0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

maria_pianista

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Febbraio 06, 2014, 10:55:05 am
Anzi, ora apro un thread specifico in modo che ci spieghi un po' come funziona Pianoteq.  ;)

*

leletop

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Febbraio 06, 2014, 11:33:38 am
Anch'io quando ho iniziato sono caduto nella trappola del digitale.
Purtroppo se non hai esperienza non riesci a valutare al meglio e quando acquistai il digitale mi sembrava uno strumento bellissimo che mai avrei cambiato. Oggi lo butterei tranquillamente dalla finestra!

Secondo me un digitale può essere una buona soluzione per chi inizia ma andrebbe preso a noleggio, perchè se si suona il pianoforte tutti i giorni e si mette impegno nello studio, bastano pochi mesi per cominciare ad odiarlo e a quel punto fai molta più fatica a studiare. Anche se impari un brano alla perfezione sai già che il suono sarà brutto e puoi sforzarti quanto vuoi ma non riuscirai mai a suonarlo come vorresti, magari perchè le dita ti scivolano oppure perchè non riesci a dare la giusta espressione.

Come per molti in questo forum, il pianoforte è diventata una delle cose più importanti della mia vita, e cerco di dedicargli gran parte del mio tempo libero. Quindi credo che se una cosa ti piace così tanto e la fai con passione, sia giusto investire su di essa. Capisco che un acustico costi più di un digitale, ma è un investimento che si fa una volta nella vita per una passione che non si abbandonerà mai, perchè già dopo un anno di studio siamo troppo coinvolti per lasciare tutto.
Spesso sento fare dei discorsi del tipo: "Vuoi prendere un pianoforte mezza coda, ma lo sai che costa come una macchina? La macchina almeno ti serve a qualcosa".
Ma che discorsi sono! Anche a me il pianoforte serve, per me è fondamentale!
Quindi fare un pò di sacrifici, mettere soldi da parte e pensare di fare un investimento del genere non la trovo affatto una follia.

@Loretta
Ognuno suona ciò che vuole, non devi preoccuparti dei giudizi delle altre persone.
Se ti piace Allevi è giusto che tu lo suoni.
L'importante è suonare!

*

sevy72

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Febbraio 06, 2014, 11:44:12 am
Anch'io quando ho iniziato sono caduto nella trappola del digitale.
Purtroppo se non hai esperienza non riesci a valutare al meglio e quando acquistai il digitale mi sembrava uno strumento bellissimo che mai avrei cambiato. Oggi lo butterei tranquillamente dalla finestra!

quando lo butti dimmelo, che mi faccio trovare sotto..ahahahahahha

Citazione
Come per molti in questo forum, il pianoforte è diventata una delle cose più importanti della mia vita, e cerco di dedicargli gran parte del mio tempo libero. Quindi credo che se una cosa ti piace così tanto e la fai con passione, sia giusto investire su di essa. Capisco che un acustico costi più di un digitale, ma è un investimento che si fa una volta nella vita per una passione che non si abbandonerà mai, perchè già dopo un anno di studio siamo troppo coinvolti per lasciare tutto.
Spesso sento fare dei discorsi del tipo: "Vuoi prendere un pianoforte mezza coda, ma lo sai che costa come una macchina? La macchina almeno ti serve a qualcosa".
Ma che discorsi sono! Anche a me il pianoforte serve, per me è fondamentale!
Quindi fare un pò di sacrifici, mettere soldi da parte e pensare di fare un investimento del genere non la trovo affatto una follia.

Se dovessimo fare solo quello che "materialmente" serve a qualcosa, dovremmo eliminare tutta la musica, la poesia ..... l' arte in generale e perchè no, anche l' amore; purtroppo se ne sentono di tutti i colori e "pensare" non sta andando molto di moda.

Citazione
@Loretta
Ognuno suona ciò che vuole, non devi preoccuparti dei giudizi delle altre persone.
Se ti piace Allevi è giusto che tu lo suoni.
L'importante è suonare!

Loretta stai tranquilla, suonalo pure, basta che non lo pubblichi...ahahahahahahah scherzooooo ;-)
ibis, redibis non morieris in bello

*

Loretta

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Febbraio 06, 2014, 12:40:14 pm
@Sevy72 Sei molto simpatico  ;D

Infatti pensavo di proporre di dividere lo spazio delle esecuzioni in due sottogruppi:
a) quelli bravissimi che eseguono la classica e sono in grado di fare dei discorsi "complessi" su intervalli, cadenze, ecc.....(anche io li guardo con interesse e cerco di capire cosa scrivono nei post).
b) quelli che "strimpellano" senza troppe pretese.

