Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - perna giuseppe

Pagine: [1] 2 3 4
2
Armonia / ANALISI ARMONICA DI "Time remembered" - B Evans
« il: Febbraio 03, 2014, 02:02:56 am »
      ANALISI ARMONICA DI “Time remembered”  - Bill Evans –
-   Prima parte     -
Questa è una analisi di primo livello, cioè i Modi elencati sono quelli più ingoing.
Nella seconda parte elencherò i  Modi outgoing.
Il brano può essere ascoltato al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=2VopGbXJ0tc
E’ un brano modale a mio parere tra i più interessanti scritti da Evans.
Il movimento modale è molto articolato per la presenza di diversi Modi, nove per l’esattezza,  per questo il brano rientra nella categoria del “modale complesso”.
Elencherò gli accordi siglati negli spartiti comunemente reperibili in letteratura, tenete comunque presente che l’accordo, in Armonia modale, identifica un Modo e quindi come tale va concepito ed eseguito.
Eseguo l’analisi armonica seguendo la successione degli accordi così come presenti in spartito indicando prima il Modo e poi la scala appropriata per l’accordo.

B-9: modo B dorian – scala D lydian
Cmaj(#11): modo C lydian – scala C lydian
Fmaj: modo  F lydian – scala F lydian
E-9: modo E dorian – scala G lydian
A-7: modo A dorian – scala C lydian
D-7: modo D dorian – scala F lydian
G-7: modo G dorian – scala Bb lydian
Ebmaj: modo  Eb lydian – scala Eb lydian
Abmaj: modo Ab lydyan – scala Ab lydian
A-9: modo A dorian – scala C lydian
D-9: modo D dorian – scala F lydian
G-7: modo G dorian – scala Bb lydian
C-7: modo C dorian – scala Eb lydian
F-9: modo F dorian – scala Ab lydian
E-9: modo E dorian – scala G lydian
B-9: modo B dorian – scala D lydian
Eb-9: modo Eb dorian – scala Gb lydian
A-9: modo A dorian – scala C lydian
C-9: modo C dorian – scala Eb lydian
F#-9: modo F# dorian – scala A lydian
B-9: modo B dorian – scala D lydian
G-9: modo G dorian – scala Bb lydian
Ebmaj: modo Eb lydian – scala Eb lydian
D-9: modo D dorian – scala F lydian
C-9: modo C dorian – scala Eb lydian

Ovviamente trovandoci di fronte ad un brano modale, non possiamo parlare di tonalità, la scala lydia prevalente nel senso che è più presente è Eb lydian, per cui a mio parere il centro tonale è Eb lydian ed intorno ad esso gravitano gli altri modi creando tensioni e distensioni modali che poi risolvono in Eb lydian, questa idea è confermata anche dal fatto che l’accordo terminale di riposo è C-7 la cui scala di riferimento è Eb lydian.
Da notare il lungo plateau modal di rara bellezza che comincia in nona misura con il A-9 e termina in ventiduesima misura con G-9. Esso è caratterizzato da una sequenza di Modi di tipo dorian ed il movimento armonico è affidato esclusivamente al cambio di tonica modale mentre il modo resta lo stesso, meraviglioso pedal point modale nel senso che non adoperiamo una nota o un gruppo di note ripetute, come in armonia tonale, ma un intero modo per creare il pedal point.
Il brano non è caratterizzato da particolari movimenti tensivi in quanto i Modi adoperati sono solo due: dorian e lydian. L’alternanza in varia maniera dei due modi, il Dorian più tensivo ed il lydian meno tensivo,  determina le tensioni e distensioni modali. Da notare l’assenza di scale modali che inducono ad un sound tonale e cioè non esistono il modo ionian ed il modo mixolydian. Da sottolineare che il lungo plateau modal dorian che si estende dalla nona alla ventiduesima misura è fondamentale ed è la chiave di lettura del brano nel senso che  crea la lunga tensione che poi risolve in Eb lydian, altro motivo  per ritenere che questo modo sia il centro tonale della composizione.
Per quanto riguarda l’andamento delle toniche modali esistono intervalli di tipo diverso ma quello più presente è l’intervallo di quarta giusta che invertito è un intervallo di quinta giusta e crea quindi una cadenza mascherata gradevole per il fatto che segue la legge degli overtones.
Ci sarebbe ancora molto da dire, andremmo oltre lo scopo di questo articolo.
Utile consultare testi specialistici.
Giuseppe Perna

3
Armonia / AUTUMN LEAVES - analisi armonica - II parte -
« il: Gennaio 23, 2014, 12:27:47 am »
ANALISI ARMONICA DI “AUTUMN LEAVES” – J.Mercer
Seconda parte
Nella prima parte ho elencato le scale più “ingoing” da suonare sugli accordi del brano nel corso della improvvisazione.
Nella seconda parte elencherò le scale più “outgoing”.

