0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

sabrina

consiglio per piano digitale
Settembre 20, 2011, 11:14:18 pm
Ciao a tutti,
poichè per lavoro sono costretta a cambiare casa circa una volta all'anno e quindi non mi è possibile portarmi dietro il mio piano, ho deciso di comprare un pianoforte digitale.
Suonando prevalentemente classica (sono diplomata, anche se non suono da un po', per le ragioni sopra...), non mi interessano le varie funzioni, ma solo uno strumento che si avvicini il più possibile ad un piano vero.
Vorrei spendere al massimo 1500 euro.
Ho fatto un giro in negozio ma non avevano molto, il negoziante mi consigliava caldamente un Roland F110, poi per sfizio mi ha fatto provare un Kawai CA63 (o 93, non ho capito) che però era fuori dal mio budget.
Qualcuno conosce il Kawai CN33? (decisamente più abbordabile)
E sui Yamaha? (in negozio misteriosamente non ne tenevano.. boh..)
Grazie mille a chi mi risponderà...

sabrina

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 20, 2011, 11:19:34 pm
ah, dimenticavo: si può immaginare dalle premesse, ma una caratteristica essenziale è che il piano sia facilmente smontabile e trasportabile autonomamente (non dico una volta a settimana, ma almeno una volta all'anno per eventuali traslochi...)

*

sergiomusicale

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 21, 2011, 10:08:01 am
Ciao, io ho un Kawai MP10, che è una tastiera con il tocco di un coda (che però ho pagato sui 2000 euro a inizio anno), ma ho apprezzato molto lo scappamento ed la sensibilità avorio che ha anche il cn33 che dicevi tu, qui ci sono dei giudizi:
http://pianoforum.livingclassic.com/cgi-bin/forum/YaBB.cgi?num=1281598195

potresti provare anche un MP8 d'occasione od un ES6 se ti basta...cerca su internet e se non trovi fammelo sapere che ti mando dei  link.
Ti dico solo dei Kawai perchè sono quelli che ho provato di più, al momento di acquistare ho fatto una carrellata su varie marche, ma il miglior tocco era su quest'ultimi (almeno come costo/prestazione) ed ho smesso di vedere gli altri.

sabrina

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 21, 2011, 12:28:55 pm
Grazie dei consigli, ho dato un'occhiata all' Mp10 e Mp8, anche se entrambe al di sopra del mio budget... Effettivamente non avevo considerato l'idea di un piano senza mobile, guardando le foto mi parevano tutti troppo tecnologici  :)
Dovendo suonare solo in casa preferirei comunque un piano con mobile, che mi pare un po' più "stabile", mi resta comunque il dubbio sulla facilità di trasporto, qualcuno sa se si smontano facilmente?....
Dai commenti che mi hai mandato, il cn33 mi sembra una buona scelta, ma ti volevo chiedere: si sente molto la differenza fra i tasti in legno e non?... (il cn33 non ce li ha, ma per esempio il ca13, un po' più caro ma affrontabile, sì...)
Ho il terrore che l'effetto "tastiera" di un piano digitale sia troppo frustrante.... (avevo dieci anni fa un digitale terribile che facevo fatica a suonare se non per stretta necessità, tanto mi faceva rimpiangere il mio verticale....)