Saluti
Loretta


*

maxsbk

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Febbraio 25, 2014, 03:17:08 pm
Cara Loretta le marche tedesche "vere" ormai si contano su una mano. Non dar retta ai nomi che leggi sulle tastiere ormai sono solo marchi acquistati da case cinesi o giapponesi. Persino la grande Bösendorfer nel 2008 è stata acquisita dal gruppo Yamaha che a sua volta ha trasferito l'intera produzione dei suoi pianoforti in Indonesia...
Che io sappia oltre a sua maestà Steinway & Sons un'altra vera made in Germany di facile reperimento è la Schimmel oppure la più teutonica Bechstein con prezzi davvero over giustificabili solo per facoltosi professionisti.  :)
Oggi inoltre con la globalizzazione si è perso anche molto delle specificità dei pianoforti di un tempo quando si caratterizzavano dei legni del luogo, delle lane per i martelli di specifici allevamenti, etc. Uno Steinway del passato è sicuramente molto diverso persino dai suoi giovani cugini di oggi. Con questo concludo dicendo che oggi la superiorità di un tedesco rispetto ad un buon pianoforte made in japan non è più così scontata ma piuttosto legata ad un gusto armonico solo personale.  ;)

*

Loretta

Grazie Maxsbk dei tuoi consigli,

del Bosendorfer comprato da Yamaha proprio non lo sapevo, ora mi "tornano i conti" di una cosa strana che mi è capitata.
Quando sono andata a comprare il mio verticale ad Ancona, in un bellissimo negozio, il rivenditore, sentendomi suonare Allevi, mi ha detto "venga con me, le faccio provare il coda che noleggio al Maestro per i suoi concerti. Io ho risposto incredula, Ha il Bosendorfer a coda??? Invece aveva uno Yamaha gran coda lunghissimo e mi ha ripetuto che Allevi chiede sempre quello.
La cosa mi sembrava strana dato che Allevi spesso ha dichiarato che il pianoforte migliore del mondo per lui era il Bosendorfer.
Comunque alla fine, dopo aver sentito e ragionato sui pareri di tutti, ho seguito il mio istinto ed ho acquistato un Petrof verticale usato da 135 cm, proprio nel negozio di Ancona. E' vecchiotto, ma è stato rimesso a punto da un bravissimo accordatore che mi ha dato 5 anni di garanzia (questo mi ha fatto capire la buona fede del venditore, essendo contro il suo interesse dover venire a casa mia a sistemarlo se fosse una "fregatura").  Ha un suono per me "bellissimo", quando sono a casa non vedo l'ora di poter passare del tempo in pace a suonare.

*

gbyblos

Ho intenzione di passare ad un verticale acustico e ho già provato diversi pianoforti giapponese, cinesi e italiani. Recentemente ho  provato un tedeschissimo Grotrian , mod. Carat, e , a mio modestissimo parere è un altro pianeta sia per la meccanica che per il suono. Unico difetto: 13000 euro!

Pianistico saluto   :)


marymichan

vabè a quel prezzo è normale che sia ottimo :D

*

maxsbk

A quel prezzo ci prendi 'quasi' un NUOVO Kawai Rx2:

.. con tutto il rispetto per il Gotrian..ma un coda è sempre un coda..
 ;)

*

gbyblos

Si verissimo, ma il titolo del thread è se .......le marche tedesche sono sempre le migliori?
Comunque anche i giap e gli italiani, nelle serie verticali al top, hanno prezzi che si avvicinano ai tedeschi.

 :)

marymichan

io adoro i petrof... diciamo che il suono europeo è particolare rispetto al suono asiatico :D

*

gbyblos

Ho provato un paio di Petrof verticali usati ed effettivamente il suono mi piaceva ma la meccanica non mi convinceva troppo, non saprei spiegare ma diciamo ..poco sensibile. Mi è stato detto che per un principiante, quale sono, potrebbe andare meglio ma sinceramente non mi è piaciuta.
Certo che se vogliamo fare un discorso di prezzo/qualità io direi che i Petrof sono tra i migliori.

Ciao    :)

marymichan

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Aprile 22, 2014, 05:08:08 pm
infatti credo si parli di pianoforti per principianti. Anche il mio accordatore è dello stesso parere... ha un ottimo rapporto qualità prezzo e tra i pianoforti di "quel livello" secondo me è il migliore.

Davidex

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Maggio 02, 2014, 09:07:42 pm
E dei pianoforti Sauter , cosa ne pensate? Qualcuno di voi li ha provati?

Ne ho provato uno da un rivenditore e volevo saperne di più visto che non ne avevo mai sentito parlare

Grazie

*

Ilenia

Re:LE MARCHE TEDESCHE SONO SEMPRE LE MIGLIORI?
Maggio 15, 2014, 08:57:12 am
Io sono d'accordo con Marymichan sul Petrof su tutto. Ne ho provati anch'io tanti, fra cui tedeschi, giapponesi e italiani. Mi ero quasi convinta per lo Yamaha U3, molto più costoso e raccomandato dal mio insegnante e da altri amici pianisti e insegnanti, ma alla fine sono stata catturata dal suono del Petrof (un 125 dell'89) quando ho suonato uno dei miei compositori preferiti, Bach.