Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - marco23

Pagine: 1 2 3 [4]
46
Quale pianoforte? / Re:acustico o digitale?
« il: Luglio 22, 2017, 09:38:19 pm »
 e V A BENE, condivisibile, ma resta il dubbio che poi è questo: mi regalo (con un finanziamento a rate sostenibili)  l'acustico od il digitale?

oggi ho le idee chiarissime, né l'uno né l'altro. un acustico di qualità superiore rispetto al tetto che mi sono dato (qualità prezzo) rispetto a quello che ho adocchiato e provato (con pazienza della venditrice) non soddisferebbe ogni caratteristica ricercata.
insomma, mi inibridisco con un casio... l'avrei mai detto? no!.
è deciso,

47
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 20, 2017, 10:55:11 pm »
Okay, lasciamo stare astor piazzolla perché non è classica e non è nemmeno jazz, è tango, e lasciamo stare anche joao gilberto e antonio carlos jobin che hanno immaginato la bossanova,
ti propongo, invece, due brani magnificamente eseguiti con relative partiture (fedeli, anche solo da leggere mentre si ascolta e comunque, con un poco di studio, alla portata di tutti noi)
Non è jazz, non è classica, è solo buona musica
(buon ascolto e buona lettura)
https://www.youtube.com/watch?v=X3npLgoa03Q
https://www.youtube.com/watch?v=Jp5LtxacrJ0
http://www.ryuichisakamoto.info/wp-content/uploads/2014/12/Bring-Them-Home.pdf
https://files.mcclimon.org/transcriptions/goodbyeStoryteller.pdf

48
Quale pianoforte? / Re:acustico o digitale?
« il: Luglio 20, 2017, 10:21:05 pm »
fammi capire... dovrei acquistare un digitale senza troppi problemi?
guarda che un digitale orrendo io già ce l'ho! ed è proprio per questo che prima di investire denaro in un altro digitale debbo essere ben convinto. comunque hai ragione, la tecnologia ha fatto passi da giganti. qualcuno l'ho provato e sono tutti decisamente migliori del mio "scassone" che si porta malconcio i suoi 10 anni, però se hai la fortuna di tanto in tanto di suonare anche un acustico il dubbio non può non venirti 

49
Quale pianoforte? / acustico o digitale?
« il: Luglio 20, 2017, 10:03:24 pm »
sto seriamente considerando l'acquisto di un pianoforte digitale, però santo cielo! mica ci si possono fare queste cose.
 
https://www.youtube.com/watch?v=ygSJLzLzpi4

https://www.youtube.com/watch?v=KYeBxbqEbbw


... per onest  neanche con un piano acustico verticale

50
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 20, 2017, 09:56:10 pm »
un'altra esperienza che ti consiglio è la classica interpretata (fedelmente) dai pianisti jazz, ascolta il bach di keith jarrett https://www.youtube.com/watch?v=xuIbBUihj3c ed il ravel di peter waters https://www.youtube.com/watch?v=VzSx7qYYaRA

51
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 20, 2017, 09:51:49 pm »
complimenti per il tema che hai lanciato!
jazz e classica sono incomprensibilmente meno distanti di quanto sembrano (intendiamoci: totalmente diversi, ma non distanti), non ti annoierò con aneddoti risaputi tipo che bill evans, john coltrane, piuttosto che gil evans  ascoltavano claude debussy, erik satie, stravinsky...
vuoi un consiglio?
parti dall’adagietto di gustav mahler reinterpretato da uti caine (segue il link)  http://www.dailymotion.com/video/x2ypb3a
e poi ti invito ad ascoltare il grande danilo rea di “notturno” dove potrai ascoltare grieg, chopin, liszt, mozart e brahms come mai li hai ascoltati (gioia pura!)
e poi, non posso invitardi ad ascoltare un lucevan le stelle di puccini reinterpretato da stefano bollani da pelle d’oca, buon ascolto https://www.youtube.com/watch?v=SzDReyacH2I


52
Presentiamoci / nessun oggetto
« il: Luglio 20, 2017, 04:24:54 pm »
42 anni. Suono dall'età di 10 circa (se ben ricordo) un pianoforte acustico verticale sakura che mi ha sempre soddisfatto per la potenza e l'affidabilità della meccanica. Ovviamente, come tutti, nel corso degli anni, ho attraversato diversi generi musicali ed ho conosciuto lunghe pause di distacco dallo strumento.
Da un paio d'anni ho ripreso a suonare con maggiore frequenza il mio vecchio piano acustico (parcheggiato a casa di mia madre ,stesso quartiere) ed un pianoforte digitale primo prezzo (che non mi soddisfa affatto ma che, grazie alla presa cuffie, mi ha permesso di rispolverare la tastiera... va detto che la mia signora è intollerante al mio pianismo, a meno che non sia in uno stato di grazia (e ciò si verifica 2/3 giorni all'anno) e non posso darle torto!
dimenticavo... suono, o meglio provo a suonare: egberto gimonti, r. sakamoto, keith jarrett, morricone, astor piazzolla, brad mehldau, bill evans, m. petrucciani, nino rota, (qualcosa di mio) e quello che riesco della musica classica.
 
