12:50:07 pm
Bello, Loretta! Sono contenta per te!  :) Alla fine il Petrof quando l'hai pagato? È un mezza coda o cosa?
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 03, 2014, 03:28:35 pm
135 credo sia un verticale bello alto :D
I petrof hanno un ottimo rapporto qualità prezzo. Il mio da 115cm dell'83 l'ho pagato 850 euri.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Febbraio 04, 2014, 09:46:29 am
Il mio Petrof è un verticale da 135cm e l'ho pagato 2.700 euro (ovviamente trasporto e prima accordatura compresi). 
Il piano è abbastanza vecchiotto, quasi d'epoca,  il mobile è in legno e la tastiera ha un aspetto retrò, ma al tatto è del tutto identica al nuovo.
Il rivenditore mi dà molta fiducia, ha un bellissimo laboratorio, mi ha detto che ha sempre fatto lui la manutenzione su quel piano ed ora l'ha "rigenerato" sostituendo le parti meccaniche che ne avevano bisogno. Ha utilizzato sempre meccaniche tedesche, mi sembra Abel, che usa anche per i coda di pregio.

Della sua buona fede me ne dà prova dandomi cinque anni di garanzia.

E' veramente un piano, "romantico"/"retrò" sia nel suono che nell'aspetto. Mi ha detto va bene sino al sesto anno di conservatorio, dopo di che ne serve uno più "scattante" per fare alcuni passaggi tecnici difficili, o addirittura un mezzacoda.

Ho risposto che se dovessi fare il conservatorio ed arrivare al sesto anno sarei davvero felicissima di tornare da lui e comprarne uno da 7/8 mila euro!! ;)

Credo di aver fatto la scelta giusta, tenendo conto dei miei gusti musicali e del fatto che non sarò mai una professionista, quindi credo non sia giusto spendere cifre folli per un pf nuovo che non sarei in grado di sfruttare al massimo.

Se un giorno avrò il coraggio di sottopormi al giudizio del forum vi caricherò un video per farvelo sentire.

Un saluti a tutti

Loretta
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sevy72 - Febbraio 04, 2014, 09:49:17 am
mi avete fatto davvero venire la curiosità di sentirlo sto Petrof ;-)
Auguri per il piano e buono studio ;-)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 04, 2014, 10:20:09 am
sevy se sei della zona di saronno puoi venire a provare il mio :D
Considera che è un suono che non piace a tutti.... a me piace molto, non so se è chiaro  ;D ;D
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sevy72 - Febbraio 04, 2014, 10:21:45 am
sevy se sei della zona di saronno puoi venire a provare il mio :D
Considera che è un suono che non piace a tutti.... a me piace molto, non so se è chiaro  ;D ;D

Grazie mille della disponibilità, ma sono "leggermente" fuori zona (siracusa) ;-) Aspetto il primo video ....dai...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 04, 2014, 10:33:08 am
giusto per avere un idea ecco un video di test del petrof praticamente identico al mio (solo che il mio è dell'83,questo del 99):

http://youtu.be/85V3_H1eTQc (http://youtu.be/85V3_H1eTQc)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 04, 2014, 04:02:58 pm
magari qualcuno sa dirmi anche cosa suona perchè è un pezzo bellissimo...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sevy72 - Febbraio 04, 2014, 04:11:27 pm
magari qualcuno sa dirmi anche cosa suona perchè è un pezzo bellissimo...

Suona il notturno di Chopin op. 9 n. 1
Bel piano.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maria_pianista - Febbraio 05, 2014, 11:19:33 am
Io ultimamente "sogno" di avere un pianoforte così. Anche la mia insegnante ha un Pretof (quarto di coda, lei).
Non ne posso proprio più del mio digitale Clavinova!

Alla fine, Loretta, quello che hai preso tu mi sembra un ottimo prezzo e ti invidio moltissimo. Se suona come questo del video che hai postato, anche a me piace molto!  :D
Mi sa che comincio a risparmiare. Il fatto è che mia figlia adolescente andrà avanti con il pianoforte e mi chiedo se non converrebbe aspettare ancora per acquistare un mezza coda con silent anziché cambiare a breve il mio digitale con un verticale così, a cui dovrei comunque aggiungere il "Silent" perché non posso suonare senza cuffie a casa mia.

