Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Pianorganist

Pagine: [1] 2 3 ... 5
1
Tecnica / Re:bach e canzonette
« il: Ottobre 28, 2011, 05:30:27 pm »
Salve.
Ma .. da quanto tempo suona ? Cosa sta facendo precisamente di Bach ?
Saluti.

2
Tecnica / Re:Cesi Marciano esercizio n. 12
« il: Ottobre 25, 2011, 03:15:27 pm »
Salve.
La "parentesi col puntino" si chiama "punto coronato". Teoricamente, come in questo caso, serve a prolungare il valore della nota a piacimento dell'esecutore. In determinate prassi esecutive, poi, può assumere altri significati.

Il fatto che le note siano più piccole rispetto alle altre significa che son note di abbellimento .. infatti vengono fatte a piacere ed infatti dopo scrive "a tempo".

Saluti.

3
Salve.
berebè ha ben descritto il giusto modo di studiare gli arpeggi. Per lo studio degli arpeggi consiglio vivamente il Fascicolo n.4 della tecnica pianistica di A.Longo. Pozzoli mai fatto usare e, secondo me, tali esercizi servono a ben poco ... se non a rischiare una tendinite!
Saluti.

4
Tecnica / Re:Inventio 10 di Bach
« il: Ottobre 23, 2011, 10:03:56 am »
Salve.
I mordenti in Bach, nella maggior parte dei casi, si sviluppano sulla nota inferiore ed a distanza di semitono diatonico.
Per quanto riguarda il: bisogna farlo o no ... Non c'è una regola. In una partitura di musica barocca, a differenza di una partitura di musica romantica, classica, contemporanea, moderna, c'è scritto solo l'essenziale (ovviamente, stiamo nelle edizioni Urtext .. quindi ..) .. sta all'esecutore fraseggiare, mettere gli abbellimenti, ecc .. quindi: se ti piace fallo il mordente, se non ti piace: non farlo.

Per lo staccato da utilizzare nel pezzo: dipende a che velocità lo esegui. Se non lo esegui troppo veloce, puoi usare uno staccato di polso. Altrimenti devi usare uno staccato di dito.

Saluti.

5
Tecnica / Re:Studio di un brano classico e uno di musica leggera
« il: Luglio 08, 2011, 10:17:22 pm »
Salve.
Mah ... ogni brano ha un livello di difficoltà diverso. Dipende dalla sua mano, dalle sue capacità tecniche. Dipende dalla partitura del brano di musica leggera. Io ad esempio ho delle partiture non tanto facili da suonare ... intorno ad un VI .. forse anche VII per alcune ..  anno di pianoforte come difficoltà.. e vanno studiate (magari da un ragazzo) coem una sonata di Mozart ..... Certo, se son i soliti 4 accordi o 4 arpeggi spezzati con la melodia sopra .. beh .. potrebbe essere un buon esercizio farlo a prima vista da parte sua. Almeno che non è proprio agli inizi .. allora dovrà guardarselo un po'.
Saluti.

6
Salve.
L'ho letto un pò tutto di sfuggita. Beh, parlare di "armonizzazione di un canto dato" è un pò troppo perchè non fa alcun cenno di armonia (si, spiega un pò la formazione degli accordi ed accenna qualcosa sulla concatenazioni .. ma non va oltre). Però possono servire per chi inizia da zero.
Saluti.

7
Tecnica / Re:cose nuove dal mondo ... il solfeggio
« il: Maggio 15, 2011, 08:21:51 am »
Salve.
In parte è vero. In altri Stati non vi è il solfeggio parlato ma semplicemente il solfeggio ritmico (si scandisce ritmicamente, tralasciando i nomi delle note), il dettato è molto più evoluto di come lo facciamo noi in quanto lo fanno anche a 2 voci e, si, si privilegia in cantato.
Saluti.

8
Tecnica / Re:Composizione
« il: Aprile 17, 2011, 11:13:26 pm »
Salve.
Ma quel mattone è già un qualcosa di più. Conosce bene la teoria musicale ? Ha le nozioni fondamentali di armonia ? Purtroppo non è uan domanda a cui si può rispondere. Studiare composizione è una delle imprede più ardue in ambito musicale. 10 anni di durissimo lavoro, sacrifici, sbattimenti di testa non indefferenti. 10 anni di studio con la S maiuscola. E' un qualcosa che non si può spiegare. Comporre in stile classico, ha detto niente ! Non ci si immagina nemmeno cosa c'è dietro.
Come detto da Christian, molti iniziando a fare composizione o dopo il diploma (laurea) in strumento o dopa la licenza di armonia complementare, quando uno sa a cosa sta andando incontro.
Saluti.

9
Tecnica / Re:DIFFICOLTA' CON UN ESERCIZIO BEYER
« il: Aprile 17, 2011, 11:08:55 pm »
Salve.
Ritmicamente quell'esercizio non dovrebbe crearle problemi. Le consiglio vivamente di aiutarsi col metronomo. Magari meglio se digitale. Può impostare il battito alla croma e così, seguendo quello e partendo ovviamente da 30 alla croma, non può sbagliare! Per Ogni semiminima alla mano sinistra (anche per la pausa) il metronomo deve battere due crome .. che farà con la mano destra. Quando ha le simiminime in entrambe le mani, lasci battere due crome ugualmente. Quando ha la minima alla mano destra, ogni due croem fa un bicordo alla mani sinistra. La pensi così. Ripeto, all'inizio usare il metronomo aiuta molto. Certo, non deve diventare una dipendenza ! Va usato si ma con moderazione. Anche con un metronomo meccanico va bene ..
Saluti.

10
Tecnica / Re:Suono sforzato e suono portato
« il: Marzo 26, 2011, 06:41:28 pm »
Salve.
Rimane una definizione errata! Non è quello il modo di definire uno sforzato. Se pur pratica, ma errata.
Saluti!

11
Tecnica / Re:dubbio tecnico
« il: Marzo 24, 2011, 09:34:59 pm »
Salve.

Citazione
Sarà ma non ne sono molto convinto perchè secondo me se voglio suonare più piano devo alleggerire il peso del braccio.ciao

La pensi come le pare a questo punto.
P.S. Non sono uno studente al primo anno.

Saluti.

12
Tecnica / Re:Consiglio!
« il: Marzo 17, 2011, 09:24:56 am »
Salve.
COnsiglio la laettura di questo mio post: http://forum.pianosolo.it/tecnica/hanon-pro-o-contro/msg6667/#msg6667
Saluti.

13
Tecnica / Re:dubbio tecnico
« il: Marzo 16, 2011, 02:56:18 pm »
Salve.
Non c'è dubbio sul fatto che il il peso va TUTTO scaricato sulla tastiera del pianoforte.
Saluti.

14
Salve.
E può suanare con quelli. Non ho capito cosa vuole. Se vuole un arrangiamento scritto ed armonicamente corretto, beh .. gli accordi non si mettono a caso nelle loro posizioni .. e c'è da considerare anche la melodia ... Scusi eh ..
Saluti!

15
Armonia / Re:Come si inizia ad arrangiare?
« il: Marzo 04, 2011, 02:47:12 pm »
Salve.
Dovrebbe iniziare a studiare un pò di teoria musicale (magari il programma previsto per l'esame di licenza di Teoria, solfeggio e dettato) per poi passare a studiare un pò di armonia .. almeno per avere le basi. Di armonia dovrebeb fare minimo un programma previsto per l'esame di licenza biennale di Armonia complementare, almeno ..
Saluti.

Pagine: [1] 2 3 ... 5