 

53
Ok, è un altro budget, me ne rendo conto. Ma il tema, quello del rapporto qualità prezzo, mi interessa molto perché sto seriamente considerando l'acquisto di un pianoforte digitale di qualità: kawai o yamaha, con mobile e con tastiera in legno.
Per il momento ho approfondito l'offerta yamaha e sono giunto a questa conclusione: il 575 presenta il miglior rapporto qualità prezzo tra i pianoforti digitali Yamaha clavinova clp con tastiera in legno (segue argomentata spiegazione).

La sola differenza (a parte il prezzo) tra il545 ed il 645 (N.B. tastiera, pedaliera, amplificatori e autoparlanti sono identici) è la seguente: il 545 non ha l’effetto VRM (ciò non va sottovalutato, ma non giustifica una differenza eccessiva dei prezzi).

Le quattro differenze (a parte il prezzo) tra il 545 ed il 575 (N.B. gli autoparlanti sono identici) sono le seguenti:
anche la tastiera del 545 è in legno, ma quella del 575 (granded hammers) è nettamente migliore perché  ogni tasto ha un peso differente;
il 545 non ha l’effetto VRM, inoltre il 575 ha una pedaliera che risponde meglio (GP response damper pedal), ma, a mio avvio soprattutto, gli amplificatori del 575: (40 W + 40 W) x 2 sono più potenti di quelli del 545: (25 W +25 W) x 2.

Le tre differenze tra il 645 ed il 575 (N.B. sono offerti quasi allo stesso prezzo! effetto VMR per entrambi, gli autoparlanti sono identici):
anche la tastiera del 645 è in legno, ma quella del 575 (granded hammers) è nettamente migliore perché  ogni tasto ha un peso differente;
il 575 ha una pedaliera che risponde meglio (GP response damper pedal), inoltre gli amplificatori del 575: (40 W + 40 W) x 2 sono più potenti di quelli del 645: (25 W +25 W) x 2.

Le quattro differenze (a parte il prezzo) tra il 645 ed il 675 (N.B. effetto VMR per entrambi):
anche la tastiera del 645 è in legno, ma quella del 675 (granded hammers) è nettamente migliore perché  ogni tasto ha un peso differente, inoltre il 675 ha una pedaliera che risponde meglio (GP response damper pedal);
il sistema di amplificazione del 675 (paragonabile a quello del 585): (35 W + 50 W + 20 W) x 2 è nettamente  migliore rispetto a quello del 645: (25 W + 25 W) x 2 (lo stesso del 545);
gli autoparlanti del 675 (gli stessi del 585):  (16 cm + 8 cm + 5 cm) x 2, offrono una diffusione sonora ancora più realistica rispetto agli autoparlanti del 645: (16 cm + 8 cm) x 2 (gli stessi del 545 e del 575 645). La differenza dei prezzi è congrua.

Le due differenze (a parte il prezzo) tra il 575 ed il 675 (N.B. effetto VMR per entrambi, tastiera e pedaliera identiche):
l’eccellente sistema di amplificazione del 675 (paragonabile a quello del 585): (35 W + 50 W + 20 W) x 2 è ancora migliore rispetto a quello (già ottimo) del 575: (40 W + 40 W) x 2;
gli autoparlanti del 675 (gli stessi del 585):  (16 cm + 8 cm + 5 cm) x 2, offrono una diffusione sonora ancora più realistica rispetto agli autoparlanti del 575: (16 cm + 8 cm) x 2 (gli stessi del 545 e del 645). Differenze certamente importanti, ma che forse non giustificano la significativa differenza dei prezzi.

Le tre differenze (a parte il prezzo) tra il 575 ed il 585 (N.B. effetto VMR per entrambi, pedaliera identica):
la tastiera del 585 (così come quella del 685) è ancora migliore di quella del 575 perché ha i contrappesi;
l’eccellente sistema di amplificazione del 585: (30 W + 30 W + 30 W) x 2 è ancora migliore rispetto a quello (già ottimo) del 575: (40 W + 40 W) x 2;
gli autoparlanti del 585 (gli stessi del 675):  (16 cm + 8 cm + 5 cm) x 2, offrono una diffusione sonora ancora più realistica rispetto agli autoparlanti del 575: (16 cm + 8 cm) x 2 (gli stessi del 545 e del 645). Differenze certamente importanti, ma che, a mio avviso, ancora non giustificano la significativa differenza dei prezzi.

Le due differenze (a parte il prezzo) tra il 585 ed il 675 (N.B. effetto VMR per entrambi, pedaliera ed autoparlanti identici):
la tastiera del 585 (così come quella del 685) è ancora migliore di quella del 675 perché ha i contrappesi;
in questo confronto a mio avviso non sono poi così importanti le differenze tra gli amplificatori, ad ogni modo gli amplificatori del 585: (30 W + 30 W + 30 W) x 2 sono complessivamente di poco  meno potenti rispetto a quelli del 675: (35 W + 50 W + 20 W) x 2.
 
Rispetto al 685 taglio corto: eccellente ma fuori budget.



Pagine: 1 2 3 [4]