Ahhhh... voglio un pianoforte veroooo!!!
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: leletop - Febbraio 05, 2014, 01:08:29 pm
Maria quanto ti capisco!
Sei nella mia stessa situazione, anch'io non vedo l'ora di sbarazzarmi del mio digitale per prendere un mezza coda. Ancora sono alla ricerca però...  >:(

Come mai ci stanchiamo subito di questi digitali?
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 05, 2014, 03:52:57 pm
io ho "saltato" il digitale proprio per questo :D
Ho preferito aspettare e cercare un acustico senza pretese...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maria_pianista - Febbraio 05, 2014, 07:03:49 pm
Guarda, io lo presi perché mia figlia si era appena iscritta al Liceo Musicale e aveva bisogno SUBITO di un pianoforte: Non abbiamo avuto troppo tempo per pensarci su. Vivendo in un condominio, con vicini rompic..., non mi è passato per la testa neanche la possibilità dell'acustico o del mezzacoda, anche perché abbiamo un'altra casa, completamente disabitata, dove viveva mia suocera, dove c'è un pianoforte degli anni 30. Avevo pensato: se un giorno, dopo ristrutturare la casa, andremo a vivere là, avremo il pianoforte acustico e lo farò sistemare.
Scelsi il digitale anche per una questione di spazio; non avevo più posto. Suonare con le cuffie mi sembrava una figata. Il prezzo era buono (circa 1300 euro) e mi sono lasciata convincere dal negoziante della buona scelta. Anche perché non avendo prima suonato io il pianoforte non avevo la minima idea della differenza. Pensavo che il fatto di avere "i tasti pesati" rendesse il digitale praticamente uguale a un acustico.
Mia figlia suona ormai da tre anni e io ho cominciato un anno fa. Lei è abituata a suonare su qualsiasi pianoforte, perché a scuola ne hanno 2 o 3. Io mi limito a suonare il mio digitale, SEMPRE con le cuffie e una volta alla settimana vado a lezione dalla mia insegnante che ha un quarto di coda Petrof, dal suono bellissimo... Ma io mi sento sempre imbarazzata e incapace di fronte all'acustico. Ma noto un'enorme differenza. E sento che il Petrof è straordinario rispetto al mio digitale. Lo noto nei trilli, nel tocco, nel suono, in tutto. Mi spavento quasi a suonare l'acustico perché ho paura di suonare troppo forte.
Fra l'altro ultimamente ho notato che il mio pianoforte, nel registro GranPiano, ha una nota stonata che mi da un fastidio boia. Sarà mal campionata, che ne so. E poi mi manca il doppio scappamento, se per caso suono forte con il mio digitale si sente che il tasto "batte". Quindi pur di non sentire questa cosa, tendo a suonare piano. Poi detesto i due registri di pianoforte (li altri non li uso). Il primo, quello che chiamano "GranPiano" che è campionato (almeno da quello che dice il manuale) come un GranCoda, a me sembra che rimbomba moltissimo. L'altro registro suona a metallico, come se fosse una tastiera elettrica. E allo stesso tempo, il suono dei tasti non permangono neanche un po' appena alzi il dito dal tasto.
Per dire che, tutto quello che suono sul mio digitale con litri di pedale lo suono senza pedale dalla mia insegnante e l'effetto è semplicemente migliore. Quando vado da lei è come se suonassi con il pedale, tanta è la sonorità e la brillantezza.
Mi sono spiegata malissimo, ma io detesto il mio Clavinova per tutte queste cose.
Non consiglio un digitale neanche a uno che inizia senza troppe pretese. Perché poi ci si appassiona e nel giro di un anno non lo si sopporta più. Il prossimo pianoforte che comprerò sarà sicuramente un acustico (sarebbe bello un quarto di coda se arriverò con i risparmi e con le misure in salotto) ma comunque sempre con il silent.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Febbraio 05, 2014, 09:45:57 pm
Cara Maria_pianista, penso che tu ti meriti proprio un bel acustico, magari a noleggio con riscatto e silent, ho visto le tue esecuzioni e sei proprio brava. Anche io studio da un anno, ho avuto due insegnati, la prima in realtà era una violinista, ma dato che io non sapevo nulla mi ha dato i primi rudimenti e mi ha fatto studiare Bartok vol.1. Ora ho come insegnante un pianista (moderno) che mi fa fare per mezz'ora teoria: beyer (sono al 55) e scale (Mannino) e per la restante mezz'ora mi dà soddisfazione facendomi "osare" con qualche brano che mi piace. A natale ho suonato Aria di Allevi, ora sto facendo uno dei brani del film Amelie. Nella scuola in cui vado, compresa nel prezzo c'è una seconda ora settimanale (collettiva) alternata di solfeggio ed armonia.
Ci metto tanto impegno, ma non sono brava come te. Ammiro molto i pianisti classici perchè sono estremamente bravi, precisi, vedono la minima sfumatura, non credo che riuscirò mai ad essere così. Tuttavia, vorrei imparare la tecnica non come fine ma come mezzo per potermi esprimere, So che molti del forum, che sono pianisti classici "inorridiscono" quando sentono nominare pianisti come Allevi, ma a me piace molto. Il mio insegnante che fa Jazz mi ha fatto ascoltare anche Jarret, in particolare il Koln concet (del 75 come me) e mi piace molto. Adoro anche brani un pò rock come bohemian rhapsody dei (Queen) o Zombie dei Cranberries. Insomma ascolto un pò di tutto. Dopo queste dichiarazioni verrò radiata dal forum???
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Febbraio 06, 2014, 09:40:00 am
ma nooo Loretta... sei molto più avanti di me. Io vado, se riesco, una volta a settimana da un professore di pianoforte che impartisce lezioni a casa sua. Grazie a lui che ha un bel coda petrof, mi sn appassionata. Io per esempio il beyer lo seguo in parallelo col libro che mi ha consigliato il proff (Trombone) e sono circa al numero 32.
Proprio stasera ho lezione e comincerò con il primo volume di antologia pianistica di cesi marciano.... sono anche un pò emozionata perchè comincerò finalmente a leggere la chiave di basso.
Purtroppo il mio lavoro non mi consente di essere costante, studio da settembre e mi sento lentissima nell'avanzare... ma lo faccio per passione e senza fretta. Non mi aspetto medaglie o premi ma solo tanta passione...
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sevy72 - Febbraio 06, 2014, 09:53:18 am
Maria se non ti piace il suono del tuo digitale perchè non provi un sintetizzatore esterno? ( tipo questo: https://www.pianoteq.com/pianoteq4 (https://www.pianoteq.com/pianoteq4) ). Basta collegare il piano al pc e far girare il software per cambiare radicalmente "musica".
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maria_pianista - Febbraio 06, 2014, 10:49:12 am
Grazie Sevy! Mi sa che mi dovrai fare qualche lezione su skype. :-)
Vedo sempre che tu di tecnologia te ne intendi tantissimo.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maria_pianista - Febbraio 06, 2014, 10:55:05 am
Anzi, ora apro un thread specifico in modo che ci spieghi un po' come funziona Pianoteq.  ;)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: leletop - Febbraio 06, 2014, 11:33:38 am
Anch'io quando ho iniziato sono caduto nella trappola del digitale.
Purtroppo se non hai esperienza non riesci a valutare al meglio e quando acquistai il digitale mi sembrava uno strumento bellissimo che mai avrei cambiato. Oggi lo butterei tranquillamente dalla finestra!