*

sergiomusicale

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 21, 2011, 07:33:08 pm
Le tastiere di oggi non sono più quelle di una volta...anch'io ho ancora una vecchia farfisa con i tasti praticamente identici ad una fisarmonica!! neppure pensabile un raffronto con un pianoforte. Oggi esistono delle tastiere molto valide, io ne ho già discusso in altri post (che puoi anche andare a vedere) e sono arrivato al digitale avendo già in casa un verticale ed un coda. Il problema dei pianoforti acustici è che non ti puoi permettere di suonarli quando vuoi, ma solo quando puoi ;-) e gira gira un digitale od un accrocco di tastiera silenziata lo devi prendere. Esiste poi lo spazio occupato, se con il verticale fai fuori una parete con il coda fai fuori una stanza (quello che ho io è un Kawai rx2, non un gran coda, ma si mangia lo stesso quasi tutto il salotto!). La tastiera che ho preso, pensandoci molto, e provandone molte, è molto - molto simile alla risposta dell'RX2, l'ho appoggiata sul tavolo di sala ed uso uno sgabello un pò alto per suonarla, solitamente uso la cuffia, ma l'ho collegata anche alle casse di uno stereo, e sotto ho messo un tappeto su cui poggiano le gambe del panchetto ed il pedale (perché altrimenti se ne andrebbe a giro) e ti posso assicurare che da soddisfazione. Per smontare un digitale si fatica poco, perché sono pensati (quasi tutti) per questo. I tasti in legno non sono importanti a mio giudizio perchè sono in legno, ma perchè solitamente tutta la meccanica è diversa perchè si rivolge ad un pubblico esigente sul tocco e quindi le case fanno ogni sforzo per renderli simili agli acustici. Ho visto che il ca13 ha l'action RM3 esattamente come il mio MP10 e ti posso assicurare che se lo comperi non dovrai rimpiangere proprio nulla! garantito! io ho il mio da gennaio e suono di più il digitale del coda, senza rimpianti, ti posso garantire che ha un tocco bellissimo, se puoi vai per il ca13. Provane comunque altri, non vorrei influenzarti, ma sentili spenti e vedi di sentirli bene, compreso quando lentamente premi  il tasto ed all'ultimo esegue lo scatto dello scappamento...Una Soddisfazione!!! avendo una massa considerevole come l'acustico è leggero quando suoni lento e si irrigidisce in velocità, proprio come il coda, è certamente migliore come tocco del verticale che ho. Guarda su internet come è fatta la meccanica kawai RM3. Buona ricerca e.....BUONA MUSICA :-)

sabrina

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 22, 2011, 01:08:58 am
è vero che il ca13 ha la meccanica RM3, però non ha l'emulazione del doppio scappamento (che ha il cn33...).
Boh, credo che dovrei provarli, ma dubito di avere la fortuna di trovarli entrambi (in zona non ho trovato grandi negozi, ma dovrei passare dalle parti di Roma la prossima settimana, magari provo a farmi un giro lì, anche se su internet è ben difficile scoprire dove sono dei grandi negozi di strumenti musicali...)

*

sergiomusicale

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 22, 2011, 09:37:43 am
Certamente hai ragione per lo scappamento, io ho controllato e l'MP10 ha le funzioni dei modelli più completi ma, se vedi come sono fatte le meccaniche dei due modelli in questione
http://www.kawaius.com/main_links/digital/Features/new_actions2010.html

potrai capire da sola che l'RM3 è quella che di più si avvvicina alla costruzione del piano acustico, e si sente.  Provali ma vedrai sentirai la differenza. Io se vuoi posso farti provare il mio e possiamo andare dal negozio in cui l'ho comperato (a Pisa) che ha altri modelli Kawai.

*

sergiomusicale

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 22, 2011, 10:03:46 am
Dimenticavo...controlla bene se è trasportabile secondo le tue necessità, o si smonta come vuoi tu etc.... etc...
puoi trovare le schede di documentazione di tutti i modelli anche in questo sito http://www.kawai.de/
che mostra anche modelli più compatti.
http://www.kawai.de/service/cl36_en.pdf
ochiedere informazioni all'importatore italiano
http://www.furcht.it/piano101.htm
Buona caccia  ;-)

michele lenzi

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 23, 2011, 06:39:02 pm
scusate l'ignoranza, poichè sono interessato all'acquisto di un digitale, mi spiegate che cos'è lo scappamento?
Grazie

Emanuele Crupi

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 24, 2011, 10:35:50 pm
Ti consiglio un Kurzweil... oppure anche Roland va bene io ho la RD-700 NX in salotto ._. anche se a dirtela tutta la uso poco a casa.... xD FORSE AVREI FATTO BENE A PRNEDERMI IL V-PIANO -.-! ...

