Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Francesco Campanella

Pagine: [1] 2 3
1
Di tutto e di più / Re:Musica classica contemporanea
« il: Giugno 01, 2020, 06:02:19 pm »
Mi è venuto in mente un pezzo molto bello...
...Fammi sapere se ti è piaciuto!
Purtroppo ho un' opinione diversa ma sono qui anche per ringraziarti per la condivisione  ;)

2
Di tutto e di più / Re:Musica classica contemporanea
« il: Maggio 30, 2020, 09:39:36 am »

Non so se lo conoscevi e se corrisponde ai tuoi gusti.

Non lo conoscevo, più nomi ho a disposizione per ascoltare nuovo materiale e meglio è, e ti ringrazio per questo  ;D

3
Di tutto e di più / Re:Musica classica contemporanea
« il: Maggio 22, 2020, 09:35:42 pm »
Comunque posso citarti qualche nome di contemporaneo come esempio di musica d'arte, ma non aspettarti il linguaggio della classica, perché proprio il linguaggio evolve con l'evolvere del contesto storico, sociale, ecc.
Hai perfettamente ragione quando parli di linguaggio e ti ringrazio per la tua risposta perchè mi ha dato degli spunti interessanti per nuovi ascolti.Fondamentalmente sono alla ricerca di nuovi ascolti e ti ringrazio per i tuoi consigli  ;)

4
Di tutto e di più / Musica classica contemporanea
« il: Maggio 04, 2020, 12:07:02 am »
Salve ragazzi, vorrei un parere :)
Noi sappiamo cos'è la musica ed è per questo che è difficile per me riuscire a trovare musica classica contemporanea...
Mi spiego, ad oggi il contemporaneo è il Pop, negli anni 90 poteva essere Dance o Britpop, nei 50 il Rock and roll, nei 20 era il Blues, jazz; prima di tutto questo, per me è musica classica.

Come dicevo, mi mancano i compositori contemporanei da ascoltare, faccio riferimento a musicisti d' ispirazione puramente classica (prima del 20° secolo, ma qualsiasi influenza è benvenuta :) )

Non cerco ascolti, cerco compositori di musica classica viventi, sperando che non vengano indicati solo nomi di compositori legati a pellicole cinematografiche <3

5
Area Spartiti / Re:Schumann Album for the Young op 68
« il: Aprile 06, 2020, 12:20:51 am »
In ogni caso, puoi facilmente osservare dallo spartito che l'esecuzione che hai proposto è molto libera, aggiunge molte dinamiche non indicate. Mi permetterei di dire che è anche abbastanza fuori stile: il titolo tradotto vuol dire "Danza dell'orso". Ti è parso danzante? A me no  ;D


Mi pare molto cupo e tetro come risultato finale e di conseguenza mi rendo anche conto che l' inizio non coincide in cosa è stato praticamente scritto nello spartito (l' inizio con la sola mano sinistra).
Dovrei vedere se su altre edizioni è riportato qualcosa che si collega con quello che viene realmente ascoltato.
Questa è l' eterna linea di confine, secondo me, tra esecuzione ed interpretazione e le libertà che quest' ultima può concedere  :)


Gentilissimo comunque per la segnalazione dello spartito  ;)

6
Area Spartiti / Schumann Album for the Young op 68
« il: Aprile 05, 2020, 09:21:16 am »
Salve a tutti ragazzi, non riesco a trovare lo spartito per il seguente brano.
Ahimè, dal momento che non ho musica scritta, posso solo indicarmi il titolo e posso mettere a disposizione un link che permette di aprire il player di Spotify.

Vi ringrazio se sarete in grado di indicarmi qualsiasi risorsa, ma anche se non lo sarete  8)

https://open.spotify.com/track/11aACvtKxjDgomA39y6v5a?si=CGmpbGDORciAV2dStOebQw
Album fur die Jugend, op 68, Supplement: Anh. No.3 Barentanz

7
Tecnica / Danza campestre Beethoven
« il: Marzo 28, 2020, 11:10:17 pm »
Salve ragazzi,
Non vi sembra che il tempo inserito all' inizio dello spartito sia incredibilmente veloce per essere considerato un pezzo "facile"?
Inoltre, dove le note staccate sono cerchiate in rosso, non notate un controsenso inserire il pedale nella battuta? Come si può staccare quelle due note usando il pedale in tutta la battuta?