Secondo me un digitale può essere una buona soluzione per chi inizia ma andrebbe preso a noleggio, perchè se si suona il pianoforte tutti i giorni e si mette impegno nello studio, bastano pochi mesi per cominciare ad odiarlo e a quel punto fai molta più fatica a studiare. Anche se impari un brano alla perfezione sai già che il suono sarà brutto e puoi sforzarti quanto vuoi ma non riuscirai mai a suonarlo come vorresti, magari perchè le dita ti scivolano oppure perchè non riesci a dare la giusta espressione.

Come per molti in questo forum, il pianoforte è diventata una delle cose più importanti della mia vita, e cerco di dedicargli gran parte del mio tempo libero. Quindi credo che se una cosa ti piace così tanto e la fai con passione, sia giusto investire su di essa. Capisco che un acustico costi più di un digitale, ma è un investimento che si fa una volta nella vita per una passione che non si abbandonerà mai, perchè già dopo un anno di studio siamo troppo coinvolti per lasciare tutto.
Spesso sento fare dei discorsi del tipo: "Vuoi prendere un pianoforte mezza coda, ma lo sai che costa come una macchina? La macchina almeno ti serve a qualcosa".
Ma che discorsi sono! Anche a me il pianoforte serve, per me è fondamentale!
Quindi fare un pò di sacrifici, mettere soldi da parte e pensare di fare un investimento del genere non la trovo affatto una follia.

