0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

fabrinapoli89

Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 23, 2011, 06:36:49 pm
Ciao ragazzi, ho bisogno di aiuto per una questione che magari per voi sarà una sciocchezza, ma per me, ahimè, è un dilemma.

Premetto che dal primo momento che ho cominciato a suonare ho sempre toccato solo e sempre il mio Petrof verticale...

Ora per motivi vari che non sto a spiegarvi, che includono vicinato, un fratello rompiballe che vuole guardare la tv e altro, ho deciso di comprare uno strumento elettronico per stare in camera mia con le cuffie in grazia del padreterno. Il problema è che io non so nemmeno da dove cominciare, ho guardato un po' su internet e mi sono ritrovato pieno di nomi e sigle come p30 gx1200 e non so che altro, senza capirci niente...

Il mio budget è di 400 euro, diciamo pure 500. Di più non posso e non voglio spendere, sopratutto perchè ho un pianoforte e spero in tempi migliori per poterlo finalmente tornare a utilizzare ogni volta che voglio.

Che differenza c'è tra pianoforte digitale e tastiera?? e sopratutto cosa mi consigliate comprare? mi hanno detto che roland e yamaha sono buone marche... confido nella vostra esperienza!!

Grazie a tutti!!

elfabry

Re:Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 24, 2011, 09:48:10 am
Guarda io un po' di tempo fa mi ero informato, non ricordo i modelli anche xche' ora saranno cambiati, ricordo che c'erano pianoforti digitali portatili e non (yamaha e altre marche) che emulavano la meccanica del pianoforte, vale a dire il movimento ed il peso del martelletto, logicamente un pianoforte acustico e' sempre superiore, il consiglio che ti posso dare e' di provare i pianofrti prima di acquistarli e considera che anche tra pianoforti acustici esistono differenze di peso e maccanica dovute dallo strumento e dall'usura dello stesso......ciao

*

milonga

Re:Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 24, 2011, 11:58:43 am
Da felice possessore di Petrof..un fantastico mezza coda....e avendo come te problemi di vicinato e figliolanza che vuole guardare la tele (che tristezza!) per ora mi faccio scivolare il tutto addosso prima la musica , ma ho preso in considerazione l'idea di applicare il sistema SILENT al piano, ne so pochino pure io, però parlando con un collega che si è informato sembrerebbe un sistema applicabile a qualsiasi pianoforte acustico....Non vorrai mica perdere il tocco della tua tastiera od il suono di fantastici martelletti su corde vere!!!
ps- Prova a vedere e...fammi sapere!

Desaparecidos

  • Visitatore
Re:Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 24, 2011, 11:55:11 am
Sì,il sistema Silent sarebbe la soluzione migliore,secondo me. Prova a vedere se si può montare sul tuo Petrof.
Io ce l'ho sul mio Yamaha e lo trovo utilissimo,ti consente di suonare tranquillamente a tutte le ore che vuoi senza disturbare nessuno (e non sei costretto a suonare su una tastiera con i tasti che,seppur pesati,sono leggerissimi rispetto ad un pianoforte normale)....alla lunga però suonare in cuffia diventa veramente alienante :-\.

fabrinapoli89

Re:Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 25, 2011, 04:42:39 am
il problema è che il silent costa un occhio :(
sapreste consigliarmi uno strumento decente con una buona meccanica e un bel suono? mi interessa che sia buono solo quello del pianoforte, archi clavicembali e altro non mi interessano!

Re Cremisi

Re:Cambio da Petrof... aiuto!
Febbraio 25, 2011, 09:02:34 am
Il problema del silent è anche un altro: un conto è acquistare direttamente un piano acustico con il silent, un altro conto è farselo applicare dopo. Molta gente che conosco che ha fatto applicare il silent poi si è lamentata di un cattivo funzionamento, a fronte fra l'altro di una spesa piuttosto grossa.

Per quanto riguarda un buon piano digitale: con 4-500 euro non aspettarti uno strumento di grande qualità. Per poco di più (meno di 600) puoi trovare lo Yamaha P95, che è un buon piano, con un ottimo rapporto qualità prezzo; se trovi in qualche negozio un usato o ancora meglio un ex-demo lo puoi trovare anche a circa 500 euro.

Comunque la cosa migliore è andare in uno o più negozi e provare tutti i pianoforti digitali di quella fascia che hanno, e poi scegliere.
Il pianoforte è come la nutella, ma in effetti ci sono delle lievi differenze fra le due cose.