Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - guc

Pagine: [1] 2 3 ... 17
1
Tecnica / Re:Cervello questo sconosciuto.
« il: Marzo 15, 2019, 09:01:16 am »
Recentemente ho scoperto che chiudendo gli occhi alcuni passaggi mi riescono più facili. E' come se riuscissi ad entrare meglio in contatto con i miei polpastrelli e acuissi il senso del tatto (e dell'udito). Forse è per questo che ci sono musicisti non vedenti bravissimi o musicisti che anche se vedono non guardano neanche la tastiera (penso agli occhi alzati al cielo di Petrucciani mentre fa acrobazie musicali).
 
Un'altra rivelazione che ho avuto di recente è che l'ostacolo principale nel suonare prima ancora di essere tecnico è mentale. Certo, le dita lente non vanno da nessuna parte, ma molti passaggi difficili sono difficili perchè prima di tutto faccio fatica a "pensarli". Non riesco a seguire tutte le note, c'è qualche alterazione che non mi è chiara, faccio confusione con la diteggiatura, è un salto che mi richiede troppo tempo per pensarlo...
 
Anche le mie sono solo riflessioni...

2
Presentiamoci / Re:Bentrovati, nuovo arrivato.
« il: Marzo 07, 2019, 09:20:59 am »
Il blues sta affascinando sempre più anche me.
E' una musica spontanea.
Prima o poi imparerò a suonarlo...

3
Tecnica / Re:Hanon e metodo di studio
« il: Marzo 05, 2019, 09:00:53 am »
Assolutamente sì, meno stai su un esercizio e meglio è.

4
In effetti da quel che dici non sembra un problema di latenza.
Il ritardo sul suono dovresti sentirlo anche quando suoni una nota (prima schiacci il tasto e poi senti il suono). Se non è così forse il problema è un altro

5
Presentiamoci / Re:Stefano, 52 anni...
« il: Febbraio 19, 2019, 03:02:41 pm »
Davvero toccante, spero che qualcuno riesca ad aiutarti

7
Era un tutorial Reaper che è il programma che uso di solito per registrare e "giocare" un pò con la musica.
E in un video spiegava il problema della latenza e come aggirarlo modificando la frequenza e altri parametri... non ci capisco granchè per cui non so spiegarti bene.
Appena riesco lo cerco

8
Avevo visto un video al riguardo.
Se riesco a recuperarlo ti giro il link

9
Tecnica / Re:Come eseguire il preludio N.7 op. 28 di Chopin
« il: Febbraio 12, 2019, 08:55:01 am »
Solo una precisazione sul pedale.
Non intendevo dire che non ci va ma mentre nello spartito è indicato fino al secondo movimento, in molte esecuzioni che ha linkato Sergiomusicale mi sembra che venga alzato sul terzo. In questo modo, a mio giudizio, non si sente lo stacco necessario tra una frase e l'altra creando un pò di confusione.
Probabilmente suonato con un piano antico questo non si sentirebbe ma con un piano moderno che ha più risonanza secondo me se non staccato al momento giusto non da un bel effetto.

10
Quale pianoforte? / Re:Piano Acustico Vs Ibrido
« il: Febbraio 11, 2019, 09:09:42 am »
Mi spiace, sui digitali non son ferrato  ???

11
Tecnica / Re:Come eseguire il preludio N.7 op. 28 di Chopin
« il: Febbraio 08, 2019, 11:05:14 pm »
Non sono riuscito ad eleggere un preferito perché ci sono cose che mi piacciono e non mi piacciono in tutte le esecuzioni.
Ti dico le mie impressioni.
La maggior parte per me sono troppo lente e in molte il pedale viene tenuto troppo a lungo e sporca un po' la frase successiva. Non capisco perché molti fanno l'accordo di FA# (bat 12) ppp, alcuni anche arpeggiato.
Forse quella che mi piace di più è quella di Rubinstein

12
Tecnica / Re:Riprendere a suonare
« il: Febbraio 06, 2019, 09:30:36 am »
Prova a riprendere qualche vecchio pezzo e vedi cosa sei ancora in grado di fare.
Vent'anni sono tanti, ma vedrai che ti ci vorrà poco per togliere un pò di ruggine.
E' come andare in bici, una volta che hai imparato non scordi mai.
Puoi scaldarti con un pò di scale e di apreggi.
 
Ma come hai fatto a vivere vent'anni senza musica???   :o

13
Teoria musicale / Re:Accento del trillo
« il: Febbraio 05, 2019, 01:44:50 pm »
Il trillo dovrebbe essere privo di accento.
Puoi dare un piccolo accento che ti aiuta a tenere il tempo.
Deve essere più utile a te a tenere il tempo che da far sentire all'ascoltatore.
Però non ogni due note ma almeno ogni quattro (DO-re-do-re-DO-re-do-re). Più aumenti la velocità e più note devi raggruppare. Nei trilli molto veloci puoi dare un leggero accento alla prima nota e basta (se lo spartito non prevede altro)

14
Presentiamoci / Re:Utilizzo del piano con silent Yamaha u1 sh2
« il: Gennaio 29, 2019, 10:08:20 am »
Ciao, anch'io ho un U1 con silent quindi ti posso parlare per esperienza diretta.
Suonare col silent è più "facile" nel senso che il suono è più pulito, anche troppo. Anche se tieni sempre il pedale giù non hai l'effetto di confusione che ti da il suono acustico.
Inoltre è più difficile non fare suonare la nota quando abbassi troppo lentamente il tasto.
Per contro è un suono molto più finto.
Non solo è un suono artificiale ma anche una dinamica decisamente inferiore rispetto a quella delle corde che vibrano. Non ti permette tutte le sfumature dell'acustico. Il ppp e il fff non sono gli stessi e quando ti togli le cuffie e alzi lo smorzatore ti rendi conto di passare da una Fiat a una Ferrari.
Detto ciò io sono un fedele sostenitore del silent perchè senza questo strumento avrei smesso di suonare già parecchi anni fa.

15
Quale pianoforte? / Re:Yamaha b3silent
« il: Gennaio 14, 2019, 09:19:07 am »
Quel prezzo per un B3 mi sembra un pò alto. Io fossi in te mi farei un giro in un altro negozio.
E poi prima di tutto devi provarli. Puoi provare anche l'U1 usato (anche quel prezzo mi sembra un pò alto ma se è rigenerato bene li può valere), per me è un ottimo pianoforte.
Verifica anche se per l'usato è incluso il trasporto (se è un negozio potrebbe comprenderlo)

Pagine: [1] 2 3 ... 17