@Loretta
Ognuno suona ciò che vuole, non devi preoccuparti dei giudizi delle altre persone.
Se ti piace Allevi è giusto che tu lo suoni.
L'importante è suonare!
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: sevy72 - Febbraio 06, 2014, 11:44:12 am
Anch'io quando ho iniziato sono caduto nella trappola del digitale.
Purtroppo se non hai esperienza non riesci a valutare al meglio e quando acquistai il digitale mi sembrava uno strumento bellissimo che mai avrei cambiato. Oggi lo butterei tranquillamente dalla finestra!

quando lo butti dimmelo, che mi faccio trovare sotto..ahahahahahha

Citazione
Come per molti in questo forum, il pianoforte è diventata una delle cose più importanti della mia vita, e cerco di dedicargli gran parte del mio tempo libero. Quindi credo che se una cosa ti piace così tanto e la fai con passione, sia giusto investire su di essa. Capisco che un acustico costi più di un digitale, ma è un investimento che si fa una volta nella vita per una passione che non si abbandonerà mai, perchè già dopo un anno di studio siamo troppo coinvolti per lasciare tutto.
Spesso sento fare dei discorsi del tipo: "Vuoi prendere un pianoforte mezza coda, ma lo sai che costa come una macchina? La macchina almeno ti serve a qualcosa".
Ma che discorsi sono! Anche a me il pianoforte serve, per me è fondamentale!
Quindi fare un pò di sacrifici, mettere soldi da parte e pensare di fare un investimento del genere non la trovo affatto una follia.

Se dovessimo fare solo quello che "materialmente" serve a qualcosa, dovremmo eliminare tutta la musica, la poesia ..... l' arte in generale e perchè no, anche l' amore; purtroppo se ne sentono di tutti i colori e "pensare" non sta andando molto di moda.

Citazione
@Loretta
Ognuno suona ciò che vuole, non devi preoccuparti dei giudizi delle altre persone.
Se ti piace Allevi è giusto che tu lo suoni.
L'importante è suonare!

Loretta stai tranquilla, suonalo pure, basta che non lo pubblichi...ahahahahahahah scherzooooo ;-)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Febbraio 06, 2014, 12:40:14 pm
@Sevy72 Sei molto simpatico  ;D

Infatti pensavo di proporre di dividere lo spazio delle esecuzioni in due sottogruppi:
a) quelli bravissimi che eseguono la classica e sono in grado di fare dei discorsi "complessi" su intervalli, cadenze, ecc.....(anche io li guardo con interesse e cerco di capire cosa scrivono nei post).
b) quelli che "strimpellano" senza troppe pretese.

Saluti
Loretta

Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maxsbk - Febbraio 25, 2014, 03:17:08 pm
Cara Loretta le marche tedesche "vere" ormai si contano su una mano. Non dar retta ai nomi che leggi sulle tastiere ormai sono solo marchi acquistati da case cinesi o giapponesi. Persino la grande Bösendorfer nel 2008 è stata acquisita dal gruppo Yamaha che a sua volta ha trasferito l'intera produzione dei suoi pianoforti in Indonesia...
Che io sappia oltre a sua maestà Steinway & Sons un'altra vera made in Germany di facile reperimento è la Schimmel oppure la più teutonica Bechstein con prezzi davvero over giustificabili solo per facoltosi professionisti.  :)
Oggi inoltre con la globalizzazione si è perso anche molto delle specificità dei pianoforti di un tempo quando si caratterizzavano dei legni del luogo, delle lane per i martelli di specifici allevamenti, etc. Uno Steinway del passato è sicuramente molto diverso persino dai suoi giovani cugini di oggi. Con questo concludo dicendo che oggi la superiorità di un tedesco rispetto ad un buon pianoforte made in japan non è più così scontata ma piuttosto legata ad un gusto armonico solo personale.  ;)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Loretta - Marzo 03, 2014, 08:45:50 am
Grazie Maxsbk dei tuoi consigli,