A:  A-7 / D7 / Gmaj7 / Cmaj7 / F#-7b5 / B7 / E- / E- /

B:  F#-7b5 / B7b9 / E- / E- / A-7 / D7 / G maj7 / G maj7 /
F#-7b5 / B7b9 / E-7  Eb7 / D-7  Db7 / Cmaj7 / B7b9 / E- / E- /

A-7: C diminished tono/semitono,
         è possibile convertire l’accordo in A-7b5 e suonare su questo la scala
         Eb lydian.
D7:  C diminished tono/semitono, Eb lydian, Ab lydian, Gb lydian     
        Aumentata.
F#-b5: C diminished tono/semitono.
             E’ possibile  convertire l’accordo in F#-7 e suonare su questo la
             scala A lydian.
B7b9: A lydian, G lydian aumentata.
E-:  conversione in E-7b5 e utilizzo di scala Bb lydian.
Giuseppe Perna.

4
Armonia / Re:Scale in tutti i modi
« il: Gennaio 11, 2014, 01:22:30 pm »
http://www.pianoconcerto.it/forum/index.php?/topic/2732-armonia-funzionale-tonale-modale-modalecromatica-cromatica/
Credo sia il testo che cerchi ed a cui poter attingere tutti coloro che vogliano entrare nel mondo modale evitando gli elenchi di scale modali., non elenchi di scale ma utilizzo funzionale delle stesse soprattutto nel contesto del jazz modale.

5
Armonia / Autumn leaves - analisi armonica -
« il: Gennaio 08, 2014, 01:08:35 am »
ANALISI ARMONICA DI “AUTUMN LEAVES” - J.Mercer
Le scale indicate sono quelle più "Ingoing". Nel prossimo articolo, per lo stesso brano indicherò le scale più "outgoing".
 
A:  A-7 / D7 / Gmaj7 / Cmaj7 / F#-7b5 / B7 / E- / E- /
 
B:  F#-7b5 / B7b9 / E- / E- / A-7 / D7 / G maj7 / G maj7 /
F#-7b5 / B7b9 / E-7  Eb7 / D-7  Db7 / Cmaj7 / B7b9 / E- / E- /
 
A: Le prime tre misure contengono il II-V-I maggiore che risolve in Gmaj7,
segue il II-V-I minore che risolve in E-, triade di tonica.
B: sono presenti gli stessi II-V-I maggiore e minore ed in più la sequenza E- Eb7 / D-7  Db7 / che risolve in Cmaj7. In questa sequenza gli accordi Eb7 e Db7 sono i sostituti tritonici rispettivamente di A7 e G7.
SCALE ADOPERABILI
A-7: C lydian, C lydian augmented, C lydian diminished,
D7: C Lydian, C Lydian augmented, C Lydian diminished.
Gmaj7: G Ionian, G Lydian, G Lydian augmented.
Cmaj7: C Lydian, C lydian augmented, C Lydian diminished.
F#-7b5: C Lydian, C Lydian augmented, C Lydian diminished
B7b9: Eb Lydian augmented
E-: G Lydian, G Lydian augmented, G Lydian diminished
La sequenza E- Eb7 / D-7 Db7/ Cmaj7 essendo finalisticamente orientata verso la risoluzione in Cmaj7 accetta le scale C lydian e C ionian.
Giuseppe Perna

6
Armonia / Re:Intervalli Giusti
« il: Gennaio 13, 2012, 02:59:01 pm »
La musica è un'erba spontanea, non una pianta da giardino.

7
Armonia / Re:ARMONIA MODALE CONTEMPORANEA
« il: Dicembre 20, 2011, 06:01:53 pm »
Ciao Paola, chiedo scusa per ciò che mi hai fatto presente, vorrei soltanto fare presente che di professione sono medico dentista ed al di la della cultura musicale non c'è niente altro che muova il mio agire. La ma intenzione è quella di gettare un sasso nello stagno, o meglio in una cultura musicale stagnante e ripetitiva. Spero che "pianosolo" condvida questa opportunità.

