Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - marpi

Pagine: 1 [2] 3
16
Di tutto e di più / Fa male suonare il piano?
« il: Dicembre 28, 2012, 02:12:49 pm »
Quando suono il piano, dopo circa 20 minuti inizio a sentire un forte calore tra le scapole e la cervicale che si irradia verso i deltoidi posteriori e che sento anche su avambbracci e mani. Continuando a suonare il calore/dolore diventa insopportabile e devo smettere, Ma si può? Oramai dura da oltre 6 mesi. Tutto ebbe inizio, credo, quando ho portato a piedi una vecchia tastiera pesantissima (Fatar) a riparare in un negozio che dista 200 mt. da casa mia, ogni tanto dovevo cambiare “lato” e per farlo mi aiutavo facendo ondeggiare avanti e dietro la tastiera, che reggevo dalla maniglia, per sportarla in avanti e cambiare la mano con cui la reggevo. Probabilmente qualche muscoletto paravertebrale mi si deve essere stirato e da allora è un tormento (anche solo fare la spesa diventa un problema, perché se sollevo anche solo una busta, e si che sono alto e forte, poi mi aumenta il fastidio nelle ore a seguire), e si che avevo ripreso a suonare anche 2 ore al giorno (non male per un vecchietto!). Non ho mai preso antidolorifici nè antinfiammatori, sino a ieri (ho iniziato a prendere il Volta.., perchè mi sono rotto le scatole): ho fatto radiografie (il mio medicastro di base non mi ha fatto fare la risonanza, e non vi racconto quando qualche mese prima ha cercato di controllarmi la prostata!!), 2 diversi fisiatri che manco hanno guardato le radiografie, massaggiatore (10 sedute), massoterapista (1 seduta), shatzu (1 seduta), tecar (5 sedute), adesso da 2 mesi osteopata che almeno ha qualche effetto (6-7 sedute, ma 2 mesi sono comunque tanti!!). Ovviamente distribuiti negli ultimi 5 mesi quindi non è la sovrapposizione degli interventi - che non c’è stata - che ha prodotto effetti negativi (non sono così scemo). Ah, dimenticavo, anche massaggio thailandese, fatto da cinesi (!), ma quello almeno ha aiutato lo spirito. Qualche parola di conforto o condivisioni di esperienze simili o suggerimenti? Grazie     

17
Tecnica / Re:Esercizi per memorizzare la posizione delle note
« il: Agosto 23, 2012, 05:36:40 pm »
Per memorizzare le note sarebbe meglio cambiare spesso pezzo perchè dopo che si è decifrato si va sempre più a memoria anche senza volerlo. Per cui da un certo punto in poi si lavora solo sull'interpretazione e.. buonanotte.

18
Tecnica / Re:BOTTE SUI TASTI!!!! DACCE DENTRO!!!
« il: Agosto 23, 2012, 05:32:47 pm »
PIù che pestare i tasti forse servirebbe mettere dei pesetti alle dita!

19
Tecnica / Re:Confusione con i motivi ripetuti
« il: Agosto 23, 2012, 05:25:48 pm »
Fammi capire Arfl, suonare al contrario cosa intendi? Partendo dall'ultima nota e andando indietro, che è l'unico modo che avrebbe un senso (non in senso musicale probabilmente) ma almeno dal punto di vista tecnico, vero? Ma Tu dove ne hai sentito parlare? Grazie. 

20
Di tutto e di più / Re:IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO UN ANNO
« il: Agosto 06, 2012, 11:19:38 am »
Perfetto grazie, è come intendo procedere io per leggere leggere quello che capita lento quanto basta e per l'agilità e il controllo Hanon e via andare.
Qui fa caldo ma non quanto lì, ogni tanto "nuvola" come, quasi, oggi inizio della settimana più calda dell'anno (lì, eh eh eh).

21
Di tutto e di più / Re:IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO UN ANNO
« il: Luglio 24, 2012, 01:01:04 pm »
Nessuno interviente più? Serve qualche scambio di idee e incoraggiamenti, sù!
Per la lettura, lo sbaglio che si fa un pò tutti quando si inizia è di suonare a memoria quasi non guardando più lo spartito, figuriamoci leggerlo: ma questo all'inizio è pericoloso perchè così non si imparerà mai a leggere veramente e all'impronta soprattutto ma si leggerà - a stento - solo per capire come fa il pezzo sino ad impararlo. Il consiglio è di magari ritardare per il primo annetto ad eseguire ed interpretare i pezzi - salvo magari solo qualcuno per "divertimento" e semmai gli esercizi di allenamento per le mani - per abituarsi sempre a leggere le note mentre si suona ralletando il tempo (metronomo) sino a quando necessario. Detto questo, mi sono accorto che.. predico bene ma razzolo male, giusto ieri sera, pur partendo con l'approccio giusto, alla fine più di qualche nota non la leggevo e quasi mai la linea dei bassi!!!

22
Tecnica / Re:Ho ancora qualche possibilità?
« il: Luglio 10, 2012, 05:51:03 pm »
Ti chiedi se hai ancora possibilità, e chi può dirlo? Ma per arrivare dove? Qual'è il Tuo obiettivo? Se Te lo fissi raggiungibile ragioni come una vecchia se irraggiungibile sei una sognatrice: solo se non hai altri obiettivi che quello di suonare e migliorarti sempre sei veramente giovane ed ami la musica.. e la vita.

