Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - marco23

Pagine: 1 2 [3] 4
31
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Agosto 07, 2017, 11:50:04 pm »
questa davvero non l'ho capita, se mi va di ascoltare musica classica, e magari di ascoltare un bis di chopin, so esattamente in quale teatro andare (alla Scala) e l'ultima volta (ringrazio mio sorella) mi sono goduto nel palco del proscenio un pollini in forma strepitosa, vis-a-vis, oK, non potevo vedere la tastiera, ma gliela leggevo negli occhi, tanto gli ero vicino. Ciò detto, che fastidio provi, esattamente, nell'ascoltare un componimento della tradizione classica, eseguito fuori contesto? la domanda non è peregrina, mi interessa davvero molto capire cosa stona, quali distorsioni avverti, o è solo mancanza di rispetto per l'autore...
alla fine si sta parlando del nulla, volevo soro dare un paio di consigli ha chi ha lanciato il tema. Si è più visto? per quanto ne so io è rimasto un fedelissimo della musica classica e grazie ai pessimi consigli, mea culpa, oppure, per quanto ne so, (convertito al jazz) sta rifinendo con Manfred Eicher la sua ultima incisione per l'ECM.
insomma, qui c'è solo un assente... Bach33 dove sei? Qui alla rissa verbale poco ci manca ed i massimi sistemi finiscono con il fare all'amore con i sessi degli angeli... solo che la musica non è esattamente quella di A moltitude of Angels.

32
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Agosto 07, 2017, 07:40:43 pm »
esattamente quello... grazie Sergio

33
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Agosto 07, 2017, 07:22:24 pm »
Chopin interpretato in chiave jazz è un godimento... involontariamente, anzi no -a scanso di inutili equivoci o fraintendimenti: ero uscito di casa di proposito, destinazione edicola... (un unico scopo)-  un anno fa mi sono imbattuto in un progetto di Danilo Rea. Ricordate i cd dedicati ai musicisti jazz compatrioti del gruppo La Repubblica - L'Espresso? Bene, in quella collana vi siete persi un Danilo Rea in stato di grazia che "gioca" con lo Studio Op.10 N.3, con  un Preludio Op.28 N.24 (e per incuriosirvi non vi svelo quale), e con il Notturno In Mib Op.9 N.2.
Insomma Chopin e Jazz sono come il cacio con le pere.

34
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Agosto 04, 2017, 06:13:38 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=FOqjiuB0qSc

https://www.youtube.com/watch?v=ONO0YSFE3qY

non credo che una sia migliore dell'altra, secondo i miei gusti.
sono differenti gli approcci.
Petrucciani mastica jazz e quindi può fare più del maestro d.b. quello che deve fare un jazz-man
e come se lo fa
baremboim fa quello che si sente di fare, e come se lo fa.
 

 

35
Quale pianoforte? / Re:Scelta pianoforte digitale
« il: Agosto 02, 2017, 10:17:57 pm »
a mio modesto avviso l'acquisto di un pianoforte digitale non è consigliabile. sul mercato escono continuamente pianoforti digitali decisamente migliori della serie precedente che vengono proposti a prezzi nettamene inferiori della precedente (E MI RIFERISCO ALL'ECCELLENZA, GRANDI CASE COME kawai, yamaha, casio, roland). TUTTAVIA se osservi le inserzioni dell'usato scopri che il venditore socrstima sempre, forse per affetto (o, più verosimilmente per quanto lo ha pagato) il valore del suo vecchio strumento, che è assolutamente superato (dovendo acquistare un computer compreresti mai un commodore 16?). personalmente, sul mercato dei pianoforti usati io, per principio, considero solo pianoforti acustici (che magari non posso permettermi, sia chiaro, ma l'acquisto avrebbe un senso).     

37
Quale pianoforte? / Re:cerchiamo suggerimenti
« il: Luglio 31, 2017, 07:04:16 pm »
non conosco pianoforti sul mercato "decenti" che possano fare al caso vostro.
il mio consiglio: accordiamo il vecchio acustico e suoniamolo in orari consentiti dal regolamento condominiale.
 