8
Armonia / Re:ARMONIA MODALE CONTEMPORANEA
« il: Dicembre 20, 2011, 12:42:51 am »
ARMONIA.
In effetti la parola deriva dal greco "armonia" che signifca: collegamento, giuntura, connessione, e dal verbo "armozo" : collego, connetto, unisco.
Quindi nell'armonia tonale un suono preso da solo comunqe non ha valore; assume valore in rapporo ai suoni precedenti e successivi in quanto si crea la cosiddetta linea melodica, lo stesso discorso valga per gli accordi la cui sequenza stabilita in base alle regole tonalistiche assume un significato che ad oggi, dopo anni e secoli di tonalismo, piace ancora di più in quanto è diventato prevedibile da parte dell'ascoltatore.
La musica che utilizza i modi soltanto in quanto tali e/o con un'ottica tonalistica giustamente non contiene armonia in quanto non esiste una sequenza di accordi che abbia un andamento cadenziale o finalistico come nella musica tonale.
Questo è vero finchè
1) la musica modale viene vista dal punto di vista tonale.
2) fino a che la musica modale si propone attraverso brani che utilizzino un solo modo nella forma non alterata.
 punto 1):
Una sequenza di accordi della musica tonale crea "armonia" sulla base delle "qualità dinamiche di un gruppo di accordi"(concetto che d'ora in poi definirò con il termine anglosassone"Contour".)
Nella musica modale esiste la possibilità di creare il "contour".
E questa possibilità esiste anche nelle composizioni che utilizzino un solo modo.
Il contour ha per fine la creazione di un senso logico che colleghi gli accordi. Nell'armonia tonale la creazione del "contour" ha delle regole,BASATE SU CRITERI LOGICI, che conosciamo ( tipo II-V-I, cascata di quinte alla Gershwin, Coltrane changes, turn around vari....).
Nella musica modale esistono altre regole che ci permettono di creare un contour e sono basate su altri principi ad esempio sul concetto di tensione e distensione tonale: La disposizione dei semitoni in una scala modale(es: Phrygian),determina il suo grado tensivo, rispetto ad un'altra scala modale nella quale i semitoni hanno un'altra disposizione(es: Mixolydian).Di conseguenza l'utilizzo di scale modali fatto in base a certe regole crea un contour basato su ALTRI CRITERI LOGICI e quindi una "connessione" tra gli accordi ed i modi utilizzati che merita il nome "ARMONIA".

punto 2):
L'utilizzo di un solo modo nella forma non alterata è giustamente privo di armonia in quanto vengono a mancare le tensioni e le distensioni viene a mancare il contour modale come descritto brevemente nella risposta precedente.
Anche quì comunque esiste il modo per creare distensione e tensione e per creare un contour!
La possibilità ci viene data dall'utilizzo dei modi alterati.
Questi sono i modi tradizionali nell'ambito dei quali si introducono le "note mancanti". Mi spiego meglio: se ad esempio partiamo dal modo base -C Lydian- in un brano monomodale, le note presenti nella scala sono qelle che tutti conosciamo. Le note mancanti sono Db-Eb-F-Ab-Bb.(Ricordiamoci che qualsiasi scala è un estratto della scala cromatica e quindi le note mancanti sono in realtà note " non suonate" ma non "note non esistenti" nella scala scelta: Introducendo tali note una alla volta oppure anche più di una per volta otteniamo le "scale modali alterate". Desidero fare un esempio semplificativo:
Se introduciamo Db avremo altri accordi ed altre linee melodiche come la triade Db/F/A, se introduciamo Eb avremo la triade Eb/G/C o altre triadi come ad es Eb/G/Bb ed altre linee melodiche e così via. Tutte queste nuove forme accordali si sovrappongono al cantus firmus del C Lydian in forma poliaccordale, contrappunistica o polifonica creando situazioni a carattere bitonale ecc....
Questo tipo di approccio alla scala modale fa sì che una scala modale alterata in vario modo con l'aggiunta delle note mancanti è in grado di creare situazioni di tensione e distensione tonale con introduzioni di vari nuovi accordi e linee melodiche che si sovrappongono al modo base creando un "contour" e quindi l' ARMONIA. La logica che connette le varie forme accordali e tramite la quale scegliere le note mancanti da suonare ESISTE e brevemente tale logica agisce in funzione del grado di dissonanza creato dalla nota scelta da inserire. Infatti ogni nota mancante è inserita im un "livello di dissonanza" secondo la logica IN-OUT.

9
About Jazz / Re:Le vostre esperienze di Jazz - Dove studiare?
« il: Dicembre 18, 2011, 07:49:47 pm »
Per chi sia interessato allo studio della armonia modale:
http://armoniamodale.blogspot.com/2011/12/prefazione-al-trattato-di-armonia.html

10
Armonia / Re:Intervalli Giusti
« il: Dicembre 18, 2011, 07:45:06 pm »
Per gli appassionati di "Armonia contemporanea" ed Armonia modale"
http://www.armoniamodale.blogspot.com/
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/

11
Per gli appassionati di "Armonia contemporanea" ed Armonia modale"
http://www.armoniamodale.blogspot.com/
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/

12
Armonia / Re:Testi di armonia modale
« il: Dicembre 18, 2011, 07:43:32 pm »
Per gli appassionati di "Armonia contemporanea" ed Armonia modale"
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/

13
Armonia / Re:i tetracordi ed altro
« il: Dicembre 18, 2011, 07:42:41 pm »
Per gli appassionati di "Armonia contemporanea" ed Armonia modale"
http://www.armoniamodale.blogspot.com/
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/

14
per gli appassionati di "Armonia contemporanea" e di "Armonia modale"
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/
http://www.armoniamodale.blogspot.com/

15
Armonia / Re:ARMONIA MODALE CONTEMPORANEA
« il: Dicembre 18, 2011, 07:38:15 pm »
Per gli appassionati di "Armonia contemporanea" ed Armonia modale"
http://www.armoniamodale.blogspot.com/
http://www.facebook.com/#!/groups/62784792657/

Pagine: [1] 2 3 4