Vi ringrazio per le vostre risposte, trovate la pagina in allegato :)

8
Tecnica / Re:Passaggio edizione Casella Beethoven sonata
« il: Marzo 21, 2020, 11:38:48 pm »
Le edizioni ABRSM che ho consigliato ovviamente non sono su IMSLP perché sono tutte edizioni molto recenti, con meno di 20 anni, quindi abbondantemente ancora protette da copyright. Purtroppo se vuoi un'edizione buona per gli standard odierni devi acquistare un'edizione creata ai tempi odierni, mi sembra logico, no?  ;)


Difatti la questione del copyright è ciò che ho pensato per quanto riguarda IMSLP.Concordo in pieno per quanto riguarda l' acquisto, ho comunque cercato il download online, come tra l'altro mi hai mostrato tramite link  ;D

9
Tecnica / Re:Passaggio edizione Casella Beethoven sonata
« il: Marzo 21, 2020, 03:52:14 pm »
L'edizione che consiglio per quasi qualsiasi cosa è l'edizione ABRSM


Che è l' edizione che non ha pdf disponibili su imslp  :(
Ciò che mi dispiace è che curatori o editori vanno in finale, a volte, a mutare le intenzioni dei compositori.
Capisco abbellimenti o sfumature che possono far meglio digerire un fraseggio, però "editare per mutare" è come aggiungere o modificare colori non-originali ad un quadro, secondo me...
Ti ringrazio per la dritta sulle edizioni e gli esempi che hai elencato  ;)

10
Tecnica / Re:Passaggio edizione Casella Beethoven sonata
« il: Marzo 19, 2020, 11:39:51 am »
Questo ti dovrebbe far capire perché tale edizione da musicisti seri non viene più usata: il passaggio così come indicato nella prima edizione è molto diverso, immagina cosa può voler dire studiare l'intera sonata...


Consigli a questo punto altre edizioni per le sonate di Beethoven?
Come ti dicevo a me Casella sembra valido anche per altri studi, a questo punto mi stai facendo ri-considerare un pò tutto  ;D
Suggerisci altre edizioni anche per le composizioni che ti ho citato prima?





11
Tecnica / Re:Passaggio edizione Casella Beethoven sonata
« il: Marzo 18, 2020, 11:17:37 pm »
Io mi limiterei a suonare quello che è riportato nella prima edizione, però.


Diciamo che leggere le note scritte in quel modo mi ha fatto pensare e di conseguenza sono andato a vedere altre edizioni  ;)
Speriamo che andando avanti questi "ornamenti" di Casella più che aiutarmi fanno sorgere dei dubbi, per ora (anche per quanto riguarda Bach con le invenzioni, sinfonie e suite) le sue revisioni mi sembrano complete e chiare; spero che andando avanti le cose non cambino  ;D


12
Tecnica / Passaggio edizione Casella Beethoven sonata
« il: Marzo 18, 2020, 05:40:47 pm »

Salve ragazzi,
Come potete vedere il re ed il sol cerchiati in rosso sono più piccoli nel 1° e nel 2° bicordo evidenziati rispetto alle altre note.
Posso chiedervi come mai? È l' edizione curata da Casella e mi sembra che in altre edizioni quelle 2 note non sia praticamente presenti.


Vi ringrazio per qualsiasi vostro commento :)

13
Di tutto e di più / Bertini, Heller e simili
« il: Marzo 08, 2020, 11:25:50 pm »

Salve ragazzi, una curiosità :)
Mi piacciono molto gli studi di Bertini ed Heller, li trovo molto più "musicali" rispetto a quelli di Czerny, Clementi e dello stesso Cramer. So che gli studi sono prettamente didattici ed a volte la "sonorità" può essere sacrificata per forgiare la tecnica, comunque sia...


Vorrei ascoltare qualcosa di simile ai primi due compositori, sapete consigliarmi o suggerirmi qualche nuovo ascolto?


Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi vostra risposta :)

14
Problemi tecnici / Re: Liquidi su tastiera pianoforte digitale
« il: Aprile 01, 2018, 01:44:26 pm »
Non te la prendere... succede, e non solo ai pianoforti... ;) ricordo una tastiera di computer che mi venne consegnata per una riparazione, dicendo che improvvisamente non andava più. Il bello fu che appena venne presa da una dei ragazzi che lavoravano con me e rovesciata... sputò fuori sui pantaloni del malcapitato un'intera tazza di caffé  ;D ;D.  Ma veniamo al tuo problema.
Ovvio che mai e poi mai si dovrebbe avvicinare del liquido alla tastiera, ma visto che è successo direi che la cosa fondamentale è di non connettere la corrente, se non dopo aver ripristinato il tutto, altrimenti si rischiano corto-circuiti. Ma visto che anche questo , penso, sia già stato fatto... vediamo cosa si può fare.
Non credo che la garanzia copra tale evenienza  ::) quindi se hai un punto di riferimento su un negozio valido portala al più presto, dicendo come stanno le cose, e vedi cosa possono fare.
Se al contrario sei da solo perché hai acquistato su internet od altro e vuoi comunque cercare di intervenire considera la possibilità di farlo da solo, se hai esperienza di bricolage, o di affidarti ad un amico che la possiede od ad uno che ripara computer e televisori... visto che il problema alla componentistica, in questo caso, dovrebbe potersi affrontare in seconda battuta (se è solo rimasta acqua e non ci sono parti danneggiate potrebbe essere un intervento ammissibile).
Se sei da solo e con esperienza di bricolage apri subito la tastiera (vedi se su internet trovi su Youtube esempi in merito), occhio a non stiracchiare le due parti appena aperte se hanno collegamenti comuni... e poni attenzione ai gommini dei tasti, perchè spesso il problema risiede nell'acqua che si infila tra la parte grafitata del tasto in gomma ed il contatto sulla piastra, e che difficilmente va via con un phon!. aspetta che tutto sia ben asciutto e rimonta... incrociando le diota ;)
Nota: i gommini sono una parte delicatissima della tastiera, maneggiali con estrema dolcezza cura ed attenzione!!!!

Ti ringrazio Sergio, cercherò di portare lo strumento in un negozio autorizzato o qualcosa di simile...
Spero di riuscire a risolvere la situazione o a riparare il tutto, cercando di evitare una nuova spesa per un nuovo pianoforte  :)

15
Problemi tecnici / Liquidi su tastiera pianoforte digitale
« il: Aprile 01, 2018, 12:39:56 pm »
Salve a tutti ragazzi, una domanda :)
Aldilà del fatto che probabilmente ci capisco poco di queste cose, vorrei cercare di capire se è possibile fare qualcosa in merito, se è possibile intervenire per risolvere il problema oppure, purtroppo, c'è poco da fare...
Ahimè ieri sera mi stavo preparando per esercitarmi un pò sul mio pianoforte digitale ed ho avuto la brillante idea di appoggiare un bicchiere d'acqua (pieno) su di esso; accidentalmente questo maledetto bicchiere si è rovesciato completamente sul pianoforte ed il liquido è andato "all' interno" del pianoforte, passando attraverso "gli spazi" offerti tra i tasti della tastiera stessa...
Ho cercato prontamente di eliminare il tutto, la parte liquida diciamo, usando carta ed anche un phon, per cercare di asciugare il tutto; ho impiegato all' incirca 10-20 minuti per risolvere la situazione o limitare i danni il più possibile, ma non ho ottenuto il risultato sperato...
La tastiera dello strumento non risponde propriamente a ciò che viene premuto o suonato; semplicemente le cose stanno così :)

Vi chiedo, secondo voi, "aprendo" lo strumento, svitando il tutto e cercando di cambiare le parti elettriche al suo interno danneggiate, si può risolvere il problema? Chiedo semplicemente, secondo voi, questa cosa è fattibile? Qualcuno di voi ha avuto esperienza in merito o si è trovato in una situazione simile e attraverso la sostituzione di alcune parti o altri interventi è riuscito a risolvere il tutto?
Ovviamente il tutto effettuato da un personale in grado di sostituire le parti difettose; il pianoforte è fuori garanzia...

Grazie mille per qualsiasi tipo di risposta in merito :)

Pagine: [1] 2 3