39
Quale pianoforte? / Re:cerchiamo suggerimenti
« il: Luglio 31, 2017, 06:24:05 pm »
tetto massimo?

40
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 30, 2017, 01:08:38 pm »
Condivido tutto degli ultimi interventi.
Ma il punto però forse è un altro, l'amico Bach33 ce lo ha detto. Lui non va cercando motivazioni per iniziare ad ascoltare jazz. non si è posto in un ottica di comparazione tra jazz e classica. Evidentemente ha già compreso che si tratta di musica meritevole di essere approfondita. La sua pregressa conoscenza della musica classica ha fatto sì che si insinuasse nella sua mente questa curiosità... vai a scoprire l'evento scatenante? sia esso un brano passato a radio3, un non programmato jazz festival in una località raggiunta per lavoro piuttosto che in villeggiatura, o, ancora amici appassionati di jazz che da anni non fanno altro che invitarlo all'ascolto. Non è nemmeno questo il punto.
Il punto è cosa dovrebbe iniziare ad ascoltare l'amico Bach33 che ha un background classico e che, se iscritto a questo forum, evidentemente suona il pianoforte?
Ho provato -con insuccesso- a ricercare un articolo o un'intervista (non ricordo) pubblicato sulla rivista mensile "Musica Jazz" di un anno fa che affrontava il tema musica classica - musica jazz dalla giusta prospettiva. Supponi che un tuo caro amico "di estrazione classica" ed assolutamente a digiuno di jazz, che deve affrontare in volo un viaggio transoceanico di quasi 10 ore,  ti abbia espressamente chiesto di salvargli su una chiavetta USB musica jazz adatta al suo primo approccio a questo genere musicale. Tu quali autori e quali pezzi proporresti al suo curioso ascolto?
Per come la vedo il tema è esattamente questo. Insomma, è la ragione per cui, e credo che siamo tutti d'accordo, non gli proporremmo subito il free-jazz... il rischio di una "brutta" partenza è quello di esaurire la sua spinta propulsiva all'ascolto prima ancora che abbia ascoltato magari Danny Boy di Bill Evans, e ciò non possiamo permettercelo (al free ci arriverà da solo, se vorrà, e personalmente glielo auguro, ma non in 10 ore). In 10 ore non dobbiamo nemmeno proporre la più ampia rassegna di stili nella speranza che vi ci trovi il suo preferito, finiremmo per allontanarlo del tutto. Correggetemi se sbaglio, ma tutti noi, detestiamo quanto adoriamo taluni stili jazz. Anzi la più parte non incontrano minimamente il nostro gusto, e siamo abilissimi a ricercare ed approfondire solo gli autori od i musicisti che più di altri incontrano il nostro interesse e piacere all'ascolto o all'esecuzione.
Detto ciò, l'esperienza più simile che mi è accaduta è questa.
d una festa di compleanno una conoscente (maestro di pianoforte) che mi ha per puro coso sentito suonare, peraltro a quattro mani, ha mostrato interesse per il baccano  che io e mio nipote stavamo propagando (io leggevo, lui improvvisava), e si è lasciata andare che stava da un po' di tempo coltivando il desiderio di ampliare il suo interesse al jazz, senza sapere da dove iniziare.
Ecco, ci siamo lasciati con il mio impegno a farle avere un cd (max 80 minuti) con brani e relative partiture per pianoforte.
Vi invito a fare altrettanto, a consigliare a Bach33, l'ascolto di un'ora e venti minuti di musica jazz, la più possibile comprensibile a chi non ha ancora avuto occasione di approcciarsi all'ascolto ed alla esecuzione di brani jazz (ne consegue che la scelta dei brani deve tenere conto anche delle difficoltà di esecuzione).
Per stimolare la conversazione, la mia proposta è ricaduta sui brani che seguono

01  Ruth (Antonio Gismonti) Egberto Gismonti …………………………………………………………..………….(7:03)
02  Danny Boy (Irish Traditional) Bill Evans .……………………………………………………………….………..(10:37)
03  A Flower is not a flower (Sakamoto) Ryuichi Sakamoto ……………………………………………………(6:34)
04  Harvest time (H. Hancock/J. Hancock) Herbie Hancock ……………………………………………..…….(4:48)
05  Over the Rainbow (Arlen, Harburg) Keith Jarrett …………………………………………………………..…(6:02)
06  I loves You Porgy (Ira Gershwin/Du Bose Heyward/George Gershwin) Keith Jarrett ………..(5:44)
07  I got it bad and that ain’t good (Paul Francis Webster/Duke Ellington) Keith Jarrett ……….(7:05)
08  Blame it on my youth (Edward Heyman/Oscar Levant)/Meditation (Jarrett) Keith Jarrett .(7:19)
09  Be my love (Sammy Cahn/Nikolaus Brodsky) Keith Jarrett ……………………………………………….(5:33)
10  Shenandoah (traditional folk song) Keith Jarrett ……………………………………………………………..(5:46)
11  I’m through with love (Gus Kahn/Joseph Livingston/Matt Malneck) Keith Jarrett …………...(2:56)
12  Time on my hands (Vincent Youmans/Harold Adamson/Mack Gordon) Keith Jarrett ……...(6:07)