del Bosendorfer comprato da Yamaha proprio non lo sapevo, ora mi "tornano i conti" di una cosa strana che mi è capitata.
Quando sono andata a comprare il mio verticale ad Ancona, in un bellissimo negozio, il rivenditore, sentendomi suonare Allevi, mi ha detto "venga con me, le faccio provare il coda che noleggio al Maestro per i suoi concerti. Io ho risposto incredula, Ha il Bosendorfer a coda??? Invece aveva uno Yamaha gran coda lunghissimo e mi ha ripetuto che Allevi chiede sempre quello.
La cosa mi sembrava strana dato che Allevi spesso ha dichiarato che il pianoforte migliore del mondo per lui era il Bosendorfer.
Comunque alla fine, dopo aver sentito e ragionato sui pareri di tutti, ho seguito il mio istinto ed ho acquistato un Petrof verticale usato da 135 cm, proprio nel negozio di Ancona. E' vecchiotto, ma è stato rimesso a punto da un bravissimo accordatore che mi ha dato 5 anni di garanzia (questo mi ha fatto capire la buona fede del venditore, essendo contro il suo interesse dover venire a casa mia a sistemarlo se fosse una "fregatura").  Ha un suono per me "bellissimo", quando sono a casa non vedo l'ora di poter passare del tempo in pace a suonare.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: gbyblos - Marzo 20, 2014, 02:27:18 pm
Ho intenzione di passare ad un verticale acustico e ho già provato diversi pianoforti giapponese, cinesi e italiani. Recentemente ho  provato un tedeschissimo Grotrian , mod. Carat, e , a mio modestissimo parere è un altro pianeta sia per la meccanica che per il suono. Unico difetto: 13000 euro!

Pianistico saluto   :)

Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Marzo 20, 2014, 06:38:58 pm
vabè a quel prezzo è normale che sia ottimo :D
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: maxsbk - Marzo 21, 2014, 08:11:51 am
A quel prezzo ci prendi 'quasi' un NUOVO Kawai Rx2:
(http://s14.postimg.org/q1d8m1ayl/rx2.jpg) (http://postimg.org/image/q1d8m1ayl/)
.. con tutto il rispetto per il Gotrian..ma un coda è sempre un coda..
 ;)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: gbyblos - Marzo 21, 2014, 10:43:00 am
Si verissimo, ma il titolo del thread è se .......le marche tedesche sono sempre le migliori?
Comunque anche i giap e gli italiani, nelle serie verticali al top, hanno prezzi che si avvicinano ai tedeschi.

 :)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Marzo 21, 2014, 11:48:15 am
io adoro i petrof... diciamo che il suono europeo è particolare rispetto al suono asiatico :D
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: gbyblos - Marzo 21, 2014, 02:01:00 pm
Ho provato un paio di Petrof verticali usati ed effettivamente il suono mi piaceva ma la meccanica non mi convinceva troppo, non saprei spiegare ma diciamo ..poco sensibile. Mi è stato detto che per un principiante, quale sono, potrebbe andare meglio ma sinceramente non mi è piaciuta.
Certo che se vogliamo fare un discorso di prezzo/qualità io direi che i Petrof sono tra i migliori.

Ciao    :)
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Aprile 22, 2014, 05:08:08 pm
infatti credo si parli di pianoforti per principianti. Anche il mio accordatore è dello stesso parere... ha un ottimo rapporto qualità prezzo e tra i pianoforti di "quel livello" secondo me è il migliore.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Davidex - Maggio 02, 2014, 09:07:42 pm
E dei pianoforti Sauter , cosa ne pensate? Qualcuno di voi li ha provati?

Ne ho provato uno da un rivenditore e volevo saperne di più visto che non ne avevo mai sentito parlare

Grazie
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: Ilenia - Maggio 15, 2014, 08:57:12 am
Io sono d'accordo con Marymichan sul Petrof su tutto. Ne ho provati anch'io tanti, fra cui tedeschi, giapponesi e italiani. Mi ero quasi convinta per lo Yamaha U3, molto più costoso e raccomandato dal mio insegnante e da altri amici pianisti e insegnanti, ma alla fine sono stata catturata dal suono del Petrof (un 125 dell'89) quando ho suonato uno dei miei compositori preferiti, Bach.
Titolo: Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Inserito da: marymichan - Maggio 15, 2014, 06:02:01 pm
bravissima Ilenia. Il pianoforte va scelto col cuore e non con la marca :)