23
Tecnica / Re:Ho ancora qualche possibilità?
« il: Luglio 10, 2012, 05:45:20 pm »
Ognuno ha l'età che si merita, che quasi corrisponde a quella anagrafica!

24
Di tutto e di più / Re:IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO UN ANNO
« il: Maggio 21, 2012, 11:27:53 am »
Grazie Dax incoraggiante e realistico - i Beatles non sono facilissimi volendo suonare bene anche le note di basso -, per questo vorrei iniziare a studiare seriamente perchè non è che voglio poter fare una sola canzone (!) ma vorrei poterle fare un pò tutte studiandole un poco, non dico all'impronta ma neppure perdendoci mesi.

25
Di tutto e di più / Re:tastiera in una band
« il: Maggio 16, 2012, 11:51:31 am »
In una band forse l'unica cosa da non fare è seguire gli accordi, se non serve. Io proverei a sentire il pezzo originale per prendere quello che fanno le tastiere. Anche perchè se nulla fanno, vorrebbe dire per Te riarrangiare il pezzo e non credo sia nelle Tue corde. In alternativa ancora trova un midi del pezzo che fate, seleziona la traccia della tastiera e copia/ispirati ad essa per proporre qualcosa di attinente.

26
Di tutto e di più / Re:ear training, suggerimento
« il: Maggio 16, 2012, 11:47:30 am »
Grande! Ma è l'unica che avevo trovato anche io solo che mi confondo un pò perchè mi sembra, non conoscendo comunque bene il pezzo, che nello stesso pezzo in altre parti utilizza altri intervalli per cantare "Maria" e quindi.. vado nel pallone. Non vorrei che magari in alcuni passaggi utilizzasse anche l'intervallo di settima maggiore! O mi studio il pezzo o ..
Grazie comunque.

27
Di tutto e di più / Re:Orecchio: affinare la percezione dei suoni
« il: Maggio 16, 2012, 11:44:12 am »
Scusa Naxx il primo fa è una nota o è il verbo?
La mia esperienza è decisamente positiva ed incoraggiante. Sono partito senza orecchio, poi suonando ma soprattutto esercitandomi con gli esercizi di ear training e con altri espedienti sono molto contento dell'orecchio relativo che mi sono costruito.
Espediente è quello di abbinare ad ogni intervallo un inizio o un passo tipico di una canzone o di un brano (ad esempio, se non ricordo male, l'inizio del ritornello della canzone L'Arca di Noè di Sergio Endrigo per riconoscere l'intervallo di quarta ascendente "PAR-TI rà la nave partirà.." e così via).   

28
Di tutto e di più / Re:IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO UN ANNO
« il: Maggio 16, 2012, 11:33:58 am »
Raga io devo ancora iniziare a studiare seriamente. Leggo abbastanza le note in chiave di violino e mi esercito sulla carta a leggere quelle in chiave di basso. In compenso non ho problemi con gli accordi sul piano (non so se è una cosa positiva alla fine). Credo che serva almeno per correggere l'impostazione iniziale un insegnante. Magari solo qualche mese, riducendo magari poi le lezioni a cadenza mensile, tanto non studiando tantissimo non servirebbe di più. Io vorrei riuscire a leggere senza grossi impimenti per poter poi leggere e interpretare brani di musica moderna, imparando ad andare meglio a tempo. Credo che impostando bene il tutto e poi eseguendo i pezzi - visto che non sono poi difficilissimi - e studiandoli il miglioramento sia costante. Non voglio volare troppo alto, non so a me piacerebbe fare ad esempio i Beatles con le giuste note di basso ecc.. Ma per farlo devo saper leggere e suonare. Voi quante ore studiate al giorno e cosa ne pensate del mio obiettivo e, secondo Voi, quanto tempo ci impiego? Grazie, complimenti e buon lavoro.   

29
Di tutto e di più / Re:ear training, suggerimento
« il: Maggio 16, 2012, 11:16:09 am »
Sono tutti molto carini. L'ultimo consigliato che ho acquistato già qualche anno fa è ben fatto e completo. Ci sono anche dei giochetti tipo astronavi da colpire opzionando la nota giusta che si sente. Propone anche il solfeggio ritmico, peccato che con la barra spaziatrice non si riesce a intervenire bene con precisione. Raga non riesco ancora a farmi entrare in testa la differenza tra il tritono e la settima maggiore, non la sento proprio soprattutto quando varia l'ottava in cui viene proposta: aiuti, suggerimenti, canzoni che iniziano con tritono o con settima maggiore? Grazie. Sono gli unici intervalli che non distinguo tra loro (sentiti uno alla volta, di seguito magari nella stessa ottava è molto più semplice)!!!

30
Di tutto e di più / Re:ear training, suggerimento
« il: Ottobre 14, 2011, 09:43:27 am »
si è quello ma anche questo è carino http://www.iwasdoingallright.com/tools/ear_training/main/

Pagine: 1 [2] 3