Non ho detto che l'interessata aveva circoscritto la volontà di approfondimento del solo "pianosolo" (e ciò nonostante io le avessi coni insistenza proposto di approfondire anche il pianoforte nella classica formazione "trio"), insomma, la scelta è stata dettata dalla qualità delle trascrizioni, dalla comprensibilità delle armonie e dalla "possibilità" di esecuzione: eseguibili (magari rallentate) a prima vista per un pianista classico esperto.
 

 

41
Le mie esecuzioni / Re:Help esecuzione
« il: Luglio 28, 2017, 11:15:22 pm »
sommessamente, se posso intervenire, credo che la visione diretta dell'esecuzione di un pianista più abile non possa contribuire in modo significativo a migliorare la nostra performance più di quanto possa fare l'ascolto della medesima esecuzione in massimo raccoglimento magari AD OCCHI CHIUSI.
insomma, l'osservazione diretta della esecuzione del maestro non ci aiuta a superare limiti reali.
durante l'ascolto puoi migliorare ogni singola battuta, intendiamoci dal punto di vista esecutivo ciò non si verificherà, ma concettualmente... del resto il suono che immaginiamo quando suoniamo spesso è di gran lunga migliore rispetto a quello che riusciamo a riprodurre. tuttavia il pensiero musicale non è sordo. resta nella mente, e per quanto frustrante. ci stimola a migliorarci non solo nella tecnica.
dopo di che indosso le cuffie e me ne vado a strimpellare il terzo tempo del quarto piano concerto di rachmaninov

42
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 28, 2017, 10:26:10 pm »
ribaltando lo prospettiva si potrebbero approfondire i compositori classici che più di altri hanno aperto la strada al jazz...

43
Quale pianoforte? / Re:acustico o digitale?
« il: Luglio 28, 2017, 07:15:34 pm »
fare quello che hanno fatto loro non è neanche lontanamente alla mia portata... questo sia chiaro. ma è bello pensare che il tuo strumento possa consentire a geni come loro la possibilità di esprimersi. io non credo nella reincarnazione: sia chiaro. ma metti mai che un giorno un gatto mi dovesse passeggiare sulla tastiera... e metti mai che quel gatto, sì! insomma, hai capito. in una simile circostanza 1000 volte un piano acustico! riusciresti ad immaginare un gatto (reincarnato) che zampettando sul tuo pianoforte digitale tirasse fuori tali espressività. e per intenderci, sia chiaro, non mi riferivo affatto alle intro dei due pezzi nelle parti in cui i pianisti interagisco direttamente sulle corde dell'arpa. no. affatto. a tutto quello che segue. a tutto quello che viene prodotto dall'interazione tasto-martelletto-corda.
ora, felini a parti, (e poi non potrebbero reincarnarsi in quadrumani?) reincarnazioni a parte. dico sul serio. puoi anche solo immaginare di creare un simile suono con un digitale, e dico: immaginare. sia chiaro, la maggior parte di noi non ci riuscirà, ma metti una sera a ceche la tua signora ti porta a casa a cena collegi di lavoro, tra i quali un pianista coreano "da concerto", in grado di suonare a livelli per noi inarrivabili ma certamente immaginabili. OK? a questo punto riesci ancora immaginare che il tuo pianoforte sia acustico? con i brani ascoltati in premessa io no. 

44
About Jazz / Re:E' morto Renato Sellani, uno dei padri del jazz italiano
« il: Luglio 22, 2017, 10:02:43 pm »
m i emoziono ancora molto al ricordo del maestro Sellani ascoltato dal vivo, in un suo solo, al teatro fraschini di paiva. poi, adorando danilo rea, non posso che esternarvi il piacere dell'ascolto del loro "duo".
un abbraccio ai familiari

   

45
About Jazz / Re:vorrei iniziare ad ascoltare jazz...
« il: Luglio 22, 2017, 09:46:03 pm »
in effetti, concettualmente, il tema è sterile.
confesso poi che i brani proposti nell'apparente semplicità propongono insidie ancora insuperabili espressivamente da chi scrive.
detto ciò.
più classico-jazz proponete?

 

Pagine: 1 2 [3] 4