*

sergiomusicale

Re:consiglio per piano digitale
Settembre 25, 2011, 11:21:42 pm
Ciao michele, grazie della domanda...e scusa se spesso diamo per scontati concetti che invece sono veramente da spiegare. Scusa se rispondo solo ora ma ero all'Workshop e sono tornato solo adesso. Dunque, cerchiamo di rispondere alla tua domanda "mi spiegate che cos'è lo scappamento?", una cosa che dovresti vedere è come sono fatte le meccaniche dei pianoforti... di questo si è parlato in un'altro forum:
http://forum.pianosolo.it/quale-pianoforte/piano-action/msg9266/#msg9266

Il concetto di base è questo: quando premi un tasto con un colpetto questo movimento obbliga una leva a far partire un martelletto che va a battere sulle corde, ma lasciando premuto il tasto il martelletto deve comunque ri-allontanarsi dalla corda, perché altrimenti la fermerebbe e non vibrerebbe a dovere, e non permetterebbe di poter ribattere immediatamente la corda per fare trilli etc... per far questo occorre un gioco di leve che deve far "scappare" il martelletto dalla sua posizione per farlo ritornare in una posizione pronta a ripartire. Per far questo nei coda (che hanno la meccanica orizzontale e non è richiamata come nei verticali) un feltrino scivola solitamente sotto una parte del martelletto per permettergli questo movimento. In un pianoforte a coda quando si preme lentamente il tasto sino a fine corsa il martelletto non va a sbattere sulla corda e prima di arrivare a fine corsa si avverte un a certa resistenza piccolissima che rappresenta lo scivolamento tra le suddette parti (fa parte della sensibilità del tocco, della risposta della tastiera). Mi auguro di averti chiarito le idee ;-)

*

Lorenzo221

Re:How about this ibanez chitarra classica
Luglio 06, 2012, 05:04:27 pm
Excellent product, shock resistant, practical and despite dimensioni.Buono value for money. To be considered for purchase.
 
behringer xenyx 1204usb

Traduzione:
Buon prodotto (shock resistant non l'ho capita ;D), pratiche dimensioni. Buon prezzo, da considerare per (non l'ho capita neanche "Purchase").
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès

*

Carm

Re:How about this ibanez chitarra classica
Luglio 07, 2012, 09:22:02 am
Excellent product, shock resistant, practical and despite dimensioni.Buono value for money. To be considered for purchase.
 
behringer xenyx 1204usb

Traduzione:
Buon prodotto (shock resistant non l'ho capita ;D), pratiche dimensioni. Buon prezzo, da considerare per (non l'ho capita neanche "Purchase").

Prodotto eccellente, resistente agli urti, pratico nonostante le dimensioni. Buon rapporto qualità/prezzo. Da considerare per l'acquisto.
"L'arte musicale è godimento sublime per chi l'ascolta, e al tempo stesso, tormento perenne per chi la produce"

*

Lorenzo221

Re:How about this ibanez chitarra classica
Luglio 07, 2012, 01:41:15 pm
Excellent product, shock resistant, practical and despite dimensioni.Buono value for money. To be considered for purchase.
 
behringer xenyx 1204usb

Traduzione:
Buon prodotto (shock resistant non l'ho capita ;D), pratiche dimensioni. Buon prezzo, da considerare per (non l'ho capita neanche "Purchase").

Prodotto eccellente, resistente agli urti, pratico nonostante le dimensioni. Buon rapporto qualità/prezzo. Da considerare per l'acquisto.

L'inglese non è il mio forte...  ;D
Dopo il silenzio, ciò che più si avvicina a esprimere l’ineffabile è la musica.
E. Jabès